Benvenuto
Benvenuto su "Michael Jackson the King of Love...". Per i nuovi utenti registrati, il Forum vi invita a presentarvi nella sezione
"PRESENTAZIONI"
in modo da ricevere un caloroso benvenuto da parte di tutti gli utenti!!!
Il Forum ricorda a tutti gli utenti di leggere sia il regolamento generale, che i regolamenti interni di ogni sezione. Sono poche e semplici regole facili da seguire per facilitare la navigazione di tutti e il nostro lavoro. Buon divertimento a tutti.

Grazie
Facebook





"Michael Jackson the King of Love..." ha anche un gruppo su Facebook iscriviti!!!

In Evidenza
Visite
Votaci
Ti piace il nostro Forum??? Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!!
Migliori Siti Dettagli mjjkingoflove.forumattivo.com/
Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD nella classifica.... Sito d'argento sito web Continuate a votarci ogni mese e aiutateci a crescere!!!
I postatori più attivi del mese

Migliori postatori
PιεcεOғAηHεαят♥; (12290)
 
Sere_MJ (10376)
 
Fairy MJ (8626)
 
MIKE&JANETpassion! (8454)
 
** DirtyDianaEle ** (8444)
 
DirtyMetalJackson (5881)
 
MissMJNaughty (3524)
 
Zaira♥ (2966)
 
Ashley (2550)
 
~D i f f e r e n t; (1477)
 


Oprah intervista i figli di Michael

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da ** DirtyDianaEle ** il Mar 9 Nov 2010 - 14:58

aggiornato primo post

_________________
avatar
** DirtyDianaEle **
Admin
Admin

Messaggi : 8444
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 29
Località : Roma
Umore Umore : relax

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da MIKE&JANETpassion! il Mar 9 Nov 2010 - 17:33

non capisco niente di inglese=/
avatar
MIKE&JANETpassion!
The Legend
The Legend

Messaggi : 8454
Data d'iscrizione : 22.02.10
Età : 19
Località : neverland!
Umore Umore : incompresa

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da MJ4ever il Mar 9 Nov 2010 - 18:45

MIKE&JANETpassion! ha scritto:non capisco niente di inglese=/
quoto quoto quoto quoto
avatar
MJ4ever
This is It
This is It

Messaggi : 863
Data d'iscrizione : 11.08.10
Età : 21
Località : asti
Umore Umore : relax

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da ** DirtyDianaEle ** il Mar 9 Nov 2010 - 20:34

bisogna aspettare la traduzione comunque da quel poco che ho capito e mi riferisco all'intervista dei figli, hanno praticamente parlato di che cosa vorrebero fare da grandi e quali ricordi belli hanno del padre......ha parlato praticamente solo Paris

_________________
avatar
** DirtyDianaEle **
Admin
Admin

Messaggi : 8444
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 29
Località : Roma
Umore Umore : relax

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da DirtyMetalJackson il Mar 9 Nov 2010 - 22:40

Ragazzze io ho trovato nuove foto dell'intervista e...di Prince MJ
avatar
DirtyMetalJackson
The Legend
The Legend

Messaggi : 5881
Data d'iscrizione : 25.04.10
Età : 21
Località : City of Evil
Umore Umore : ..We miss u Jimmy ♥

Vedi il profilo dell'utente http://www.facebook.com/Otaky4LifeOffPage

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da Sere_MJ il Mar 9 Nov 2010 - 22:42

Benissimo, postale quando riesci Bravo!
avatar
Sere_MJ
The Legend
The Legend

Messaggi : 10376
Data d'iscrizione : 22.02.10
Località : Comacchio

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da DirtyMetalJackson il Mar 9 Nov 2010 - 22:43

Grazie...le postero' domani pomeriggio
avatar
DirtyMetalJackson
The Legend
The Legend

Messaggi : 5881
Data d'iscrizione : 25.04.10
Età : 21
Località : City of Evil
Umore Umore : ..We miss u Jimmy ♥

Vedi il profilo dell'utente http://www.facebook.com/Otaky4LifeOffPage

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da MIKE&JANETpassion! il Mer 10 Nov 2010 - 14:33

ok attendiamo! grazie Diana! Very Happy grazie Ele =)
avatar
MIKE&JANETpassion!
The Legend
The Legend

Messaggi : 8454
Data d'iscrizione : 22.02.10
Età : 19
Località : neverland!
Umore Umore : incompresa

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da silvia80 il Mer 10 Nov 2010 - 15:23

Ragazze su fb sta circolando la traduzione dell'intervista dopo vado a vederla...Andate su Sony teorie del complotto hanno tradotto la prima e la terza parte dell'intervista..

silvia80
King of Pop
King of Pop

Messaggi : 1080
Data d'iscrizione : 17.09.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da Sere_MJ il Mer 10 Nov 2010 - 15:26

Se vuoi puoi postarle anche tu, basta che dopo sotto metti il link da dove le hai copiate Very Happy
avatar
Sere_MJ
The Legend
The Legend

Messaggi : 10376
Data d'iscrizione : 22.02.10
Località : Comacchio

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da DirtyMetalJackson il Mer 10 Nov 2010 - 15:33

avatar
DirtyMetalJackson
The Legend
The Legend

Messaggi : 5881
Data d'iscrizione : 25.04.10
Età : 21
Località : City of Evil
Umore Umore : ..We miss u Jimmy ♥

Vedi il profilo dell'utente http://www.facebook.com/Otaky4LifeOffPage

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da ** DirtyDianaEle ** il Mer 10 Nov 2010 - 20:33

aggiornato primo post

_________________
avatar
** DirtyDianaEle **
Admin
Admin

Messaggi : 8444
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 29
Località : Roma
Umore Umore : relax

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da silvia80 il Mer 10 Nov 2010 - 23:11

Riporto la parte tre dell'intervista tradotta.
PARTE TRE: O: sono davvero sorpresa di vederla qui Sig. Jackson perchè il mondo crede che voi due siate divorziati J+K: non siamo divorziati O: uno di voi aveva fatto richiesta di divorzio, non è vero? K: Mai O: mi sembra che andiate d'accordo J: non litighiamo K: qual...e è la cosa che apprezza di piu' nella Sig.ra Jackson? J: è una persona fantastica, è come Michael O: cosa le manca di piu' di Michael? J: tutto perchè lui è sempre presente, nelle foto, ovunque, anche se vado al casino' o al ristorante la sera viene suonata la sua musica, è dappertutto O: non si riesce a sfuggire J: mi riporta sempre alla mente tutte le sue sessioni di prove perchè io ero sempre presente O: pensa che Michael avesse paura di lei? J: non credo avesse paura di me, quello di cui lui aveva paura era di sbagliare e non del fatto che io lo picchiassi, non l'ho mai picchiato O: lui mi disse, nell'intervista che feci nel 1993, che lei lo picchiava J: sono contento che sia cresciuto in un modo che gli ha permesso di essere selezionato tra tutti i ragazzi di Gary per diventare quello che poi è diventato. Molti altri ragazzi di Gary facevano uso di droga al tempo. O: anche io fui cresciuta in questo modo e mi picchiarono proprio per questo motivo, questa era la cultura all'epoca. Era questo il suo modo di crescere i figli? J: tutto stà a vedere cosa intendi per "picchiare" O: ok, allora qui il problema è l'uso della parola "picchiare". Se non li picchiava mi puo' allora dire quale era il suo modo per educarli? K: io credo che non voglia ammettere il fatto che questo è il modo in cui le persone di colore crescono i loro figli O: io avevo solo chiesto se usasse o meno .... K: lui usava la cintura, si' O: lasciate che vi chieda questa cosa. Sapendo quello che ora sapete pensate che sarebbe stato meglio fare le cose in modo diverso? J: beh, io lo punivo si' con una cintura quando non si comportava bene ma era per tenerlo lontano dai guai, dal carcere. I miei figli, 9 figli, nessuno di loro è mai stato in carcere. O: Si pente di quelle cinghiate? J: No, perchè li ho tenuti lontano dai guai in questo modo O: quando vi accorgeste per la prima volta che Michael aveva qualcosa di speciale? K: beh noi avevamo una lavatrice che faceva molto rumore quando lavava, il cestello faceva questo rumore e lui era proprio piccolo e lo vedevi ballare al ritmo del cestello della lavatrice con il suo biberon in bocca e fu allora che dicemmo "questo bambino è speciale". O: ecco tutti i ragazzi, ciao. Presentatevi. Prince Michael, ciao Paris, Randy, Jaffar, Jermajesty?? Come lo pronunci? - J-E-R-M-A-J-E-S-T-Y - O: quindi cosa dovremmo fare in tua presenza? Un inchino? Mi sento come se tu meritassi un inchino. Ciao Donte, Genevieve, manca Blanket... ciao Blanket! Ragazzi ci sediamo e parliamo un po'? Perchè no? E' pieno di sedie. Allora... vivete tutti qui voi? - Si' - O: parlatemi un po' di voi. Cosa vi piace fare? PR: video giochi e sport K: dille cosa ti piacerebbe fare da grande. PR: produttore e regista cinematografico O: Prince Jackson, tu vuoi fare il produttore e regista cinematografico? K: Paris e tu cosa vorresti fare? PA: vorrei diventare attrice, quando saro' piu' grande. K: stai studiando quindi? E' seria la cosa? PA: si', a volte studio prosa. O: davvero? E dove? PA: beh, con mio padre. O: credo che vi abbia cresciuto in questo modo. Volevo sapere se siete tutti nel mondo dello spettacolo, se seguite la tradizione di famiglia. Cosa fate? Cantate tutti? Jermajesy tu cosa fai? - canto - Genevieve? - canto - Quindi tutti voi cantate o recitate? Vi ricordate quando per la prima volta guardaste un video dei Jackson 5? Ad esempio all'Ed Sullivan Show? - noi li guardiamo ancora, siamo cresciuti con quei filmati - E quindi vi siete detti "la nostra famiglia non è come le altre, è un po' diversa" Siete cresciuti normalmente o è forse questa la normalità per voi? - questa per noi è la normalità - quindi andate a scuola tranquillamente? - si' - (a Prince) questo quindi è il primo anno in cui voi frequentate una normale scuola? PR: s' PA: penso che ero un po' nervosa O: riguardo a cosa? PA: a tutto O: a quello che avrebbero detto.... come ti sei presentata per la prima volta? Sono stati loro a dire "abbiamo un altro alunno oggi" PA: no, hanno detto solo "chi è nuovo alzi la mano e tanti ragazzi alzarono la mano" O: ti sarai sentita meglio? PA: si' O: gli altri ragazzi come si comportano sapendo chi siete? Cosa succede quando scoprono chi siete? PA: una mia amica ad esempio non lo sapeva, l'ha scoperto solo dopo e mi ha detto che non la preoccupa. O: ti piace che la gente ti tratti come una di loro? PA: si' O: allora Blanket tu invece ricevi lezioni private a casa? B: si' O: deve sicuramente essere stato difficile per voi... c'era un tempo in cui voi eravate letteralmente coperti dietro un velo. Ve li ricordate quei tempi? PR: si' O: sapevate perchè al tempo portavate la maschera? PR: si', perchè quando uscivamo con nostro padre in questo modo non ci potevano riconoscere K: vi piaceva portare la maschera? PA: si', non era sempre bello portarla, a volte dava fastidio ma si'. O: era fatto per proteggervi? PA: si' O: tutti ti hanno sentita parlare al funerale Paris e tutti si commossero con le tue parole... quale è il ricordo piu' bello che avete del vostro papà? PA: è una domanda difficile O: ti lascio riflettere e faccio allora a te la stessa domanda PR: eravamo in Bahrein. Ci alzavamo presto e andavamo a fare delle passeggiate sulla spiaggia con Coca Cola e Skittles o Snickers PA: una volta andammo sul tetto, quando eravamo a Las Vegas dove abitavamo, e vedemmo le luci di Luxor, tutte le luci di Las Vegas e mangiavamo Snickers e Soda O: com'era come padre? Era molto severo oppure vi faceva fare quello che volevate? PA: era severo B: lui poteva fare quello che voleva O: ah! quindi lui faceva quello che voleva e voi no? Racconta altri momenti che passavi con lui, cosa facevate? PA: a volte mi portava in un museo perchè entrambi amavamo l'arte, e poi giocavamo anche fuori ed è arrivata Kenya 4 anni fa O: quando vivevate con vostro padre vi sembrava di non vivere una vita normale? PA: io dico che molti non capiscono che grande padre lui fosse. Io dico che era il cuoco migliore che abbia mai visto. O: un cuoco? PA: si', so che sei sorpresa ma lui era semplicemente un padre normale anzi era il miglior papà al mondo. O: beh, lasciami dire che un motivo per il quale ho voluto fare questa intervista è che il mondo non sa nulla di come lui fosse, di che padre fosse e quelle poche parole che tu hai pronunciato al funerale invece ci hanno fatto capire, anche se poco, che tipo di padre fossre. Io sono scioccata di sapere che cucinasse. Cosa cucinava? PA: faceva i migliori toast al mondo O: cucinava spesso per voi? PA: si' O: cosa vi manca di piu'? PA: tutto... O: grazie per aver parlato con me, ho apprezzato che abbiate condiviso questi ricordi http://www.youtube.com/watch?v=gLc-kt8Cq6I&feature=player_embedd

silvia80
King of Pop
King of Pop

Messaggi : 1080
Data d'iscrizione : 17.09.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da ** DirtyDianaEle ** il Mer 10 Nov 2010 - 23:37

grazie Silvia Very Happy

aggiornato primo post

_________________
avatar
** DirtyDianaEle **
Admin
Admin

Messaggi : 8444
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 29
Località : Roma
Umore Umore : relax

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da silvia80 il Mer 10 Nov 2010 - 23:54

* A
PARTE 2

K : Ero così in pena per loro.
O : Chi l'ha detto ai bambini? Qualcuno l'ha fatta.
K : Qualcuno gliel'ha detto perche quando sono arrivati stavano già piangendo.
O : E Paris diceva..?
K : Voglio andare via con te, non voglio vivere senza di te. Diceva tutte queste cose.
O : Molto, molto difficile.
K : Molto triste.
O : Poi ha provato mettere insieme i pezzi e ricostruire l'accaduto. Si parlava, allora, di un presunto overdose di farmaci. Era sotto shock sentendo tutto questo?
K : Non ho sentito nulla di farmaci, ma di propofol. Credo sia stata una overdose di propofol.
O : Si, overdose di propofol.
K : E usato nelle operazioni, per anestesiare i pazienti.
O : E un anestetico.
K : Esattamente.
O : E stata sorpresa, era la prima volta che sentiva che lui usava il propofol?
K : Si, la primissima volta.
O : Era a conoscenza del fatto che prendeva farmaci sotto prescrizione per aiutarsi a dormire, a sentirsi più equilibrato e ad arrivare a fine giornata? Era minimamente a conoscenza di questo?
K : No, ma ti ricordi quando ha subito ustioni allo scalpo e ha preso quei farmaci? Dopo molto tempo sono venuta a sapere che aveva sviluppato una dipendenza di questi farmaci.
O : Quindi era dipendente dopo l'incidente con Pepsi? Dipendente di analgesici.
K : Si.
O : E questo molto prima che lei arrivasse a saperlo?
K : Si.
O : Janet è stata lì da lui e ha dichiarato ch'è esistito un tentato intervento da parte della famiglia. Lo sapeva?
K : Si, me l'hanno detto loro. I bambini anche.
O : Che volevano implicarsi, intervenire e..
K : Semplicemente portarlo in un centro di riabilitazione e ripulirlo.
O : Non gli ha mai parlato di questa “dipendenza” sua?
K : Gli ho parlato una volta, quando l'ho saputo, ma lui lo negava.
O : Glielo ha negato.
K : Si. Gli ho detto che non vorrei sentire un giorno ch'è andato in overdose, perché mi avrebbe spezzato il cuore, avrebbe uccisa anche me. Però lui continuava a dirmi che non era [dipendente]. “Mamma, tu non mi credi. La mia propria mamma non mi crede!” Insisteva nel dirmi questo. Ho sentito però che sono in fase di negazione quando dicono questo.
O : C'era una parte di Lei che gli voleva credere, ma sapeva...?
K : Ebbene, c'era una parte di me che gli voleva credere, ma non l'ho creduto.

O : Cosa vorresti dire a Dr.Murray?
E a seguire, la mia visita nel giardino dietro casa,con i figli di Michael Jackson.

Nel 2005 Michael è stato processato, essendo accusato di molestie ai danni di un ragazzo di 13 anni. Dopo 5 mesi, Michael è stato assolto e giudicato “Innocente” su tutti i capi di accusazione.

3:55
O : Quello che credo sia notevole è che durante il processo del 2005 Lei era presente in quella aula di tribunale ogni singolo giorno. Come si è sentita Lei in questa situazione?
K : Non mi è stato affatto difficile essere lì ogni giorno per mio bambino che veniva processato e di cui sapevo fosse innocente. La cosa più dura è stata il capire se la giuria lo avessero creduto. Lo avrebbero mandato in prigione? Questo è stato terribilmente difficile. Pregavo per la verità. Mi dicevo : se solo avrebbero capito qual'è la verità, lui sarebbe fatto uscire subito e per sempre da quell'aula. Ed è successo. Non posso più parlare di questo.. non è terribile come non posso parlare di niente senza piangere? Sono stati dei tempi molto duri.
O : Si, dei tempi veramente duri.
K : Per lui e per la sua vita. Tutta la sua vita ha affrontare delle miserie del genere, ed erano tutte solo bugie.
O : Ha mai pensato, anche per solo un attimo, fosse esistita anche una sola possibilità che lui potesse essere colpevole di molestare un bambino?
K : No, non l'ho mai pensato, perché sapevo che non lo avrebbe fatto. Amava i bambini e siccome lui era sempre in mezzo a loro, questa era l'unico mezzo per questa gente - quelli la fuori che hanno messo sù tutto, loro sanno chi sono, non faccio dei nomi - di poter far pensare alla gente che lui abbia commesso queste cose. Perché lui era sempre circondato dai bambini. Lui mi diceva sempre : “Perché mi accusano di quello che amo di più? Piuttosto mi sloggerei il polso che fare del male ad un bambino.” Lo diceva sempre.
O : Lui come stava in quel periodo? Se riguardiamo le registrazioni di allora sembra che ad un certo punto sia entrato nell'aula in qualche modo fuori di se, forse prendeva dei farmaci? Chi lo sa. Si ricorda quel giorno quando è arrivato vestito di quello che sembrava il suo pigiama?
K : E arrivato in pigiama perche era andato all'ospedale. Era caduto, noi c'eravamo svegliati prima dell'alba, lui cade ed ha dovuto andare all'ospedale. Così facendo noi altri siamo arrivati un pò in ritardo e il giudice ci disse: se lui non arriva subito nell'aula, gli riteniamo la cauzione. Si trattava di circa 3 milioni di dollari e loro lo avrebbero ritenuta, non glielo avrebbero ridata. Quindi l'avvocato gli telefono e gli disse: vieni subito qui e lui venì vestito così com'era andato in quel ospedale, in pigiama.
O : Il processo l'ho ha cambiato?
K : Si che lo ha cambiato.
O : Come?
K : Si fidava della gente, il problema era che si fidava troppo. Però dopo quel processo non si fidava più di nessuno. Mi diceva sempre : “Mamma, non mi fido di nessuno fuor che di te.”

6:54
O a Joe : Si rimprovera quelle cinghiate ai suoi figli?
Seguono Joe, il padre di Michael e poi i suoi figli.
O ai figli : Cosa vi manca di più?

O : Che cosa, se mai, vorresti dire a dr.Murray?
K : C'ho pensato migliaia di volte su cosa gli avrei detta. Perche non hai avuto cura del mio bambino, perche sei uscito dalla stanza e s'era così pericoloso perche glielo hai somministrato?
O : Crede che Le ha ucciso il figlio?
K : Non lo posso accusare di uccisione[murder] , non so s'è stato intenzionale o accidentale. Non voglio addentrare nella questione, però mi sono fatta una mia idea, solo non la voglio divulgare.

Ecco le ultime notizie su dr.Murray. E accusato di omicidio involontario, si è dichiarato innocente e ritornerà in tribunale a gennaio. Se giudicato colpevole, potrebbe dover affrontare fino a 4 anni di prigione.

8:18
O : Tutti conosciamo il detto: “Il tempo guarisce tutte le ferite.” Si potrebbe applicare anche a Lei, per questa perdita del suo figlio?
K : No, per niente. Non credo proprio che succederà. Non credo che riuscirò mai a guarire. Migliorerà, ma in alcuni giorni è come se fosse appena accaduto.
O : E così ch'è andata per Lei?
K : Si. Ogni volta che mi capita di parlare di Michael, mi viene da piangere. Fa male, fa veramente male.
O : E ora sta crescendo i suoi figli?
K : Si.
O : Quanto spesso aveva visto i bambini? Li conosceva bene?
K : Li conoscevo, non posso dire di averli conosciuti veramente molto bene, ma solo abbastanza bene. Ci andavo sempre a trovarli, delle normalissime visite della nonna.
O : Cosa ne pensa del modo in cui li cresceva? Tutto quello che noi, tutto il resto del mondo, sapeva sul suo modo di crescerli era legato al momento in quale sporgete Blanket dalla finestra e ai momenti in cui abbiamo visto i bambini velati a passeggio. Qual'è la sua oppinione sui veli?
K : Non lo approvavo, ma poi non gli ho nemmeno detto niente al riguardo. Mi è stato detto dalla loro madre, la madre biologica, ch'era stata la sua idea e non di Michael.
O : Davvero? Di coprirli?
K : Si.
O : Presumo che se gli fai passeggiare velati questo non vada bene né per loro né per lui.
K : Oppure per quello che pensa la gente. So come la gente ti giudica, come diffondono dicerie.

10:00
O : Mi dica, se se la sente, come si è sentita Lei, visto che i bambini sono stati portati qui immediatamente dopo la sua morte, la sera stessa? Dev'essere stato veramente traumatico. Doveva vivere il suo personale lutto, i bambini dovevano vivere il loro, così che tutta la casa era in lutto. Che cos'è che le ha dato la forza di passare attraverso tutto questo?
K : Sai, quello che mi ha addolorata più di qualsiasi altra cosa al mondo è stato quando il personale dell'ospedale ci ha detto : “Ora potete andare via” e Paris mi disse: “Nonna, noi dove andiamo?”. Questo mi ha proprio spezzato il cuore. Le ho detto: andate a casa, dalla nonna. Non è questo quello che volete fare? E lei mi rispose: “Si, è lì che vogliamo andare”.
O : Li ha portato a casa con Lei, dove alcuni dei figli di Jermaine e Randy ci vivevano già. Com'è riuscita a farli integrare oppure è semplicemente andato tutto da se?
K : E andato da se. Hanno subito legato tutti quanti, il momento stesso che sono arrivati. Si divertivano molto, volevano fare molte cose che loro non avevano provato prima, come ad esempio quello che per loro era “andare in campeggio”. Abbiamo comprato un paio di tende e loro hanno campeggiato nel cortile. Hanno fatto molte cose insieme. Li ho assecondato in tutto quello che volevano fare in quel periodo. Il loro padre, il loro intero mondo era svanito; loro conoscevano solo Michael, il mio e il loro intero mondo erano polverizzati. Mi si stringeva il cuore.
O : Sig.ra Jackson, credo che sia veramente incredibile che dati questi bambini, loro avevano visuto letteralmente nel mondo di Michael Jackson. Di conseguenza è stata Lei quella che ha deciso che debbano essere integrati in un sistema scolastico comune e non più educati a casa?
K : Si, si è discusso questo, abbiamo parlato tra di noi e poi con i bambini. Paris mi aveva detto di non voler andare in una scuola, Prince invece era quello che voleva. Dopo che Prince ha deciso di andare, anche lei ha voluto vedere la scuola, decidendosi pure lei per la scuola fuori casa. Il più piccolo, Blanket, ci ha detto che lui non ci andrà mai, però adesso che gli altri tornano da scuola e raccontano quanto sia bello e hanno degli amici che vengono a trovarli, ora vuole provarci anche lui; forse l'anno prossimo ci andrà pure lui.
O : Che classe farà l'anno prossimo?
K : Blanket farà la 4-a l'anno prossimo.
O : Crede che sia venuto il tempo per lui di andare a scuola? Lei vuole mandarlo?
K : Non credo sia arrivato già il suo momento, perche è ancora timido, tanto timido.
O : Crede sia un bene per i bambini entrare nella società e non portare più il velo?
K : Si e credo che anche loro lo apprezzano, pur non avendomelo mai detto.
O : Secondo Lei, come si stanno adattando?
K : Molto, molto bene.
O : Parlano della mancanza del padre? Riescono a condividere questo con Lei oppure temono di renderla troppo triste?
K : A volte sì. Quello che dicono è “Papà avrebbe fatto questo o quello”, e sempre : “E così che faceva papà.” Paris e molto emotiva e parlava di lui tutto il tempo, ma è lei la più forte. Tutti i manifesti sui muri di stanza sua sono di Michael. Non capisco come riesce a gaurdarlo senza piangere. Io non ci riesco.

14:00
O : Ha intitolato il suo libro “Never Can Say Goodbye. Il racconto di Katherine Jackson”. Pensa a lui ogni giorno?
K : Ogni singolo giorno, senza eccezione, nemmeno una. A volte dico a me stessa di oddiarmi per pensare continuamente a lui, ma so ch'è fuori dal mio controllo.
O : Questi suoi pensieri sono sempre tristi oppure è capace a volte anche di...
K : A volte sono accompagnati da un sorriso. Penso a quello che usava fare, a com'era da piccolo, alle barzellette che era solito a dire, ma..Sarà per sempre nella mia mente.
O : Sente la sua presenza ?
K : Il suo ricordo è con me e ne ho tanti bei ricordi. Sono queste le cose che non ti possono essere mai portate via.

il video:
http://www.youtube.com/watch?v=iTyleGeYx-I

silvia80
King of Pop
King of Pop

Messaggi : 1080
Data d'iscrizione : 17.09.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da silvia80 il Mer 10 Nov 2010 - 23:55

Scusate voglio precisare che nella terza parte dell'intervista dove si specifica che Paris studia prosa con il suo papà in realtà il verbo è al passato quando era vivo studiava prosa con il papà. paris deve essere intelligentissima....

silvia80
King of Pop
King of Pop

Messaggi : 1080
Data d'iscrizione : 17.09.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da ** DirtyDianaEle ** il Gio 11 Nov 2010 - 14:48

aggiornato primo post

grazie Silvia Very Happy
sei sicura che il verbo è al passato??? perchè da come è impostata la conversazione a me non sembra

KJ: Paris e tu cosa vorresti fare?

PA: vorrei diventare attrice, quando saro' piu' grande.

KJ: stai studiando quindi? E' seria la cosa?

PA: si', a volte studio prosa.

OW: davvero? E dove?

PA: beh, con mio padre.

intende al presente quindi ??? è sbagliata la traduzione???

_________________
avatar
** DirtyDianaEle **
Admin
Admin

Messaggi : 8444
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 29
Località : Roma
Umore Umore : relax

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da DirtyMetalJackson il Gio 11 Nov 2010 - 14:59

Con mio padre???Ma che significa? Shocked
avatar
DirtyMetalJackson
The Legend
The Legend

Messaggi : 5881
Data d'iscrizione : 25.04.10
Età : 21
Località : City of Evil
Umore Umore : ..We miss u Jimmy ♥

Vedi il profilo dell'utente http://www.facebook.com/Otaky4LifeOffPage

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da ** DirtyDianaEle ** il Gio 11 Nov 2010 - 15:04

ferma Diana non facciamoci prendere dal panico...io sono gia arrivata alle conclusioni ma aspetto di capire se i verbi sono stati tradotti correttamente

_________________
avatar
** DirtyDianaEle **
Admin
Admin

Messaggi : 8444
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 29
Località : Roma
Umore Umore : relax

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da DirtyMetalJackson il Gio 11 Nov 2010 - 15:09

Ah va bene pale
avatar
DirtyMetalJackson
The Legend
The Legend

Messaggi : 5881
Data d'iscrizione : 25.04.10
Età : 21
Località : City of Evil
Umore Umore : ..We miss u Jimmy ♥

Vedi il profilo dell'utente http://www.facebook.com/Otaky4LifeOffPage

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da Sere_MJ il Gio 11 Nov 2010 - 16:08

Wooooooooooow vai Paris svelaci tutto Very Happy
avatar
Sere_MJ
The Legend
The Legend

Messaggi : 10376
Data d'iscrizione : 22.02.10
Località : Comacchio

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da DirtyMetalJackson il Gio 11 Nov 2010 - 16:14

Grande BF lol!
avatar
DirtyMetalJackson
The Legend
The Legend

Messaggi : 5881
Data d'iscrizione : 25.04.10
Età : 21
Località : City of Evil
Umore Umore : ..We miss u Jimmy ♥

Vedi il profilo dell'utente http://www.facebook.com/Otaky4LifeOffPage

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da Fairy MJ il Gio 11 Nov 2010 - 21:22

** DirtyDianaEle ** ha scritto:aggiornato primo post

grazie Silvia Very Happy
sei sicura che il verbo è al passato??? perchè da come è impostata la conversazione a me non sembra

KJ: Paris e tu cosa vorresti fare?

PA: vorrei diventare attrice, quando saro' piu' grande.

KJ: stai studiando quindi? E' seria la cosa?

PA: si', a volte studio prosa.

OW: davvero? E dove?

PA: beh, con mio padre.

intende al presente quindi ??? è sbagliata la traduzione???

Paris parla dì la verità ti prego....fai come zio Jermaine che ci lancia segnali.
La ragazza si è tradita o ha detto studio con mio padre per errore? Laughing

_________________


http://www.facebook.com/pages/Dunikart-il-mondo-dei-gioielli-e-non-solo/191975327483059?ref=hl Vendita di Gioielli di bigiotteria e gioielli della tradizione sarda visitate questa pagina metti mi piace e se ti piace qualcosa contattami pirat
avatar
Fairy MJ
Admin
Admin

Messaggi : 8626
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 33
Località : Roma
Umore Umore : Ottimo

Vedi il profilo dell'utente http://mjjkingoflove.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da DirtyMetalJackson il Gio 11 Nov 2010 - 21:36

Ieri Paris mi ha chiesto se avevo visto l'intervista....
avatar
DirtyMetalJackson
The Legend
The Legend

Messaggi : 5881
Data d'iscrizione : 25.04.10
Età : 21
Località : City of Evil
Umore Umore : ..We miss u Jimmy ♥

Vedi il profilo dell'utente http://www.facebook.com/Otaky4LifeOffPage

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da Sere_MJ il Gio 11 Nov 2010 - 22:42

Fairy ovviamente lancia segnali fischio
avatar
Sere_MJ
The Legend
The Legend

Messaggi : 10376
Data d'iscrizione : 22.02.10
Località : Comacchio

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Oprah intervista i figli di Michael

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum