Benvenuto
Benvenuto su "Michael Jackson the King of Love...". Per i nuovi utenti registrati, il Forum vi invita a presentarvi nella sezione
"PRESENTAZIONI"
in modo da ricevere un caloroso benvenuto da parte di tutti gli utenti!!!
Il Forum ricorda a tutti gli utenti di leggere sia il regolamento generale, che i regolamenti interni di ogni sezione. Sono poche e semplici regole facili da seguire per facilitare la navigazione di tutti e il nostro lavoro. Buon divertimento a tutti.

Grazie
Facebook





"Michael Jackson the King of Love..." ha anche un gruppo su Facebook iscriviti!!!

In Evidenza
Visite
Votaci
Ti piace il nostro Forum??? Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!!
Migliori Siti Dettagli mjjkingoflove.forumattivo.com/
Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD nella classifica.... Sito d'argento sito web Continuate a votarci ogni mese e aiutateci a crescere!!!
I postatori più attivi del mese

Migliori postatori
PιεcεOғAηHεαят♥; (12290)
 
Sere_MJ (10376)
 
Fairy MJ (8626)
 
MIKE&JANETpassion! (8454)
 
** DirtyDianaEle ** (8444)
 
DirtyMetalJackson (5881)
 
MissMJNaughty (3524)
 
Zaira♥ (2966)
 
Ashley (2550)
 
~D i f f e r e n t; (1477)
 


Conversazione con La Toya e Jeffrey Philips il suo manager

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Conversazione con La Toya e Jeffrey Philips il suo manager

Messaggio Da silvia80 il Lun 4 Ott 2010 - 22:15

FONTE: http://www.majorloveplayer.org

Memo. Conversazione con La Toya e Jeffrey Philips il 29 novembre 2009.

Qualcuno ha scritto su un forum tedesco di fans di Michael Jackson che dei fans tedeschi hanno avuto la possibilità di parlare con Toya ed il suo manager riguardo la morte di Michael.
Hanno postato una specie di memo di questa conversazione, ma dopo pochi minuti l'hanno tolta perchè avevano ricevuto critiche pesanti e minacce.
E' stato inviato il contenuto a Majorlove (una fans di un altro forum italiano) che lo ha tradotto, il messaggio diceva che:

Il 28 novembre 2009 La Toya, era in Germania per parlare del fratello scomparso, in una trasmissione.
Il giorno dopo (29 novembre) La Toya ed il suo manager Jeffrey Philips, si sono incontrati con i fans di Michael in un hotel di Monaco.
Jeffrey Philips ha lavorato per 20 anni con Michael.
Ci ha informati a nome di La Toya di alcuni fatti riguardanti la morte di Michael poichè lei non era autorizzata a parlarne pubblicamente.
Sono fatti parzialmente pubblicati in alcuni libri su Michael o dai media, tuttavia alcuni di questi fatti sono ancora sconosciuti al pubblico.
Sottolineiamo che tutte le info che abbiamo ricevuto si basano su una conversazione di 45 minuti con Jeffrey Philips ed in parte con Toya.

OUTLINE:

1- fatti riguardanti la morte di Michael.
2- Sviluppo e sfondo della morte di Michael
3- Altre connessioni con la morte di Michael
4- Informazioni sul tour e sulle prove di This Is It

1- FATTI CHE RIGUARDANO LA MORTE DI MICHAEL.

Michael è stato senza dubbio ucciso. Nel gennaio 2010 il caso è stato ufficialmente dichiarato come "omicidio".
Il suo medico, Conrad Murray è stato usato come capro espiatorio
(Conrad Murray è ancora autorizzato a praticare. Non è stato condannato per quello che ha fatto. Questa è una cosa inusuale per il sistema legale americano).

Michael NON voleva che Murray fosse il suo medico (il suo amico di lunga data James Brown era stato curato da lui ed era morto si dice per arresto cardiaco).
La Toya Jackson, Philips ed uno dei suoi fratelli andarono a casa di Michael per primi.

2- SVILUPPO E SFONDO DELLA MORTE DI MICHAEL.

-Quando è stata fatta la chiamata al 911 (ore 12,21), Michael era già morto da parecchie ore.Il figlio maggiore di Michael Prince, è stato portato nella stanza di Michael prima che fosse effettuata la chiamata, perchè potesse testimoniare che Murray aveva tentato di salvare Michael (apparentemente Michael era già morto da un paio d'ore).
A quel punto il dottor Murray sapeva già che Michael era morto.

-Michael NON era in coma, come hanno riportato i media.

-Michael aveva un piccolo problema al fegato che non lo ha portato alla morte, ma ha fatto sì che il propofol iniettato da Murray non venissse dissoluto dal metabolismo e questo è stato letale.

-Murray avrebbe dovuto monitorare l'effetto del propofol ma non era nella stanza di Michael. Come medico avrebbe dovuto sapere l'effetto del propofol sul corpo di Michael.

-IMPORTANTE! Sul letto di Michael c'era il contratto tra AEG Live e Murray che non era firmato. Il medico non ha ricevuto i 150.000$ mensili che avrebbe dovuto avere. Doveva sembrare ci fosse stata una lotta tra Michael e Murray e che Murray avesse ucciso Michael (una messa in scena?).

3- ALTRE CONNESSIONI CON LA MORTE DI MICHAEL.

Michael aveva previsto la sua morte. Ha lasciato appunti nella stanza con i nomi di chi doveva ucciderlo, di coloro di cui aveva paura, di quelli che disprezzava, di quelli con cui non lavorava più o non voleva più lavorarci.
Quando il 25 giugno La Toya e Jeffrey sono entrati in casa di Michael, hanno visto questi biglietti sparsi per la casa.
Questi biglietti sono spariti poco tempo dopo.

Nella conversazione Jeffrey Philips ha nominato Frank Dileo (voleva diventare ancora il suo manager), Randy Philips, John Branca ed il dottot Tohme Tohme.
Era da un pò di tempo che Michael diceva "vogliono uccidermi" ma questa cosa non è stata presa seriamente.
Il testamento di Michael probabilmente non è stato firmato da lui anche Toya ed alcuni media hanno espresso questo dubbio inoltre non è più stato aggiornato ed è stato scritto da qualcuno (il suo vecchio avvocato Howard Weitzmann?) con cui non aveva più niente a che fare da molto tempo.

Jeffrey P. ha evidenziato, a nome di Toya, che lo stesso Michael non avrebbe mai lasciato che il contenuto del testamento restasse quello (Weitzmann è l'esecutore dei beni di Michael dopo la sua morte).

Jeffrey Philips ha sottolineato l'importanza del catalogo dei Beatles in relazione alla morte di Michael. michael possedeva e possiede ancora (adesso lo possiede l'Estate) i diritti sul catalogo dei Beatles. dopo la sua morte è stato pubblicato il gioco per la "The Beatles: Rock Band".

4- INFORMAZIONI SUL TOUR E PROVE DI THIS IS IT.

Secondo La Toya, c'era una relazione molto sarcastica tra Kenny Ortega e Michael durante le prove di TII che per quanto riguarda Ortega, non si basava sul rispetto
(ne abbiamo un esempio in un momento del film quando Michael dice "lo faccio per Ortega Or-te-ga". sembra molto ironico.
Michael faceva tutto solo per Ortega (cioè indirettamente solo per AEG), che probabilmente lo forzava a fare così.

Nel film, una scena di Thriller è stata girata un giorno prima della sua morte.
Jeffrey Philips si è espresso molto negativamente sul modo in cui MJ veniva trattato durante le prove.
Un esempio è il fatto che Michael indossasse una giacca invernale molto calda durante le prove, poichè soffriva il freddo.
Nonostante questo doveva continuare a lavorare.
Secondo jeffrey philips lo trattavano come spazzatura. Michael diceva spesso per telefono a LaToya e Jeffrey che non voleva fare i 50 concerti e che era convinto di non riuscirci, ma che non voleva deludere i fans, anche Paris sapeva che il padre lavorava troppo " Non gli concedevano neanche un break" ha confidato alla zia.
Due fans sono riusciti a parlare personalmente con LaToya dopo la conversazione con Philips, LaToya e Philips hanno esplicitamente chiesto a tutti i fans ed agli amici di Michael di aiutarli a fare luce sulla sua morte.
Questo può essere fatto divulgando il contenuto di questa memo o inviando informazioni sulle persone menzionate attraverso la carta-forum sulla pagina wen di Toya.
Philips le invierà tutto.

traduzione: michaeljacksonforumattivo


Ultima modifica di silvia80 il Mer 11 Gen 2012 - 0:01, modificato 1 volta

silvia80
King of Pop
King of Pop

Messaggi : 1080
Data d'iscrizione : 17.09.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conversazione con La Toya e Jeffrey Philips il suo manager

Messaggio Da MIKE&JANETpassion! il Mer 6 Ott 2010 - 13:48

-Michael aveva un piccolo problema al fegato che non lo ha portato alla morte, ma ha fatto sì che il propofol iniettato da Murray non venissse dissoluto dal metabolismo e questo è stato letale.
nn la sapevo!
Era da un pò di tempo che Michael diceva "vogliono uccidermi" ma questa cosa non è stata presa seriamente
come al solito...
perchè questa connessione col catalogo, me lo spiegate?

MIKE&JANETpassion!
The Legend
The Legend

Messaggi : 8454
Data d'iscrizione : 22.02.10
Età : 18
Località : neverland!
Umore Umore : incompresa

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conversazione con La Toya e Jeffrey Philips il suo manager

Messaggio Da silvia80 il Mer 6 Ott 2010 - 23:34

Perchè Michael avrebbe detto a La Toya il 16 maggio alla riunione di famiglia "Se qualcuno mi uccide è per quel catalogo". Infatti a luglio 2009 Michael sarebbe diventato l'unico proprietario della quota del catalogo dei Beatles e unico beneficiario del catalogo comprendente le sue canzoni MiJac. Infatti scadeva l'accordo con la Sony nel quale a lei andava una parte dei diritti e non avrebbe più visto profitti, insomma sarebbe divenatto potentissimo. Molte volte negli anni Sony insistette e faceva pressioni a Michael affinchè le cedesse il catalogo.

silvia80
King of Pop
King of Pop

Messaggi : 1080
Data d'iscrizione : 17.09.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Conversazione con La Toya e Jeffrey Philips il suo manager

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato Oggi a 9:38


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum