Benvenuto
Benvenuto su "Michael Jackson the King of Love...". Per i nuovi utenti registrati, il Forum vi invita a presentarvi nella sezione
"PRESENTAZIONI"
in modo da ricevere un caloroso benvenuto da parte di tutti gli utenti!!!
Il Forum ricorda a tutti gli utenti di leggere sia il regolamento generale, che i regolamenti interni di ogni sezione. Sono poche e semplici regole facili da seguire per facilitare la navigazione di tutti e il nostro lavoro. Buon divertimento a tutti.

Grazie
Facebook





"Michael Jackson the King of Love..." ha anche un gruppo su Facebook iscriviti!!!

In Evidenza
Visite
Votaci
Ti piace il nostro Forum??? Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!!
Migliori Siti Dettagli mjjkingoflove.forumattivo.com/
Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD nella classifica.... Sito d'argento sito web Continuate a votarci ogni mese e aiutateci a crescere!!!
I postatori più attivi del mese

Migliori postatori
PιεcεOғAηHεαят♥; (12290)
 
Sere_MJ (10376)
 
Fairy MJ (8626)
 
MIKE&JANETpassion! (8454)
 
** DirtyDianaEle ** (8444)
 
DirtyMetalJackson (5881)
 
MissMJNaughty (3524)
 
Zaira♥ (2966)
 
Ashley (2550)
 
~D i f f e r e n t; (1477)
 


Curiosità e Aneddoti della vita artistica e personale di Michael

Pagina 7 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Curiosità e Aneddoti della vita artistica e personale di Michael

Messaggio Da silvia80 il Gio 6 Ott 2011 - 22:16



Fonte: www.mjj2005.com/kopboard/index.php?showtopic=57455


Intervista di Thomas Mesereau con Joy Behar 29 settembre

Thomas Mesereau (TM): Ciao
Joy Behar (JB): Audio di Michael Jackson che Conrad Murray ha registrato. La parlata di Michael è lenta e impastata, come se fosse sotto l’influenza di qualcosa. Pensi, prima di tutto… prima di tutto credi che sia Michael nella registrazione?
TM: Beh, devo presumere che lo fosse. Questo è ciò che i procuratori stanno dicendo, e penso che nessuno lo abbia realmente messo in discussione. Ne sono rimasto impressionato quando l’ho sentito perché, sai, ho rappresentato Michael Jackson nel processo di cinque mesi e per molti mesi prima di quello. Non l’ho mai sentito parlare così. Durante il periodo in cui ho lavorato per lui, che era un periodo veramente molto stressante, era sempre articolato, sempre discorsivo, sempre cooperativo. Un cliente amabile con cui lavorare, e non l’ho mai sentito in quel modo. Così è semplicemente tragico e demoralizzante sentirlo .
L’altra cosa che voglio dire, è che considero Michael essere stato uno degli esseri umani più piacevoli, più gentili mai creati. Aveva una missione per cercare di aiutare il mondo. Anche quando era sotto l’effetto di farmaci, se lo era, e impastando le sue parole, che è molto triste da sentire, ancora parlava di costruire un ospedale per bambini. Quello è il Michael che conoscevo – premuroso, decente, onorevole, e che voleva usare i suoi più grandi talenti per aiutare il mondo.

JB: Sì. E anche molto interessato nel suo pubblico e a dargli il miglior spettacolo, anche quando stava impastando le parole e sotto qualche tipo di sedativo. Per me è ovvio. Ma la cosa che non ha senso è perché in primo luogo Conrad Murray lo avrebbe registrato? Hai qualche opinione al riguardo?
TM: Sì, ce l’ho. Sfortunatamente, Michael Jackson attraeva un approfittatore dietro l’altro. Non penso che Michael si fidasse realmente di qualche adulto. Semplicemente – sentiva che chi gli arrivava vicino, alla fine, sai, mostrava il suo vero aspetto e voleva qualcosa da lui. Sfortunatamente penso che questo medico lo avesse registrato così da poter vendere la registrazione e farci qualche soldo. Suona orribile, ma credo che sia vero perché molte persone hanno cercato di farlo durante la sua vita.
JB: Beh, penso che non si aspettasse che morisse, vero?
TM: Non si aspettava che morisse, ne sono abbastanza sicuro, penso.
JB: Giusto
TM: Ma tuttavia, la gente stava sempre cercando di ottenere qualcosa da Michael, registrare Michael, fare una foto a Michael, e cercare di trarne profitto. Non riesco a pensare a una ragione per cui avrebbe voluto questa registrazione.
JB: Ok. Ora, ieri abbiamo sentito la testimonianza riguardante le visite regolare di Michael al suo dermatologo, un certo dr. Arnie Klein […] Cosa ne pensi di questa testimonianza?
TM: Beh, sai, il mio compito era difenderlo e non venire a conoscenza della sua storia medica. Il mio lavoro era difenderlo dalle accuse di cospirazione e dalle accuse di molestie ai danni di un minore. Non prestavo troppa attenzione alla sua storia medica e quali medici stesse vedendo. Sentivo di tanto in tanto delle voci che vedeva un certo numero di medici. E di tanto in tanto sentivo voci che dei facilitatori intorno a lui lo portavano da troppi medici e gli davano troppe pillole prescritte. Ma non ho mai potuto verificarlo. Non sapevo se fosse realmente vero. E cosa accadeva tra lui e il dr. Klein non era un mio grande interesse. Io volevo un’assoluzione.
JB: Capisco. Ma arrivò in pigiama nel 2005 a quel processo, non vero? Ne hai pensato (non udibile) qualcosa di questo?
TM: No, certamente no. Assolutamente no perché era in ospedale per una lesione alla schiena. Il giudice si era arrabbiato e gli aveva dato 45 minuti per arrivare in tribunale o avrebbe revocato la cauzione e messo in prigione per il resto del processo. Gli dissi di non andare a casa e cambiarsi, di venire in tribunale. E’ stato realmente una mia decisione, una mia colpa, una mia responsabilità. E penso ancora di aver fatto la cosa giusta perché non lo volevo messo in prigione. Sarebbe stato terribile per lui.

JB: Ok. Ora la difesa sta dicendo che Michael si è dato da solo la dose fatale di Propfol. E’ una buona strategia di difesa? Non siamo nemmeno sicuri – nella mia conversazione precedente – non siamo nemmeno sicuri che sia possibile farlo. Ma è una buona strategia di difesa? Fa venire qualche ragionevole dubbio o qualche cosa del genere nei tuoi pensieri?
TM: Beh, non lo saprai fino a che la giuria non emette un verdetto, se emettono un verdetto. Sai, la mia percezione della difesa è che sono molto vigorosi e molto professionali e molto preparati. Stanno cercando di difendere qualcuno che ha contro delle prove molto serie.
Sono un grande credente nella mia professione. Mi piace essere un avvocato difensore penalista. E penso che facciamo più per preservare la libertà e le libertà civili di ogni altro gruppo che io conosca. E non siamo sempre compresi e siamo spesso attaccati. Sebbene sia dalla parte dell’accusa in questo caso perché penso che quello che questo medico ha fatto sia oltraggioso e abbia causato la morte di Michael, capisco quello che stanno facendo, e stanno prendendo i fatti, sono preparati, stanno facendo il meglio per difendere vigorosamente il loro cliente.

JB: Bene, senti che.. sai che un sacco di volte le vittime di questo tipo di casi sono sul banco degli imputati così come i responsabili. Senti che sta accadendo questo con Michael?
TM: Sì, lo penso. Penso che stanno attaccando Michael in due modi. Prima di tutto, stanno certo impercettibilmente di svalutarlo agli occhi della giuria. Così che possa essere più facile che il loro cliente sia libero. Lo stanno facendo suggerendo che fosse un’anima persa e un drogato e responsabile della propria fine. Lo stanno anche facendo per preparare il campo per i loro clienti dicendo che era un Buon Samaritano. Che Michael era in una forma disperata e che lui stesse cercando realmente di aiutarlo, e non di vederlo perire. Questo è un attacco a due sensi nella mia opinione.
JB: E’ anche tua opinione che Michael non sia responsabile della sua morte in nessuna forma o modo?
TM: Da quello che ho capito le prove mediche mostrano che il Propofol lo ha ucciso, nient’altro. Se questo è vero, questo medico è completamente responsabile. Era un professionista, era quello che si suppone dovesse guardare a Michael e dire, Michael, questo è un farmaco potente e pericoloso, non appartiene alla casa, non abbiamo il personale preparato appropriato. Non sono un anestesista, non ho un’infermerie anestesista. Non ho l’appropriato macchinario per la respirazione, il macchinario per il monitoraggio del cuore, quindi non lo useremo.
Era suo dovere dirlo. Non può essere semplicemente una persona che dice sì al tuo cliente perché il tuo cliente è una celebrità e ha un sacco di ricchezza.

JB: Così è sempre colpa del medico secondo te?
TM: Cosa…. Non capisco cosa intendi con ‘sempre colpa del medico’
JB: Beh, voglio dire se era dipendente da questo farmaco, ha qualche responsabilità per questo?
TM: Non è morto prima di finire tra le mani di questo medico. Se un altro medico gli ha dato propofol apparentemente lo ha fatto secondo gli standard medici da quel che so.
JB: Sì.
TM: Questo tizio…
JB: Non sapeva nemmeno la rianimazione cardiopolmonare, il dr. Murray. Non sapeva nemmeno come fare la rianimazione.
TM: è incredibile.
JB: è abbastanza incredibile.
TM: è incredibile.


JB: […] Sono di nuovo con Thomas Mesereau, l’avvocato che ha aiutato Michael Jackson ad avere l’assoluzione nel suo processo per molestie ai danni di un minore nel 2005. Allora oggi abbiamo sentito testimonianze sui figli di Michael, dove erano quando Michael era in pericolo. Paris che urlava ‘papà’. Prince che era sotto shock, piangendo. Questa testimonianza aiuta o danneggia Conrad Murray?
TM: Penso che danneggi Conrad Murray. Penso che la bellezza di questi bambini e la tragedia del perdere loro padre aiuti semplicemente a umanizzare Michael Jackson e a enfatizzare quale tragica perdita sia stata. E quale perdita non necessaria sia stata. Aiuta senza dubbio l’accusa.
JB: Allora pensi che l’accusa stia andando bene a questo punto?
TM: Penso che stiano andando molto bene per ora, ma credo che anche la difesa stia andando pene. Penso che entrambe le arringhe di apertura siano state molto efficaci. Ricorda che l’accusa presenta il caso per prima. Quindi le cose sembrano sempre migliori per loro all’inizio. Questa cosa non sarà finita fino a che non è finita come diceva Yogi Berra. Non puoi ottenere un inning dopo l’altro come al baseball. Penso però che abbiamo un procuratore molto bravo. È chiaro, è molto conciso, e le sue spiegazioni per le cose, particolarmente per i fenomeni scientifici siano molto, molto buone. Penso che stia raccontando una storia poco a poco che è avvincente e logica e persuasiva.
JB: Ok. Allora quale pensi che sia il maggior ostacolo per la difesa? Cosa devono superare?
TM: Devono riuscire a superare due cose. Una, il fatto che il propofol non sono come le pillole sotto prescrizione o una pillola antidepressiva. È un farmaco potente che non appartiene all’ambiente domestico. È pericoloso e non solo è così pericoloso, ma questo medico non sapeva nemmeno come somministrarlo in sicurezza. E l’altra cosa è che semplicemente orribile che quando Michael Jackson era o morto o vicino alla morte e i paramedici e la polizia volevano rianimarlo, questo medico abbia nascosto il fatto che gli avesse dato del propofol.
JB: Giusto.
TM: Poi il medico è andato all’ospedale. I medici all’ospedale stavano cercando di salvare Michael Jackson e di nuovo ha tenuto nascosto che gli aveva dato del propofol. Questo distruggerà la sua credibilità. È molto sospetto. Suggerisce che stava solo cercando di salvare sé stesso e non Michael Jackson.
JB: Allora cosa credi che accadrà a Murray?
TM: Penso che dovrebbe essere condannato. Penso che questa sia l’accusa appropriata. Non credo che intendesse ucciderlo. Penso che sia il suo peggior incubo il fatto che Michael Jackson sia morto. Non vedo alcuna prova di una cospirazione come altra gente ma è chiaramente responsabile. Dovrebbe essere condannato per un crimine. E gli dovrebbe essere tolta la licenza medica e penso che dovrebbe farsi un po’ di tempo.
JB: Quanti anni gli daresti se fossi il giudice?
TM: Beh, io sono parziale perché sono sconvolto da cosa quest’uomo ha fatto e sono sconvolto da quello che ha tolto a tutti noi togliendo la vita a Michael Jackson. Gli darei i quattro anni.
JB: Ok, grazie Thomas, grazie molto. Lo apprezzo.
TM: Grazie per avermi ospitato.

silvia80
King of Pop
King of Pop

Messaggi : 1080
Data d'iscrizione : 17.09.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Curiosità e Aneddoti della vita artistica e personale di Michael

Messaggio Da Sere_MJ il Gio 3 Nov 2011 - 21:39

«Non tanti sanno che Mr.Jackson e Steve Jobs erano amici. Hanno parlato spesso.
Mr.Jobs inviò 12 Iphone a Mr.Jackson 2 settimane prima che andassero in commercio tra il pubblico.Mr.Jackson diede a Bill e BJ (guardie del corpo) degli Iphone per Natale e li fece incidere per loro.»

Sere_MJ
The Legend
The Legend

Messaggi : 10376
Data d'iscrizione : 22.02.10
Località : Comacchio

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Curiosità e Aneddoti della vita artistica e personale di Michael

Messaggio Da silvia80 il Lun 28 Nov 2011 - 18:21

Un giorno Prince si mise a correre per tutta la casa, urlando e sparpagliando giochi nei corridoi di Neverland. Grace, la tata, lo rincorreva. Michael era seduto sul divano e teneva tra le braccia Paris, che succhiava dal biberon il latte mischiato alla medicina per la febbre.
Grace esausta, dopo aver rincorso Prince per tutta la casa, chiese aiuto a Michael.
«Michael, fermalo ti prego! Ho provato di tutto, sembra indemoniato, non fa altro che correre e farmi dispetti. Non mi ascolta. Sgridalo!»
«Perché dovrei farlo?»
«Ma...ma...ma se si fa male?»
«E allora?»
«Ma non vedi cosa sta facendo? Corre da una parte all'altra, urla, e fa baccano...Da fastidio a Paris. Non sta tanto bene, la disturba!»
«Paris è qui. Non gli dà fastidio. E' un bambino, come vuoi che si comporti? Sta solo giocando. Se non lo fa adesso, quando? Quando sarà troppo grande e tutti lo giudicheranno male? Prince è un bambino intelligente, sa quello che fa. Sprechi solo tempo a rimproverarlo.»
«Oh, ma davvero?!?»
''Cosa vuoi che ne sappia un bambino! Sono i genitori che lo dovrebbero educare!''-pensò.
E amareggiata andò via.

Dopo cinque minuti Prince si avvicinò alle gambe di Michael.
«Papà, posso sedermi vicino a te?»
«Sei stanco?»
«Si. Credo che dormirò.»
«Mettiti pure qui.»
«Come sta Paris?»
«Penso meglio.»- gli accarezzò i capelli.
Prince si accovacciò nelle gambe di Michael, che gli baciò la fronte e gli cantò una canzone.
Dopo qualche minuto tutti e tre si ritrovarono sul divano a sonnecchiare.
Grace guardò la scena a bocca aperta.

Grazie a castello 5067 per la traduzione su mj portal


Ultima modifica di silvia80 il Gio 5 Gen 2012 - 23:28, modificato 1 volta

silvia80
King of Pop
King of Pop

Messaggi : 1080
Data d'iscrizione : 17.09.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Curiosità e Aneddoti della vita artistica e personale di Michael

Messaggio Da PιεcεOғAηHεαят♥; il Lun 28 Nov 2011 - 18:29

Ahahahaha oddio che bellezza :')

_________________
" ..And tell him I miss him
Tell him I need him
Tell him I want him
I really want him to come back home, back to keep me warm.. "

PιεcεOғAηHεαят♥;
The Legend
The Legend

Messaggi : 12290
Data d'iscrizione : 16.05.10
Età : 20
Località : Her Arms ♥
Umore Umore : In Love.. ♥

Vedere il profilo dell'utente http://www.youtube.com/user/AleLoveMJ?feature=mhee

Tornare in alto Andare in basso

Re: Curiosità e Aneddoti della vita artistica e personale di Michael

Messaggio Da Sere_MJ il Mar 29 Nov 2011 - 19:52

O_O Anche mia madre era cosí comprensiva :')
(Si come no.)

Sere_MJ
The Legend
The Legend

Messaggi : 10376
Data d'iscrizione : 22.02.10
Località : Comacchio

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Curiosità e Aneddoti della vita artistica e personale di Michael

Messaggio Da ** DirtyDianaEle ** il Mar 29 Nov 2011 - 22:16

ahahahahahah è furbo lo fa stancare come i cani ahahahahhaah no scherzo!!!
solo Mike non si esaurisce con un bimbo che urla e corre per casa è un fenomeno ahahah

_________________

** DirtyDianaEle **
Admin
Admin

Messaggi : 8444
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 28
Località : Roma
Umore Umore : relax

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Curiosità e Aneddoti della vita artistica e personale di Michael

Messaggio Da mija.jami il Mar 29 Nov 2011 - 22:56

Questo aneddoto é tratto dal libro Il mio amico Michael

mija.jami
King of Pop
King of Pop

Messaggi : 1076
Data d'iscrizione : 01.08.11
Età : 39
Località : napoli
Umore Umore : serena

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Curiosità e Aneddoti della vita artistica e personale di Michael

Messaggio Da PιεcεOғAηHεαят♥; il Mer 30 Nov 2011 - 20:57

Che belllo *-*

_________________
" ..And tell him I miss him
Tell him I need him
Tell him I want him
I really want him to come back home, back to keep me warm.. "

PιεcεOғAηHεαят♥;
The Legend
The Legend

Messaggi : 12290
Data d'iscrizione : 16.05.10
Età : 20
Località : Her Arms ♥
Umore Umore : In Love.. ♥

Vedere il profilo dell'utente http://www.youtube.com/user/AleLoveMJ?feature=mhee

Tornare in alto Andare in basso

Re: Curiosità e Aneddoti della vita artistica e personale di Michael

Messaggio Da silvia80 il Lun 9 Gen 2012 - 23:01

Sere_MJ ha scritto:
Michael Jackson e il suo compleanno
Michael Jackson non festeggia mai il suo compleanno. Spesso, sono i fan che lo fanno per lui. A Copenaghen nel 1997, la sera dei suoi 39 anni, la star era sul palco per la sua tournée HIStory. Improvvisamente, degli assistenti hanno portato sul palco un’enorme torta di compleanno e l’intero stadio (molte decine di migliaia di fan) si è messo a cantare “Happy Birthday”..

Alla pop star è stato inculcato il culto Jehovista (essendo stato allevato da una madre Testimone di Jehovah) ma si guarda bene dal privare i suoi figli dalle gioie che a lui stesso sono state negate: così, Prince, Paris e Blanket hanno diritto a dei veri compleanni durante i quali invitano i loro amici e ricevono dei regali.

Michael Jackson si chiude nella sua cabina per meditare

Quando erano piccoli, i nipoti di Michael Jackson Jeremy e Jourdynn ebbero l’occasione di fare un viaggio in treno verso Minneapolis in compagnia del loro celebre zio. Una sera, telefonarono alla loro madre spiegando che il loro zio si era chiuso a chiave nella sua cabina e si rifiutava di lasciarli entrare. Jeremy dichiarò: “Medita”. Sua madre gli chiese allora se conosceva il senso della parola meditare. Jeremy rispose: “Meditare, è quando zio Michael si chiude a chiave nella usa , al buio, e ci chiede di non fare rumore”.

Le meditazioni di Michael Jackson non gli impedirono di occuparsi dei suoi nipoti. Quando lui e i bambini tornarono dal viaggio, la loro madre scoprì che tutti i compiti scolastici erano stati fatti con impegno. “Chi vi ha aiutato?” chiese loro. Jeremy e Jourdynn esclamarono in coro “Zio Michael”!

Nel 1984, Michael Jackson rifiuta di giurare fedeltà alla bandiera americana
I testimoni di Jehovah rifiutano di servire sotto la bandiera del loro paese. Negli Stati Uniti, la tradizione vuole ugualmente che si canti l’Inno Nazionale in occasione degli avvenimenti importanti e che si giuri fedeltà alla bandiera americana. In quanto Testimone di Jehovah, Michael Jackson rifiutò, negli anni 80, di sottomettersi a questa usanza.

In occasione della cena organizzata nell’Aprile del 1984 dalla fondazione T. J. Martell in onore di Walter Yetnikoff (presidente di CBS), Michael Jackson rifiutò di prendere posto tra gli invitati prima che tutti avessero finito di cantare l’Inno americano e giurato fedeltà alla bandiera.

traduzione a cura di castello5067 per mjportal

silvia80
King of Pop
King of Pop

Messaggi : 1080
Data d'iscrizione : 17.09.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Curiosità e Aneddoti della vita artistica e personale di Michael

Messaggio Da Fairy MJ il Gio 12 Gen 2012 - 23:04

si esatto mettete sempre la provenienza delle traduzioni onde evitare che ci segnalino un abuso ragazze Very Happy

_________________


http://www.facebook.com/pages/Dunikart-il-mondo-dei-gioielli-e-non-solo/191975327483059?ref=hl Vendita di Gioielli di bigiotteria e gioielli della tradizione sarda visitate questa pagina metti mi piace e se ti piace qualcosa contattami pirat

Fairy MJ
Admin
Admin

Messaggi : 8626
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 32
Località : Roma
Umore Umore : Ottimo

Vedere il profilo dell'utente http://mjjkingoflove.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Curiosità e Aneddoti della vita artistica e personale di Michael

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato Oggi a 20:14


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 7 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum