Benvenuto
Benvenuto su "Michael Jackson the King of Love...". Per i nuovi utenti registrati, il Forum vi invita a presentarvi nella sezione
"PRESENTAZIONI"
in modo da ricevere un caloroso benvenuto da parte di tutti gli utenti!!!
Il Forum ricorda a tutti gli utenti di leggere sia il regolamento generale, che i regolamenti interni di ogni sezione. Sono poche e semplici regole facili da seguire per facilitare la navigazione di tutti e il nostro lavoro. Buon divertimento a tutti.

Grazie
Facebook





"Michael Jackson the King of Love..." ha anche un gruppo su Facebook iscriviti!!!

In Evidenza
Visite
Votaci
Ti piace il nostro Forum??? Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!!
Migliori Siti Dettagli mjjkingoflove.forumattivo.com/
Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD nella classifica.... Sito d'argento sito web Continuate a votarci ogni mese e aiutateci a crescere!!!
I postatori più attivi del mese

Migliori postatori
PιεcεOғAηHεαят♥; (12290)
 
Sere_MJ (10376)
 
Fairy MJ (8626)
 
MIKE&JANETpassion! (8454)
 
** DirtyDianaEle ** (8444)
 
DirtyMetalJackson (5881)
 
MissMJNaughty (3524)
 
Zaira♥ (2966)
 
Ashley (2550)
 
~D i f f e r e n t; (1477)
 


Discografia Di Janet Jackson

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Discografia Di Janet Jackson

Messaggio Da Fairy MJ il Mar 25 Gen 2011 - 21:57

Vi posto anche per la sezione di Janet la discografia che la riguarda, con curiosità, approfondimenti e tutte le canzoni degli album della nostra bella cantante!


La discografia di Janet Jackson comprende 10 album di inediti, 2 album di remix e 1 raccolta di successi.
Di seguito è pubblicata la lista degli album di Janet Jackson classificati in ordine cronologico, con la posizione in classifica nelle chart USA, UK e ITA e con le vendite mondiali (in milioni di copie):


Janet Jackson è l'album di debutto della cantante statunitense Janet Jackson pubblicato nel 1982 dalla A&M Records.




Tracce

1. "Say You Do" (René Moore, Angela Winbush) – 6:50
2. "You'll Never Find (A Love Like Mine)" (Moore, Winbush) – 4:11
3. "Young Love" (Moore, Winbush) – 4:58
4. "Love and My Best Friend" (Moore, Winbush) – 4:48
5. "Don't Mess Up This Good Thing" (Dana Meyers, Wardell Potts, Jr., Barry Sarna) – 3:55
6. "Forever Yours" (Attala Zane Giles, Phillip Ingram) – 4:57
7. "The Magic Is Working" (Gene Dozier, Dorie Pride) – 4:08
8. "Come Give Your Love to Me" (Glen Barbee, Charmaine Elaine Sylvers) – 5:03




Dream Street è il secondo album della cantante statunitense Janet Jackson pubblicato nel 1984 dalla A&M Records.




Tracce

1. "Don't Stand Another Chance" (John Barnes, Janet Jackson, Marlon Jackson) – 4:18
2. "Two to the Power of Love" (with Cliff Richard) (Peter Beckett, Steven A. Kipner) – 3:08
3. "Pretty Boy" (Jesse Johnson) – 6:37
4. "Dream Street" (Arthur Barrow, Pete Bellotte, John Philip Shenale) – 3:57
5. "Communication" (Paul Bliss) – 3:16
6. "Fast Girls" (Johnson) – 3:20
7. "Hold Back the Tears" (Chris Eaton) – 3:15
8. "All My Love to You" (Marlon Jackson, Anthony Patler) – 5:46
9. "If It Takes All Night" (David A. Bryant, Jay Gruska) – 4:08

Si prega tutte le iscritte di non commentare qui sotto.....se volete fare domande o commentare, potete aprire un nuovo Topic con il titolo "Discussioni sulla discografia di Janet Jackson".
Grazie per la collaborazione.
Fairy I love you

_________________


http://www.facebook.com/pages/Dunikart-il-mondo-dei-gioielli-e-non-solo/191975327483059?ref=hl Vendita di Gioielli di bigiotteria e gioielli della tradizione sarda visitate questa pagina metti mi piace e se ti piace qualcosa contattami pirat
avatar
Fairy MJ
Admin
Admin

Messaggi : 8626
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 33
Località : Roma
Umore Umore : Ottimo

Vedi il profilo dell'utente http://mjjkingoflove.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Discografia Di Janet Jackson

Messaggio Da MIKE&JANETpassion! il Mer 26 Gen 2011 - 15:13

Grazie Fairy (: quando avrò più tempo [venerdì xD] ti aiuto a postare!
avatar
MIKE&JANETpassion!
The Legend
The Legend

Messaggi : 8454
Data d'iscrizione : 22.02.10
Età : 19
Località : neverland!
Umore Umore : incompresa

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Discografia Di Janet Jackson

Messaggio Da Fairy MJ il Mer 26 Gen 2011 - 21:23

va bene grazie Mod!

Control è il terzo album della cantante statunitense Janet Jackson, pubblicato nel 1986 dalla A&M Records.
L'album rappresenta l'indipendenza artistica della cantante (20 anni all'epoca della pubblicazione del lavoro): infatti le due prove precedenti di Janet (Janet Jackson e Dream Street) non la vedevano come coproduttrice dei brani da lei cantati e in aggiunta il suo manager era il padre; con Control non solo la cantante licenziò il padre, ma divenne autrice del materiale da lei interpretato.



Inoltre l'opera fu co-prodotta assieme a due virtuosi del sound R&B contemporaneo all'epoca quasi agli esordi, la coppia Jam&Lewis. Cominciò un sodalizio che porterà Janet a produrre assieme al duo un totale di sette album, per oltre un ventennio di collaborazione.
Il disco rappresenta dunque un momento cruciale per la carriera dell'artista.

Tracce

1. "Control" (James Harris, Janet Jackson, Terry Lewis) - 6:00
2. "Nasty" (Harris, Jackson, Lewis) - 4:05
3. "What Have You Done for Me Lately" (Harris, Jackson, Lewis) - 5:00
4. "You Can Be Mine" (James Harris, Janet Jackson, Terry Lewis) - 5:15
5. "The Pleasure Principle" (Monte Moir) - 5:00
6. "When I Think of You" (James Harris, Terry Lewis) - 3:55
7. "He Doesn't Know I'm Alive" (Spencer Bernard) - 3:30
8. "Let's Wait Awhile" (Melanie Andrews, Harris, Jackson, Lewis) - 4:40
9. "Funny How Time Flies (When You're Having Fun)" (James Harris, Janet Jackson, Terry Lewis) - 4:30





Rhythm Nation1814 è il quarto album di inediti di Janet Jackson, rilasciato nel 1989 per la A&M Records.



Curiosità La rivista Rolling Stone l'ha inserito al 275º posto della sua lista dei 500 migliori album.

Tracce

1. "Interlude: Pledge" – 0:47
2. "Rhythm Nation" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis) – 5:31
3. "Interlude: T.V." – 0:22
4. "State of the World" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis) – 4:48
5. "Interlude: Race" – 0:05
6. "The Knowledge" (James Harris III, Terry Lewis) – 3:54
7. "Interlude: Let's Dance" – 0:03
8. "Miss You Much" (James Harris III, Terry Lewis) – 4:12
9. "Interlude: Come Back Interlude" – 0:21
10. "Love Will Never Do (Without You)" (James Harris III, Terry Lewis) – 5:50
11. "Livin' in a World (They Didn't Make)" (James Harris III, Terry Lewis) – 4:41
12. "Alright" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis) – 6:26
13. "Interlude: Hey Baby" – 0:10
14. "Escapade" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis) – 4:44
15. "Interlude: No Acid" – 0:05
16. "Black Cat" (Janet Jackson) – 4:50
17. "Lonely" (James Harris III, Terry Lewis) – 4:59
18. "Come Back to Me" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis) – 5:33
19. "Someday Is Tonight" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis) – 6:00
20. "Interlude: Livin'...In Complete Darkness" – 1:07

_________________


http://www.facebook.com/pages/Dunikart-il-mondo-dei-gioielli-e-non-solo/191975327483059?ref=hl Vendita di Gioielli di bigiotteria e gioielli della tradizione sarda visitate questa pagina metti mi piace e se ti piace qualcosa contattami pirat
avatar
Fairy MJ
Admin
Admin

Messaggi : 8626
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 33
Località : Roma
Umore Umore : Ottimo

Vedi il profilo dell'utente http://mjjkingoflove.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Discografia Di Janet Jackson

Messaggio Da MIKE&JANETpassion! il Gio 27 Gen 2011 - 13:41

Janet è il quinto album di inediti di Janet Jackson ed è il disco più venduto di tutta la sua carriera con quasi venti milioni di copie vendute nel mondo. Il singolo di lancio That's the way love goes ha fruttato a Janet un Grammy nella categoria di miglior brano R'n'B del 1993.



Tracce
1."Morning Intro Interlude" – 0:31
2."That's the Way Love Goes" (Jackson/Harris/Lewis) – 4:25
3."At the Door Interlude" – 0:12
4."You Want This" (Jackson/Harris/Lewis) – 5:05
5."If Prelude Interlude" – 0:07
6."If" (Jackson/Harris/Lewis) – 4:31
7."Interlude" – 0:04
8."This Time" (Jackson/Harris/Lewis) (featuring Kathleen Battle) – 6:58
9."Interlude" – 0:05
10."Throb" (Jackson/Harris/Lewis) – 4:35
11."What'll I Do" (Jackson/Cropper/Shamwell) – 4:05
12."Live at The Lounge Interlude" – 0:15
13."Funky Big Band" (Jackson/Harris/Lewis) – 6:08
14."In the Hellicopter Interlude" – 0:08
15."New Agenda" (Jackson/Harris/Lewis) (featuring Chuck D) – 4:00
16."That's the Way Love Goes Reprise Interlude" – 0:11
17."Because of Love" (Jackson/Harris/Lewis) – 4:20
18."Wind Interlude" – 0:11
19."Again" (Jackson/Harris/Lewis) – 3:47
20."Again Reprise Interlude" – 0:11
21."Where Are You Now" (Jackson/Harris/Lewis) – 5:47
22."Sea Interlude" – 0:10
23."The Body That Loves You" (Jackson/Harris/Lewis) – 5:33
24."Rain Interlude" – 0:18
25."Any Time, Any Place" (Jackson/Harris/Lewis) – 7:08
26."Rain Theme Interlude" – 1:36
27."Rain Theme Reprise Outro"/"Whoops Now" (Jackson) – 5:34




Contenuti
Con Janet. Janet decide di produrre un disco più intimistico ed eclettico del precedente Rhythm Nation 1814.
Laddove Rhythm Nation è dedicato a tematiche di interesse politico e sociale, quali le discriminazioni nei confronti delle persone di colore o la mancata istruzione dei bambini poveri, janet. è votato all'esplorazione del sè e soprattutto della propria sessualità.
Il singolo di lancio, That's the way love goes, rappresenta al meglio questo concetto; il brano infatti, parla del superamento delle barriere concettuali nel momento in cui si compie l'atto sessuale tra due persone innamorate. "Oh piccolo non metterti fretta-canta Janet- abbiamo tutta la notte davanti.
Sulla stessa scia sono da segnalare almeno If e Any time, any place, entrambi pubblicati come singoli. If narra della passione che la protagonista della canzone ha nei confronti di un uomo e della sua voglia di superare ogni inibizione concettuale in ambito sessuale. I desideri e le fantasie cantate però sono destinate a rimanere tali in quanto all'oggetto del desiderio "non importa nulla" ci informa Janet. La critica ha lodato molto il pezzo, in quanto l'artista ha ribaltato il classico luogo comune che vede la donna (in modo particolare la donna di colore) come oggetto passivo del desiderio, rendendo se stessa desiderosa e rendendo l'uomo l'oggetto passivo delle sue attenzioni.
Any time, any place invece descrive gli amoreggiamenti di Janet e dell'amato in pubblico: la cantante canta A me non frega nulla di quello che dicono, a me non frega nulla di quello che pensano. Le barriere sono state dunque superate e messe innocentemente in atto.
All'interno del lavoro emergono però anche le tensioni sociali che erano comparse in Rhythm Nation 1814. Nel brano New Agenda infatti, Janet esorta tutte le donne di colore ad istruirsi, per non essere succubi degli uomini e dei pregiudizi sociali. "La Storia mi è tenuta segreta, per tenere segreta la mia identità" esclama la cantante. La sua attenzione è dunque tesa in questa occasione, non solo a combattere i pregiudizi contro i neri, ma soprattutto i pregiudizi nei confronti delle donne di colore.
Musicalmente il lavoro presenta diversi stili, e va da brani di R'n'b contemporaneo con forti echi soul (That's the way love goes, Any time, any place) a ibridazioni con l'hip-hop (New Agenda) a influenza rockeggianti (What'll I do), alla dance (Throb) al pop purissimo dell'up tempo Whoops now o della ballata tradizionale Again.
In questo senso, janet. è sicuramente l'album più eclettico di Janet Jackson.

Singoli e videoclip

Il singolo di lancio fu That's the way love goes uno dei singoli di maggior successo della carriera di Janet. Il brano ebbe un gran successo internazionale e rimase al #1 della classifica statunitense dei singoli per 8 settimane. Il videoclip è d'ispirazione hippie e vede Janet mentre è insieme ad alcuni amici, ascoltando musica e conversando, con degli incensi accesi, in un'atmosfera molto rilassata. Nel frattempo, alcune coppie amoreggiano liberamente. Il clip è l'esplicazione visiva del concetto che è alla base della canzone.
Il secondo singolo fu If, un brano dalle sonorità rockeggianti, che narra del desiderio di conquistare uno sconosciuto, riluttante alle attenzioni della cantante, e del sogno di poter abbattere tutti i preconcetti in materia sessuale. Il videoclip, che riscosse consensi di critica e pubblico, è particolarmente futuristico. In un locale elitario, al quale si accede solo dopo aver pronunciato la parola d'ordine (If appunto), alcune persone si dedicano all'espletazione di pratiche sessuali, talvolta anche omosessuali, mentre Janet balla con alcuni ballerini su di un palcoscenico, con aria decisa ed aggressiva.
Il terzo estratto dall'album fu invece Again, una tradizionale ballad su di un amore perduto. Il video, decisamente più tradizionale rispetto ai primi due, mostra lo struggimento di Janet nel rivedere una VHS che mostra scene di lei con il suo ex innamorato. Il pezzo ebbe uno straordinario successo negli Stai Uniti d'America, piazzandosi al #1 della classifica dei singoli e divenendo il brano più radiotrasmesso in tutto il paese, finendo col vendere più di 1 milione di copie in patria. Il brano venne inoltre utilizzato come colonna sonora del film Poetic Justice e venne nominato agli Oscar del 1993, nella categoria Miglior canzone scritta per un film, perdendo in favore di Street of Philadelphia di Bruce Springsteen, composta per il film Philadelphia.
Il 4° brano estratto dall'album fu Because of love un pezzo dalle sonorità pop più scanzonato e spensierato rispetto agli altri singoli estratti. Il brano arrivò
Il 5° singolo fu Any time, any place, un raffinatissimo brano dalle sonorità soul, che parla della voglia di superare i tabù in campo amoroso. Il brano ebbe un grandissimo successo negli Stati Uniti, soprattutto presso le radio Rhythhm'n'blues: restò al #1 delle radio di musica black per dieci settimane consecutive e raggiunse la posizione #2 nella classifica generale dei singoli.
Il 6º e ultimo estratto estratto fu You want this, che è una dichiarazione di forza femminile in campo amoroso, che presenta sonorità hip-hop.

Edizioni speciali

Del cd venne stampata un'edizione a doppio disco; il primo disco è identico al cd presente nell'edizione normale, mentre il secondo disco presenta, oltre ad alcuni remix, l'inedito One more chance e la versione ricantata in francese di Again, oltre ad una nuova versione di Again che offre un arrangiamento diverso, con la musica eseguita solo dal pianoforte, accompagnato dalla voce di Janet.

Accoglienza critica e successo commerciale

L'album ricevette critiche particolarmente benevole e positive. La maggior parte dei critici lodò il coraggio di Janet nel ribaltare vecchi stereotipi sulle donne di colore, e la capacità di essersi evoluta musicalmente. Anche il pubblicò accolse favorevolmente il disco, che è diventato l'album più venduto di Janet Jackson.
avatar
MIKE&JANETpassion!
The Legend
The Legend

Messaggi : 8454
Data d'iscrizione : 22.02.10
Età : 19
Località : neverland!
Umore Umore : incompresa

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Discografia Di Janet Jackson

Messaggio Da Fairy MJ il Dom 27 Feb 2011 - 22:59

The Velvet Rope

The Velvet Rope è il 6° album di inediti di Janet Jackson ed è stato pubblicato nel 1997.



Tracklist
1."Interlude: Twisted Elegance" (Janet Jackson, Jimmy Jam and Terry Lewis, René Elizondo, Jr.) – 0:41
2."Velvet Rope" (featuring Vanessa-Mae) (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo Jr., Malcolm McLaren, Trevor Horn, Mike Oldfield) – 4:55
3."You" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo, Jr., Harold Brown, Sylvester Allen, Morris Dickerson, Howard Scott, Leroy Jordan, Lee Oskar, Charles Miller) – 4:42
4."Got 'Til It's Gone" (featuring Q-Tip and Joni Mitchell) (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo, Jr., Joni Mitchell, Q-Tip) – 4:01
5."Interlude: Speaker Phone" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo, Jr.) – 0:54
6."My Need" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo, Jr., Marylin McLeod, Pamela Sawyer, Nickolas Ashford, Valerie Simpson) – 3:44
7."Interlude: Fasten Your Seatbelts" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo, Jr.) – 0:19
8."Go Deep" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo, Jr.) – 4:42
9."Free Xone" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo, Jr., James Brown, Billy Buttier, Archie Bell, Michael Hepburn) – 4:57
10."Interlude: Memory" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo, Jr.) – 0:04
11."Together Again" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo, Jr.) – 5:01
12."Interlude: Online" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo, Jr.) – 0:19
13."Empty" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo, Jr.) – 4:32
14."Interlude: Full" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo, Jr.) – 0:12
15."What About" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo, Jr.) – 4:24
16."Every Time" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo, Jr.) – 4:17
17."Tonight's the Night" (Rod Stewart) – 5:07
18."I Get Lonely" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo, Jr.) – 5:17
19."Rope Burn" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo, Jr.) – 4:15
20."Anything" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo, Jr.) – 4:54
21."Interlude: Sad" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo, Jr.) – 0:10
22."Special"/"Can't Be Stopped" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis, René Elizondo, Jr.) – 7:55
Contenuti
The Velvet Rope è il 6° album di inediti di Janet Jackson ed è stato pubblicato nel 1997.

La critica musicale considera questo album come uno dei migliori della Jackson.

Il singolo di lancio, Got 'till it's gone, ha vinto un Grammy come miglior videoclip del 1997.

La critica musicale considera questo album come uno dei migliori della Jackson.

Il singolo di lancio, Got 'till it's gone, ha vinto un Grammy come miglior videoclip del 1997.

Curiosità

La rivista Rolling Stone l'ha inserito al 256º posto della sua lista dei 500 migliori album.

Contenuti

L'album è uno dei lavori più complessi all'interno della carriera di Janet.

Musicalmente, affidandosi come di consueto a Lewis e Jam, Janet mescola con successo sonorità pop a sonorità tipiche della black music, quali l'hip-hop o l'R'n'B moderno, arrivando a risultati molto intensi. Questa mescolanza stilistica era già stata messa in atto dalla Jackson nei suoi album precedenti, come Rhythm Nation 1814 o janet., ma con The Velvet Rope c'è una consapevolezza maggiore dell'ibridazione musicale impiegata.

È inoltre interessante notare la presenza della violinista Vanessa Mae nella traccia Velvet Rope, che arricchisce maggiormente il tessuto musicale.

Tematicamente l'album affronta argomenti diversi. Uno dei nodi cruciali è l'introspezione e l'analisi del se, che avviene in più di una traccia. Notevole in questo senso è You che è una sorta di dialogo di Janet con se stessa allo specchio: l'artista non si risparmia attacchi durissimi, sulla sua debolezza e sulla sua impossibilità momentanea di essere felice. Il cantato in questo brano è notevole, in quanto Janet sperimenta una voce rauca che non aveva mai utilizzato prima.

Un altro tema affrontato è quello dei pregiudizi sociali nei confronti degli omosessuali nel brano Free Xone, che ha una brevissima parte parlata all'inizio ed esplode subito in un insieme di suoni funkie. Il brano narra dell'ira di un uomo su un aeroplano nel momento in cui scopre che il passeggero che gli è a fianco è gay. Venature omosessuali presenta anche la versione di Tonight is the night di Rod Stewart, che narra dell'amore innocente e puro per una ragazza.

Importante è anche la tematica del sadomasochismo, che Janet esplora nel brano Rope burn, che all'epoca fece molto parlare di sé.

Il brano di maggior successo dell'album, Together Again, è una gioiosa elegia dedicata alle vittime dell'AIDS.

È da segnalare anche Got 'till it's gone, un dolce brano cantato in coppia con il rapper Q-Tip che campiona la celebre canzone di Joni Mitchell Big yellow Taxi.

Singoli e videoclip

Il singolo di lancio fu Got 'till it's gone, cantato in coppia con il rapper Q-Tip; il brano campiona il celebre brano di Joni Mitchell Big yellow Taxi. La canzone, dai toni particolarmente nostalgici, parla dell'impossibilità di tornare indietro nel rimediare a torti commessi. Il videoclip è ambientato in un locale frequentato da persone di colore e mostra alcune scene di razzismo. Nel video compare anche il volto di Joni Mitchell. Il filmato è considerato dalla critica come uno dei migliori della carriera di Janet e vinse il Grammy Award come miglior videoclip del 1997.

Il secondo singolo fu Together again, un gioioso brano pop dedicato alle vittime mietute dall'AIDS. Il pezzo ebbe un successo straordinario e divenne il singolo più venduto dell'intera carriera di Janet, con oltre 6 milioni di copie vendute e la vetta raggiunta in molteplici classifiche di singoli in tutto il mondo, tra cui gli Stati Uniti d'America. Il videoclip vede Janet in uno stato non precisato dell'Africa, con abiti tradizionali africani.

Il terzo estratto fu I get lonely, uno struggente brano d'amore, che presenta sonorità jazz. In esso Janet racconta le sue sofferenze amorose e il forte sentimento di solitudine provato in mancanza del suo innamorato.

Il quarto singolo fu l'allegro pezzo pop/hip-hop Go deep, il brano più spensierato dell'album, che descrive i preparativi per un'uscita tra amici. Il pezzo fu il primo singolo di Janet Jackson dal 1986 a non riuscire ad entrare nella classifica statunitense dei singoli.

Il quinto è ultimo singolo fu la ballata Everytime, un pezzo lento che canta la gioa dell'artista ogni volta che vede la persona amata. Anche Everytime, come Go deep, non entrò nella classifica statunitense dei singoli. Il videoclip della canzone ha toni particolarmente eterei ed è dominato dai toni dell'azzurro; vediamo Janet con delle lenti a contatto azzurre immersa in una piscina che si muove con leggiadria immersa in acqua.

Accoglienza critica e successo commerciale

la critica reagì molto bene soprattutto in Europa e giudicò l'album come il lavoro più riuscito di Janet Jackson. Anche l'accoglienza del pubblico fu calorosa e l'album finì col vendere più di 8 milioni di copie nel mondo e raggiunse posizioni alte nelle classifiche di tutto il mondo. Il successo però fu più vistoso in Europa che negli Stati Uniti; negli States, sebbene il successo fu buono (3 dischi di platino), fu inferiore a quello ottenuto da Janet con i suoi lavori precedenti.

_________________


http://www.facebook.com/pages/Dunikart-il-mondo-dei-gioielli-e-non-solo/191975327483059?ref=hl Vendita di Gioielli di bigiotteria e gioielli della tradizione sarda visitate questa pagina metti mi piace e se ti piace qualcosa contattami pirat
avatar
Fairy MJ
Admin
Admin

Messaggi : 8626
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 33
Località : Roma
Umore Umore : Ottimo

Vedi il profilo dell'utente http://mjjkingoflove.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Discografia Di Janet Jackson

Messaggio Da Fairy MJ il Dom 6 Mar 2011 - 21:48

All for You (album Janet Jackson)




All for you è il settimo album di inediti di Janet Jackson pubblicato nel 2001. Il cd ha fruttato all'artista 1 Grammy e una delle sue canzoni più note ed amate, la title-track All for You.

Tracklist

1. "Intro" – 1:00
2. "You Ain't Right" (Janet Jackson, James Harris III, Terry Lewis,Dana Stinson) – 4:32
3. "All for You" (Jackson, Harris, Lewis, David Romani, Wayne Garfield, Mauro Malavasi) – 5:30
* Contiene un campionamento del brano "The Glow of Love" dei Change
4. "2wayforyou (Interlude)" – 0:19
5. "Come On Get Up" (Jackson, Harris, Lewis, Stinson) – 4:47
6. "When We Oooo" (Jackson, Harris, Lewis) – 4:34
7. "China Love" (Jackson, Harris, Lewis) – 4:36
8. "Love Scene (Ooh Baby)" (Jackson, Harris, Lewis) – 4:16
9. "Would You Mind" (Jackson, Harris, Lewis, Stinson) – 5:31
10. "Lame (Interlude)" – 0:11
11. "Trust a Try" (Jackson, Harris, Lewis, Stinson) – 5:16
12. "Clouds (Interlude)" – 0:19
13. "Son of a Gun (I Betcha Think This Song Is About You)" (con Carly Simon) (Jackson, Harris, Lewis, Carly Simon) – 5:56
* Contiene un campionamento del brano "You're So Vain" di Carly Simon.
14. "Truth" (Jackson, Harris, Lewis, James Wright, Stan Vincent) – 6:45
15. "Theory (Interlude)" – 0:26
16. "Someone to Call My Lover" (Jackson, Harris, Lewis, Dewey Bunnell) – 4:32
* Contiene un campionamento del brano "Ventura Highway" degli America.
17. "Feels So Right" (Jackson, Harris, Lewis, Stinson) – 4:42
18. "Doesn't Really Matter" (Jackson, Harris, Lewis) – 4:25
19. "Better Days" (Jackson, Harris, Lewis) – 5:05
20. "Outro" – 0:09

Contenuti

Dopo la profondità tematica e musicale raggiunta con The Velvet Rope, Janet decide di sterzare sensibilmente verso un sound più allegro e gioioso e verso tematiche più superficiali con l'album All for you.

Il lavoro, coprodotto come d'abitudine coi fidati Terry e Lewis, è un mosaico di sonorità, tutte sempre molto allegre e serene: l'artista decide di prendere palesemente le distanza dall'universo intimo e triste del precedente lavoro.

Un gruppo di brani abbraccia con energia suoni danzerecci. È il caso del singolo di lancio, la title-track All for you, che ebbe un successo sensazionale in tutto il mondo, restando alla #1 della chart statunitense dei singoli per bene 7 settimane consecutive o di Come on get up.

Trovano spazio anche brani dalle sonorità spiccatamente rock, come Trust a try o Son of a gun. In particolare quest'ultima, il 3º e ultimo singolo estratto dall'album, presenta un sound molto aggressivo e rappresenta un grido femminista contro le prevaricazioni maschili sulle donne. La canzone è un duetto con Carly Simon e campiona un brano della Simon stessa, dal titolo You're so vain.

La scaletta presenta anche classiche ballads, come Truth o Better days. Quest'ultima è un invito ad affrontare le difficoltà dell'esistenza, mentre la prima è un brano sugli aspetti amari e duri che il successo può avere.

Un discorso a parte meritano dei brani estremamente lenti, che trattano in maniera esplicita il sesso: China Love, Love scene, When we oooh e Would you mind. Queste canzoni, poste una dietro l'altra nella prima parte del disco, sono caratterizzate da una musica molto lenta, da un cantato molto sensuale e sussurrato e da atmosfere molto languide. È la prima volta che brani di questo tipo compaiono in un lavoro della Jackson e faranno capolino in tutti i suoi lavori successivi: Moist e Warmth da Damita Jo, Take care e Love2love da 20 Y.O. e Discipline dall'album omonimo.

Infine va segnalato il pezzo Someone to call my lover, un allegro brano pop dalle sonorità country; il pezzo fu il secondo singolo tratto dall'album e riscosso un ottimo successo in tutto il mondo.

Il disco contiene anche il singolo di successo Doesn't really matter, uscito un anno prima, in una versione leggermente remixata.

Singoli e videoclip

Tre furono i brani estratti dalla scaletta per supportare il disco: All for you, Someone to call my lover e Son of a gun.

La title-track fu un successo incredibile in tutto il mondo, trascinando l'album verso le parti alte delle classifiche di dischi. Il brano è un allegrissimo pezzo pop-dance che campiona The Glow og love, un pezzo della band italiana Change. Il brano parla della disinibizione amorosa, necessaria per poter goder appieno dell'amore. Il videoclip utilizzato per il brano, diretto da Dave Meyers, vede Janet che in metropolitana si invaghisce di un ragazzo, e scesa dal vagone comincia a ballare con le sue amiche cantando di questa infatuazione. I colori del filmato sono solari e molto accesi. All for you vinse un grammy come miglior pezzo dance nel 2001.

Il secondo estratto fu Someone to call my lover, un pezzo country-pop che campiona un brano degli America (gruppo musicale), dal titolo Ventura Highway. La canzone parla della voglia di intraprendere una nuova relazione amorosa, nel momento in cui è finita una storia. Il clip (diretto da Francis Lawrence) sottolinea questa voglia di libertà e di un inizio nuovo, inscenando un viaggio di Janet lontano dalla città, alla guida di un'auto per le sterminate campagne statunitensi.

Il terzo e ultimo singolo fu Son of a gun (I betcha this song is about you), cantanto assieme a Carly Simon. Il pezzo campiona proprio un brano della Simon, You're so vain. Il brano, dalle sonorità marcatamente rock, è un atto d'accusa contro la prepotenza maschile nei confronti delle donne. Per il clip, diretto nuovamente da Lawrence, è prodotta una nuova versiona, interpretata assieme a Missy Elliot oltre che alla Simon: dunque il brano è cantato da un trio. Nel video troviamo delle streghe moderne, il cui capo è Janet Jackson, che inseguono in un parcheggio sotterraneo un giovane ragazzo, probabilmente reo di prepotenze nei confronti di una donna. Una volta raggiunto il giovane, le streghe si vendicheranno umiliandolo.

Edizioni speciali

La versione giapponese del cd contiene una traccia extra, Who, prodotta dai Neptunes.

Inoltre venne pubblicata un'edizione speciale limitata dell'album con un dvd extra e una scaletta leggermente modificata.

Il cd di questa edizione non contiene Would you mind, ma ha due bonus tracks, che sono due remix di Son of a gun (I betcha this song is about you): uno è quello prodotto da Missy Elliot utilizzato per il video, mentre l'altro è prodotto da P. Diddy.

Il dvd contiene molti videoclip di Janet prodotti dal '93 al 2001. Inoltre contiene dei filmati relativi alla produzione di janet., The velvet rope e lo stesso All for you. Infine è presente anche l'esibizione di Janet di All for you per il programma speciale dedicatole da MTV, MTV Icon.

L'accoglienza critica

Il disco venne accolto positivamente dalla critica musicale. Rolling Stone gli diede 3 stellette e mezzo su cinque, come All Music Guide. I critici giudicarono il lavoro in maniera decisamente favorevole, lamentando però l'eccessiva sensualità dei brani più esplicitamente "sessuali", giudicati eccessivamente costruiti, poco spontanei e noiosi.

Successo commerciale

Il cd fu accolto abbastanza bene in tutto il mondo. Negli Stati Uniti d'America il successo fu tanto: nella sola prima settimana il lavoro vendette più di 600.000 copie (le vendite della prima settimana più alte per un album di Janet Jackson) finendo per venderne tre in totale. Anche nel Regno Unito l'album è andato bene, vendendo 150.000 copie circa e ricevendo la certificazione oro (certificazione ottenuta anche in Italia, tra gli altri paesi). L'opera è entrata nelle top 10 dei più importanti mercati mondiali ed ha raggiunto la vetta in nove paesi, vendendo circa 6 milioni e mezzo di copie. Il cd è il 5º album più venduto della carriera di Janet Jackson.


_________________


http://www.facebook.com/pages/Dunikart-il-mondo-dei-gioielli-e-non-solo/191975327483059?ref=hl Vendita di Gioielli di bigiotteria e gioielli della tradizione sarda visitate questa pagina metti mi piace e se ti piace qualcosa contattami pirat
avatar
Fairy MJ
Admin
Admin

Messaggi : 8626
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 33
Località : Roma
Umore Umore : Ottimo

Vedi il profilo dell'utente http://mjjkingoflove.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Discografia Di Janet Jackson

Messaggio Da MIKE&JANETpassion! il Lun 7 Mar 2011 - 10:43

DAMITA JO

Damita Jo è l'ottavo album di inediti di Janet Jackson (l'undicesimo contando le raccolte), pubblicato il 30 marzo 2004.

Tracklist
1.Looking for Love
2.Damita Jo
3.Sexhibition
4.Strawberry Bounce
5.My Baby
6.The Islands
7.Spending Time With You
8.Magic Hour
9.Island Life
10.All Nite (Don't Stop)
11.R&B Junkie
12.I Want You
13.Like You Don't Love Me
14.Thinkin' Bout My Ex
15.Warmth
16.Moist
17.It All Comes Down to Love
18.Truly
19.The One
20.Slolove
21.Country
22.Just a Little While

Contenuti
Il titolo dell'album fa riferimento al secondo nome della cantante, che è appunto Damita Jo (il nome per esteso dell'artista è Janet Damita Jo Jackson).

Il fulcro del lavoro è il sesso (benché trovino spazio alcune tracce dedicate in maniera più generale all'amore, senza riferimenti espliciti al sesso), visto in molte sue sfaccettature, da quelle più animalesche e istintive, a quelle più delicate e romantiche.

Come d'abitudine in un lavoro di Janet, il disco è aperto da un'introduzione parlata, che in questo caso fa riferimento alle molteplici personalità (e desideri) che albergano nell'animo umano e come tutte queste personalità cerchino prima o poi l'amore.

Il brano d'apertura, Damita Jo, getta le basi concettuali che faranno da sfondo a tutto il lavoro: se Janet nei suoi momenti pubblici è una persona timida e riservata, Damita Jo è una sua proiezione artistica (e la protagonista dunque di tutti i brani), che al contrario è sfacciata e riesce a godere liberamente la sua sessualità. Nel brano Janet dichiara "Miss Jackson non lo farebbe, ma Damita Jo sì", riferendosi a comportamenti sessualmente disinibiti: l'alter ego della cantante è dunque un personaggio gioioso, che vivve appieno la sua sessualità.

Ecco che il disco si snoda attraverso tutta una serie di brani che si fanno via via più espliciti: in Sexhibition, l'artista conia una nuovo termine, sexplore(esplorare sessualmente) e dichiara che "I wanna sexplore you" ("Voglio esplorarti sessualmente"), mentre in All nite (Don't stop) canta "Sto delirando, dammi di più" e ancora in Like you don't love me invita il suo compagno ad essere più rude a letto, a espletare le sue fantasie sessuali e non a sfogare la sua libido guardando materiale pornografico per poi essere inibito a letto. L'apice di tanta foga sessuale è raggiunto con Warmth, in cui Janet fa un riferimento esplicito al sesso orale e arriva ad esclamare che "Nulla è più caldo della mia bocca".

In questo furor di libidine si trovano brani più delicati, come I Want You, una triste ballata dedicata a un amore non corrisposto o Spending time with you, un tenero brano sulla bellezza di trascorrere del tempo con la persona amata.

Musicalmente Damita Jo è l'abum più (contemporary)R'n'B della cantante, ha ovvero come punto di riferimento la musica black contemporanea. I beat sono ora veloci ed elettrizzati come in All nite(Don't stop, ora gioiosi come in Like you don't love me.

Da notare le atmosfere caraibiche di Island life e Spending time with you e il bell'omaggio al funkie di Prince di R'n'B Junkie, che è una sorta di dichiarazione d'amore alla black music. Un lavoro di studio approfondito sulla musica black anni '70, in particolare soul, è stato fatto da Janet e Kanie West con I want you, che ricorda molto le atmosfere Motown e presenta un cantato particolarmente intenso.

Un'altra annotazione va fatta per Just a little while, che chiude l'album e musicalmente si distacca notevolmente dal resto del lavoro: infatti è una canzone più spiccatamente pop e non rientra nell'ambito della black music, risultando più vicina alle scelte musicali di All for You il precedente album di Janet.
Pubblico e CriticaDamita Jo rappresenta il primo flop commerciale (per quanto riguarda gli standard di vendita abituali di Janet) e critico dell'artista dai tempi di Control dell'86.

La critica fu per lo più impietosa e giudicò male i toni eccessivamente espliciti dell'album. Alcuni critici sottolinearono che l'ossessione di Janet per il sesso in Damita Jo sostituisse la mancanza di originalità e di idee dell'artista; inoltre in molti notarono come l'esplorazione del sesso, già affrontata da Janet in passato, non riuscisse in nessun caso a toccare i vertici raggiunti in suoi lavori precedenti, ad esempio con l'eleganza di janet. del '93 e con la profondità di The velvet rope del '97. Voci fuori dal coro furono quelle dei critici del New York Times[1] e del Guardian[2], che lodarono la freschezza del suono della nuova produzione di Janet.

Il pubblico non reagì meglio: per la prima volta dai tempi di Control un disco di Janet non raggiunse la #1 negli States; comunque l'album esordì alla #2, con buone vendite iniziali, ma scivolò prestissimo fuori dalla top 10 e vide diminuire settimana dopo settimana le copie vendute, fermandosi a circa 1,000,000 di dischi venduti (ottenendo così la certificazione di disco di platino). Damita Jo rappresentava all'epoca il primo flop di Janet dall'86 negli States (inoltre l'album che seguì Damita Jo, 20 Y.O. del 2006, fece ancora peggio).

Al di fuori degli States le cose andarono ancora peggio e raggiunse la top 10 degli album più venduti solo in Canada (dove ricevette 1 disco di platino) e in Giappone, mancando le altre top 10 dei principali mercati discografici mondiali. Si calcola che Damita Jo vendette ad un anno dalla sua pubblicazione circa 2.500.000 copie.

Molti esperti del settore discografico sottolinearono che buona parte dell'insuccesso commerciale fu dovuto al gran polverone mediatico causato dall' "incidente" avvenuto nel Superbowl del 2004, in cui Janet rimase per alcuni secondi con un seno scoperto al termine di una sua esibizione musicale. I media U.s.a. parlarono dell'accaduto per diversi mesi procurando una pubblicità estremamente negativa all'artista, in quanto il gesto di Janet (che sostenne comunque sempre che si trattò di un incidente) venne giudicato come osceno e diseducativo e il principale Network televisivo di musica statunitense, MTV, si rifiutò di trasmettere i videoclip dei singoli promozionali estratti da Damita Jo, e molte radio statunitensi furono riluttanti a passare i pezzi della cantante in radio.

SingoliDall'album furono rilasciati tre singoli, con relativi video: Just a little while, All nite (Don't stop) e I want you. Nessuno dei tre estratti ebbe grande successo nelle classifiche mondiali: i singoli non vendettero bene, i videoclip non furono molto teletrasmessi e non furono successi radiofonici. Damita Jo non produsse dunque nessuna hit commerciale. Un' eccezione fu I want you, che benché non radio/tele-trasmessa riuscì a vendere 1 milione di copie e ad ottenere la certificazione di disco di platino.

Per All nite (Don't stop) venne realizzato un clip gotico (diretto da Francis Lawrence): in un stanzone decadente, oscuro e polveroso (nella realtà la hall di un albergo abbandonato) Janet invita con sensualità degli stanchi ballerini a danzare; improvvisamente il gruppo si lancia in una danza senza sosta, che ha per protagonista una coreografia elettrizzante e molto ritmata.

Per la ballad I want you Janet ha optato per un clip (diretto come Just a little while da Dave Meyers) che la vede peregrinare per una città affollata, mentre lei canta le sue pene d'amore.

Infine Just a little while ha un clip coloratissimo. Janet invia al suo innamorato, comodamente seduto su una poltrona di fronte al televisore, un dvd che ha lei per protagonista, nel quale la cantante gli dichiara tutto il suo amore in maniera appassionata , mentre nel frattempo è dedita ad attività quotidiane, quali la cucina o le pulizie domestiche. Da notare in questo clip è il trucco fortissimo e gli abiti stravaganti scelti da Janet, che in un certo senso anticipano il kitsch cosciente del clip di Call on me del 2006.

A causa dell'insuccesso commerciale del disco, la casa discografica decise di annullare la pubblicazione di qualsiasi altro singolo promozionale (il prossimo estratto doveva essere essere R'n'B Junkie, che circolò sottoforma di cd promozionale radiofonico): furono gli inizi delle prime tensioni tra Janet e la Virgin, che sin concluderanno con un cambio di etichetta discografica da parte della cantante nel 2007.

[modifica] Esibizioni live promozionaliAll'uscita del disco, si vociferò insistentemente riguardo ad un tour mondiale promozionale; le stesse voci furono confermate da Janet. In seguito allo scarso successo dell'album però il tour venne annullato.

Nelle prime settimane successive alla pubblicazione di Damita Jo, Janet fu ospite di alcune trasmissioni televisive statunitensi, esibendosi dal vivo per promuovere il disco.

Memorabile fu l'esibizione di Janet al Good Morning America, trasmissione mattutina televisiva molto popolare negli States, che spesso ospita artisti musicali, facendoli esibire all'aperto e non in studio. In quell'occasione, prima di esibirsi (Janet cantò I want you e All nite (Don't stop)), la conduttrice Diane Sawyer le fece una breve intervista. Essendo trascorso poco tempo dall'incidente del Superbowl, l'intervista riguardò sostanzialmente l'incidente; la conduttrice rivolse a più riprese, domande riguardanti tale fatto a Janet, la quale rispose con riluttanza, leggermente infastidita. Di fronte all'ennessima domanda riguardante l'argomento, la folla, cominciò a rumoreggiare con intensità tale in difesa di Janet che la Sawyer si vide costretta a interrompere l'intervista e invitò Janet a cantare.

[modifica] PremiNonostante l'insuccesso, Damita Jo venne nominato a 2 Grammy Awards nel 2005 (per la musica pubblicata nel 2004): Miglior album di R'n'b contemporaneo (il premio andò a Confessions di Usher) e Miglior interpretazione R'n'b femminile -per il brano I want you- (il premio andò a If I ain't got you di Alicia Keys.

Classifiche mondiali Paese
Posizione più alta in classifica
Australia 18
Canada 7
Francia 35
Germania 21
Italia 37
Regno Unito 32
U.S.A. 2
avatar
MIKE&JANETpassion!
The Legend
The Legend

Messaggi : 8454
Data d'iscrizione : 22.02.10
Età : 19
Località : neverland!
Umore Umore : incompresa

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Discografia Di Janet Jackson

Messaggio Da Fairy MJ il Gio 10 Mar 2011 - 15:43

20 Y.O.

20 Y.O. è un album di Janet Jackson del 26 settembre 2006.



Tracklist

1. 20 (Intro)
2. So Excited (Feat. Khia)
3. Show Me
4. Get It Out Me
5. Do It 2 Me
6. This Body
7. 20 Part 2 (Interlude)
8. With U
9. Call On Me( with Nelly)
10. 20 Part 3 (Interlude)
11. Daybreak
12. Enjoy
13. 20 Part 4 (Interlude)
14. Take Care
15. Love 2 Love
16. 20 Part 5 (Outro)
17. Roll Witchu (Bonus Track)
18. Days Go By (Bonus Track)

Contenuti

"20 Y.O."è il nono album di studio di Janet Jackson.

Il titolo, che sta per 20 years old (20 anni) ha un duplice significato: indica il ventennale della carriera di Janet Jackson (iniziata nell'86 con l'album Control dopo alcune prove deludenti sotto l'egida del padre) e l'età psicologica che l'artista dice di sentirsi.

Per la produzione dell'album oltre ai fidati Jimmy e Terry (che hanno collaborato con lei ad ogni suo cd, divenendo i veri e propri architetti del suo sound) Janet si mette nelle mani del fidanzato Jermaine Dupri e di un giovane musicista scoperto proprio da Jermaine, Johnta Austin. Entrambi avevano collaborato nel 2005 al singolo di maggior successo di Mariah Carey, We Belong Together. Inoltre Dupri aveva preso parte alla produzione di tutti i singoli dell'ultimo album della Carey, The Emancipation of Mimi e Austin aveva collaborato con Mary J. Blige alla canzone interpretata da quest'ultima Be Without You.

L'album è aperto da una Intro, nella quale Janet spiega i contenuti del lavoro. Dopo aver trattato il tema del razzismo, degli abusi nei confronti delle donne, dell'infanzia l'artista dichiara di avere solo voglia di divertirsi. Inoltre c'è spazio per l'ironia quando si cita il capezzolo scoperto al superbowl: la cantante dice di aver parlato di molte cose nelle sue opere (covered a lot in inglese, intraducibile alla lettera in italiano, ma letteralmente sarebbe "coperto molto") ma di aver tralasciato molto altro ("uncovered a lot" ovvero "scoperto" riferendosi allo scoprimento del seno).

Il cd è diviso in tre grosse parti, oppurtanamente separate dagli abituali Interludes di Janet.

La prima parte è decisamente r'n'b-dance: Janet si scosta leggermente da quello che circola al momento in classifica negli States e sceglie un suono sporco, duro, rifacendosi a ritmi urban. Nessun aggancio pop e una linea melodica esilissima che viene sopraffatta da suoni potenti e ballabilissimi. Notevole in questo primo segmento è la collaborazione con la rapper statunitense Khia, (celebre negli States per utilizzare un linguaggio ai limiti dell'osceno), So Excited il secondo e ultimo singolo promozionale del cd. Il singolo (ideale seguito di All nite(Don't stop)) è uno sfrenatissimo inno al sesso con l'amato, inteso come momento di libertà e unione di due persone. Essendo un album celebrativo Janet auto cita il suo repertorio: This body ricorda molta l'hair metal della sua hit anni '80 Black cat.

Un'interlude fa da traghetto verso un sound completamente diverso. Il cuore del disco è infatti composto da 4 ballate mid-tempo, dolcissime, con sonorità questa volta più tradizionali e amiche delle radio americane.Tra queste troviamo il singolo di lancio Call on me (l'unica traccia del cd alla quale Janet non abbia collaborato) che è interpretata insieme al rapper Nelly. In realtà il brano con i suoi suoni un po' melensi e il testo risaputo è uno dei brani più deboli dell'intero disco. Il clip realizzato per il brano (diretto dal regista Hype Williams) è invece molto interessante. La storia raccontata è semplicissima: l'innamorato (Nelly) che raggiunge la sua bella (Janet). Ciò che è notevole è la maniera in cui il video è stato realizzato. Infatti il regista inscena il tutto utilizzando dei colori accesissimi e ispirandosi a diversi elementi delle culture più disparate: ci sono rimandi a Guerre stellari (in una scena l'abbigliamento di Janet è palesemente ispirato alla Principessa Padmé Amidala), alla cultura Masai e infine alle favole di Esopo. Il risultato può apparire sicuramente trash, ma a livello visivo è molto originale e trasformista. Il pezzo più bello della seconda parte del cd è Enjoy, una ballata midtempo che si rifà al vecchio stile musicale di Janet, allegrissimo, una celebrazione della quotidianità dell'esistenza.

L'ultimo Interlude accompagna l'ascoltatore verso l'ultima parte del cd costituita da due pezzi lentissimi, Take care e Love 2 love. I brani si rifanno a musicalità della black music anni '70 ed attingono in parte al soul e ad atmosfere intime, distese.

In tutto il cd Janet utilizza una particolare tecnica di canto, che aveva utilizzato in momenti sparsi della sua carriera e che qui è usato in praticamente tutti i brani con una notevole destrezza, il falsetto. Ciò che appare come un virtuosismo inutile è segno invece della voglia di originalità della cantante e diventa come il leit motiv di tutto il disco.

Pubblico e Critica

L'album è stato un grande insuccesso sia di pubblico che di critica. Le vendite sono state bassissime per gli standard di vendite di Janet Jackson. 20 Y.O. è così l'album di minor successo dell'intera carriera della cantante.

Negli Stati Uniti l'album ha venduto intorno alle 650.000 copie (benché sia stato certificato platino, in quanto un milione ne erano state distribuite) e dopo poco più di tre mesi era già fuori dalla classifica dei 200 album più venduti, nonostante avesse debuttato alla posizione #2. Nel resto del mondo le cose sono andate ancora peggio: si sono vendute circa 300.000 copie del cd per un totale complessivo di circa un milione di copie nel mondo.

Nel Regno Unito addirittura l'album è apparso per una sola settimana nella classifica degli album e in Italia le cose sono andate leggermente meglio(l'album esordì alla #21 e sparì dopo tre settimane).

La critica è stata per lo più impietosa: addirittura il recensore di Rolling Stone U.S.A. Evan Serpick scrisse che al posto di Janet non farebbe volentieri il paragone con i suoi lavori precedenti[1] (riferendosi al titolo celebrativo 20 Y.O.).

Qualche voce fuori dal coro però ci fu: Andy Kellman, recensore per All music guide diede 4 stellette su 5 al disco e parlò di ritorno ai fasti del passato per la cantante[2].

In seguito a tale risultato il fidanzato di Janet Jackson, nochè co-produttore dell'album decise di licenziarsi dalla Virgin, casa discografica dell'artista. In un'intervista disse che la decisione fu presa di sua volontà senza aver subito pressioni da nessuno, ma lamentò la scarsa produzione fatta per l'album della compagna.

Nonostante tutto l'album ricevette una nomination ai Grammy del 2006 come miglior album nella categoria Contemporary R'n'B. Janet perse in favore di B'Day di Beyoncé.

Singoli

Dall'album furono estratti solo 2 singoli promozionali a causa del forte insuccesso dell'album: "Call on me" e "So excited" entrambi con relativo video.

Call on me andò abbastanza bene nella classifica dei singoli U.S.A. arrivando al #1 della r'n'b chart e al #25 di quella generale. Tuttavia non riuscì a lanciare il disco.

"So excited" fece peggio: arrivò solo al #90 della classifica generale dei singoli.

Un terzo singolo era stato pensato per la promozione dell'album e lanciato nelle radio, "With U", ma fu subito bloccato, proprio per l'insuccesso dell'album.

Bonus Tracks e Remixes

L'edizione giapponese del cd contiene due bonus track: "Roll Wit Chu" e "Days go by".

Inoltre del cd è stata fatta anche un'edizione limitata che contiene un libretto dalla copertina rigida con alcuni scatti fotografici e un dvd dal titolo "20 Y.O.- The project", un mini documentario sulla lavorazione del cd che analizza le scelte musicali che hanno portato alla produzione dell'album, la scelta dei ballerini che accompagneranno la cantante nella promozione del disco scelti in prima persona da Janet stessi, gli scatti fotografici celebrativi del ventennale e il making of del video di Call on me. Il tutto è contenuto ina elegante scatola dorata.

Classifiche mondiali

* Singapore: 1
* USA: 2
* Canada: 4
* Giappone: 7
* Taiwan: 9
* Italia: 21
* Belgio: 22
* Grecia: 24
* Francia: 33
* Olanda: 34
* Svizzera: 35
* Germania: 46
* Australia: 55
* Svezia: 57
* Polonia: 72
* Irlanda: 87

_________________


http://www.facebook.com/pages/Dunikart-il-mondo-dei-gioielli-e-non-solo/191975327483059?ref=hl Vendita di Gioielli di bigiotteria e gioielli della tradizione sarda visitate questa pagina metti mi piace e se ti piace qualcosa contattami pirat
avatar
Fairy MJ
Admin
Admin

Messaggi : 8626
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 33
Località : Roma
Umore Umore : Ottimo

Vedi il profilo dell'utente http://mjjkingoflove.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Discografia Di Janet Jackson

Messaggio Da MIKE&JANETpassion! il Gio 10 Mar 2011 - 20:18

*.* tesoro una domanda... ma i cd di remix li includiamo?
avatar
MIKE&JANETpassion!
The Legend
The Legend

Messaggi : 8454
Data d'iscrizione : 22.02.10
Età : 19
Località : neverland!
Umore Umore : incompresa

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Discografia Di Janet Jackson

Messaggio Da Fairy MJ il Ven 11 Mar 2011 - 21:08

si si certo tutti tutti !!!! Very Happy

_________________


http://www.facebook.com/pages/Dunikart-il-mondo-dei-gioielli-e-non-solo/191975327483059?ref=hl Vendita di Gioielli di bigiotteria e gioielli della tradizione sarda visitate questa pagina metti mi piace e se ti piace qualcosa contattami pirat
avatar
Fairy MJ
Admin
Admin

Messaggi : 8626
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 33
Località : Roma
Umore Umore : Ottimo

Vedi il profilo dell'utente http://mjjkingoflove.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Discografia Di Janet Jackson

Messaggio Da MIKE&JANETpassion! il Ven 18 Mar 2011 - 13:11

Discipline
Discipline è il decimo album di inediti di Janet Jackson.


Tracce
1.I.D. (Interlude) – 0:47
2.Feedback (R. Jerkins) – 3:38
3.LUV (R. Jerkins) – 3:09
4.Spinnin (Interlude) – 0:07
5.Rollercoaster (Terry 'The Maddscientist' Thomas) – 3:50
6.Bathroom Break (Interlude) – 0:40
7.Rock with U (J. Dupri, Ne-Yo) – 3:51
8.2nite (Stargate) – 4:08
9.Can't B Good (Ne-Yo, D. DoRohn Gough) featuring Ne-Yo – 4:13
10.4 Words (Interlude) – 0:10
11.Never Letchu Go (J. Austin, J. Dupri) – 4:07
12.Truth or Dare (Interlude) – 0:24
13.Greatest X (The-Dream, T. Stewart) – 4:22
14.Good Morning Janet (Interlude) - 0:43
15.So Much Betta – 2:52
16.Play Selection (Interlude) – 0:17
17.The 1 (featuring Missy Elliott) (J. Dupri) – 3:40
18.What's Ur Name (J. Dupri) – 2:33
19.The Meaning (Interlude) – 1:16
20.Discipline (Shea Taylor, Ne-Yo) - 5:00
21.Back (Interlude) – 0:18
22.Curtains (R. Jerkins) – 3:50

Il disco
Discipline è il ritorno sulle scene di Janet dopo poco più di un anno dal flop di 20 Y.O., il suo nono album. Quando i giornalisti, durante alcune interviste pubblicate nei primi mesi del 2008 chiesero alla cantante riguardo a questo ritorno, l'artista rispose che in realtà non era un ritorno, perché lei non se ne era mai andata, sottolineando come non le importasse del precedente insuccesso commerciale.

Il disco segna un passaggio importante all'interno della carriera di Janet: è la prima volta dal 1986 che non collabora con i compagni di una vita, Jam&Lewis. Inoltre è sempre la prima volta dal 1986 che non partecipa alla composizione delle sue canzoni, ma svolge comunque il ruolo di produttore esecutivo, scegliendo direttamente gli autori dei brani.

Janet abbandona le tematiche prettamente sessuali che avevano dominato Damita Jo e 20 Y.O. e produce un album spensierato e allegro, puntando più sull'elemento musicale che non su quello concettuale, come ai tempi di All for You.

Il brano presenta numerosi pezzi dance, come l'uptempo electro-dance Feedback, il singolo di lancio, o So Much Betta.

Non mancano gli elementi hip-hop e R&B, classici del sound della cantante, come in The One, un duetto con Missy Elliot o Luv.

Notevole è la presenza di ballate, che invece erano quasi assenti da Damita Jo e 20 Y.O., come Greatest Ex o Never Letchu Go.

All'uscita dell'album la critica è stata piuttosto benevola; dopo le bocciature date a Damita Jo e 20 Y.O. l'auterevole Rolling Stone ha dichiarato che finalmente Janet aveva trovato la freschezza di un tempo; nel complesso il lavoro ha ricevuto recensioni favorevoli.

Singoli e videoclip
Il singolo di lancio è stato Feedback, un brano electro-dance, dal ritmo serrato e dalla atmosfere molto dark. Il brano è un'autoproclamazione della sensualità di Janet e di quella femminile in particolare. Il videoclip che accompagna il brano è virato sui toni del nero nella parte iniziale, ed è ambientato nello spazio: Janet si sposta da un corpo astrale ad un altro, fasciata da un'attillatissima tutina nera, insieme ai suoi ballerini. La parte finale invece è dominata dal rosso e dal bianco; Janet finisce con la sua truppa spaziale in un liquido bianco e quando riesce a riemergere indossa una tuta rosso fuoco.

Il brano è stato reso disponibile per la vendita a fine dicembre 2007, quindi due mesi prima della pubblicazione dell'album trasmesso in radio ad inizio gennaio 2008.

Inizialmente il brano non ha riscosso un grande successo, ma in seguito ad alcune esibizioni dal vivo della cantante andate in onda sulle televisioni statunitensi, schizzò nella top20 americana dei singoli più venduti e raggiunse la posizione #19, in quanto i passaggi radio erano bassi (la classifica americana è il risultato dei passaggi radio e delle vendite). Terminato il periodo di promozione il singolo cominciò rapidamente a scendere verso le posizioni basse. Nonostante tutto Feedback finì per vendere più di 500.000 copie ricevendo la certificazione di disco d'oro.

Al di fuori degli Stati Uniti il brano non ha ricevuto particolare attenzione e ha rappresentato l'ennesimo insuccesso internazionale della cantante.

A poche settimane dalla pubblicazione di "Feedback", l'etichetta discografica Island ha escogitato una promozione discografica alquanto insolita, rilasciando a distanza di pochi giorni l'uno dall'altro ben tre singoli simultaneamente: Luv, Rock with U e Can't Be Good. Rock with U è stato il secondo estratto e trasmesso dalle radio generaliste, mentre Luv e Can't Be Good vennero trasmessi dalle radio R&B. Di questi brani lanciati l'unico ad aver avuto un videoclip è stato Rock with U: in esso la cantante balla insieme ad alcuni ragazzi e ragazze, eseguendo coreografie alquanto complesse, in un ambiente futuristico.

Nessuno dei tre nuovi estratti ha riscosso successo negli Stati Uniti e Discipline scese a picco nella classifica statunitense dei dischi, vendendo dopo un mese poco più di 300.000, ovvero quante 20 Y.O. ne aveva vendute nella settimana di lancio.

Rock with U fu il secondo singolo internazionale estratto dall'album, ma riscosse un tiepido successo solo nelle radio europee, senza aiutare l'album.

In seguito a ciò, l'etichetta discografica, decise di sospendere completamente la promozione del disco, non pubblicando più alcun singolo.

Copertine
Nel Mondo,l'album è stato rilasciato con due copertine differenti.La prima,vedeva la stessa Janet Jackson in uno sfondo grigio e con uno stretto vestito di pelle.Sul braccio c'era scritto Discipline Janet.In quella europea invece veniva aggiunto il cognome della cantante e quindi apparivano le scritte Discipline Janet Jackson.

Classifiche
Classifica (2008) Posizione Vendite
Australian top50 ARIA 16
Belgian (Flanders) 46
Belgian (Wallonia) 43
Canada Top 100 Album Chart 3
Dutch Top 100 Album Chart 28
European Top 100 Albums Chart 41
French Albums Chart 43
German Albums Chart 38
Greek Albums Chart 23
Irish Albums Chart 60
Italian Albums Chart 58
Japan Billboard Album Chart 13
Japan Oricon Album Chart 9[13] 100,000
New Zealand 35
Norway Top 40 Albums Chart 30
Switzerland Top 100 Albums 9
UK Albums Chart 63[18]
U.S. Billboard 200 1 [19] 310,000
U.S. Billboard Comprehensive Albums 1
U.S. Billboard Top R&B/Hip-Hop Albums 1
avatar
MIKE&JANETpassion!
The Legend
The Legend

Messaggi : 8454
Data d'iscrizione : 22.02.10
Età : 19
Località : neverland!
Umore Umore : incompresa

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Discografia Di Janet Jackson

Messaggio Da Fairy MJ il Lun 25 Apr 2011 - 21:07

Control: The Remixes



Control: The Remixes (conosciuto anche come More Control nel mercato giapponese) è il primo album di remix della cantante statunitense Janet Jackson. L'album è stato pubblicato nel 1987, in seguito all'enorme successo del precedente album Control.


Tracce

Europa

1. "Control" (Video Mix) (Soundtrack to Video of "Control") – 6:02
2. "Nasty" (Extended) – 6:07
3. "Nasty" (Cool Summer Mix Pt. 1) – 7:57
4. "What Have You Done for Me Lately" (Extended Mix) – 6:57
5. "When I Think of You" (Extra Beats) – 2:01
6. "When I Think of You" (Dance Mix) – 6:24
7. "Control" (Acappella) – 3:56
8. "Let's Wait Awhile" (Remix) – 4:36

Regno Unito

1. "Control" (Video Mix) (Soundtrack to Video of "Control") – 6:02
2. "When I Think of You" (Dance Mix) – 6:24
3. "The Pleasure Principle" (Long Vocal) – 7:23
4. "What Have You Done For Me Lately" (Extended Mix) – 7:00
5. "Nasty" (Cool Summer Mix Pt. 2) – 10:09
6. "Let's Wait Awhile" (Remix) – 4:30
7. "Nasty" (Cool Summer Mix Pt. 1) – 7:57
8. "The Pleasure Principle" (12" Dub) – 4:19

Giappone


1. "What Have You Done for Me Lately" (Extended Mix) – 7:00
2. "Nasty" (Extended Mix) – 6:00
3. "When I Think of You" (Dance Remix) – 6:25
4. "Control" (Extended Version) – 7:33
5. "What Have You Done for Me Lately" (Dub Version) – 6:35
6. "Nasty" (Cool Summer Mix Pt. 2) – 10:09
7. "When I Think of You" (Instrumental) – 4:00
8. "Control" (Video Mix) (Soundtrack to the Video of "Control") – 6:02
9. "Let's Wait Awhile" (Remix) – 4:30


_________________


http://www.facebook.com/pages/Dunikart-il-mondo-dei-gioielli-e-non-solo/191975327483059?ref=hl Vendita di Gioielli di bigiotteria e gioielli della tradizione sarda visitate questa pagina metti mi piace e se ti piace qualcosa contattami pirat
avatar
Fairy MJ
Admin
Admin

Messaggi : 8626
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 33
Località : Roma
Umore Umore : Ottimo

Vedi il profilo dell'utente http://mjjkingoflove.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Discografia Di Janet Jackson

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum