Benvenuto
Benvenuto su "Michael Jackson the King of Love...". Per i nuovi utenti registrati, il Forum vi invita a presentarvi nella sezione
"PRESENTAZIONI"
in modo da ricevere un caloroso benvenuto da parte di tutti gli utenti!!!
Il Forum ricorda a tutti gli utenti di leggere sia il regolamento generale, che i regolamenti interni di ogni sezione. Sono poche e semplici regole facili da seguire per facilitare la navigazione di tutti e il nostro lavoro. Buon divertimento a tutti.

Grazie
Facebook





"Michael Jackson the King of Love..." ha anche un gruppo su Facebook iscriviti!!!

In Evidenza
Visite
Votaci
Ti piace il nostro Forum??? Allora votaci cliccando su questo bottone ... Grazie!!!
Migliori Siti Dettagli mjjkingoflove.forumattivo.com/
Grazie a voi abbiamo vinto questi AWARD nella classifica.... Sito d'argento sito web Continuate a votarci ogni mese e aiutateci a crescere!!!
I postatori più attivi del mese

Migliori postatori
PιεcεOғAηHεαят♥; (12290)
 
Sere_MJ (10376)
 
Fairy MJ (8626)
 
MIKE&JANETpassion! (8454)
 
** DirtyDianaEle ** (8444)
 
DirtyMetalJackson (5881)
 
MissMJNaughty (3524)
 
Zaira♥ (2966)
 
Ashley (2550)
 
~D i f f e r e n t; (1477)
 


Tutte le donne di Michael Jackson

Pagina 5 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da silvia80 il Lun 7 Feb 2011 - 0:21

Ah ah ah però Paris le somiglia eppure i fans dicono che è bellissima boh!

Eventi gioiosi al femminile

Nel mese di luglio, Debbie Rowe seppe che era di nuovo incinta. Lei lo rivelò al grande pubblico alla fine di novembre nel corso di un'intervista registrata in diretta nel ranch di Neverland e annunciò nella stessa occasione il sesso del nascituro ed il suo nome: la bambina sarà battezzata "Paris Michael Katherine". paris è un riferimento alla città dove sarebbe stata concepita. Michael era un omaggio a suo padre al quale teneva Debbie e Katherine un omaggio alla madre del cantante.
Debbie Rowe ne approfittò anche per smentire tutte le voci di una relazione tra Michael e la sua ex moglie Lisa Marie Presley. Dopo averlo accusato per molto tempo di essere asessuale, si pretese che l'artista fosse anche poligamo....Avendo notato la presenza di Lisa Marie al suo fianco durante l'estate 1997, la stampa si affrettò a tirare delle conclusioni anche perchè la giovane donna lo raggiunse di nuovo in SudAfrica nell'ottobre 1997. Lisa Marie racconterà diversi anni dopo che Michael faticò a superare la loro rottura e che lei stessa restò segnata da questa storia nei due anni che seguirono il loro divorzio.
Senza dubbio fu per questa ragione che il 7 febbraio 1998, i due ex sposi si recarono insieme al ristorante per festeggiare i 30 anni di Lisa Marie. all'uscita c'erano dei guardoni e Michael Jackson l'abbracciò in una tenera stretta sotto l'obiettivo di qualche paparazzo, poi s'incamminarono in una lunga passeggiata sotto l'occhio dei curiosi sulla spiaggia. Le foto del bacio, pubblicate qualche giorno dopo, ingrassarono la stampa sensazionalistica.
Il 3 aprile 1998 a Los Angeles nacque Paris. Sembra che Michael e Debbie non condivisero mai una vita comune. Lei chiese il divorzio l'8 ottobre 1999 a Los Angeles per motivi di rottura irrimediabile nella vita in comune. Il verdetto fu reso noto il 3 novembre 1999.
Questo matrimonio, visibilmente di convenienza, fu anche pieno di conseguenze. La stampa si accanì molte volte su questa storia, creando più problemi che altro. Debbie si attaccò sempre di più ai suoi bambini, e non rispettò più gli accordi stabiliti dagli avvocati di Jackson, che erano stati sanciti economicamente (secondo le fonti dell'epoca). Lei dette la custodia esclusiva dei bambini a MJ, ma se ne pentì in seguito, ottenendo una citazione in giudizio per la revisione della potestà genitoriale. Anche se parve evidente che Michael Jackson non è il padre biologico dei bambini, è però il padre nel cuore, quello che li ha visti crescere, ed è molto probabilmente ciò che conta di più al mondo per lui.
Che Michael abbia avuto una reputazione anti-semita è qualche cosa di assurdo dopo tutto i suoi bambini sono giudei da parte di madre. Durante il processo a carico di Jackson, Debbie manipolò lo staff di Tom Sneddon, e ritratterà all'ultimo momento durante la sua testimonianza, quando lei fu chiamata ad essere la testimone chiave dell'accusa. Lei lo salverà quando poteva distruggerlo con la sua sola testimonianza. Debbie Rowe vive tutt'oggi in California.
http://www.dailymotion.com/video/xftp6f_james-singing-smile-to-jermaine-jackson-paris-nov-2010_music

silvia80
King of Pop
King of Pop

Messaggi : 1080
Data d'iscrizione : 17.09.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da ** DirtyDianaEle ** il Lun 7 Feb 2011 - 14:38

Debbie si attaccò sempre di più ai suoi bambini, e non rispettò più gli accordi stabiliti dagli avvocati di Jackson, che erano stati sanciti economicamente (secondo le fonti dell'epoca). Lei dette la custodia esclusiva dei bambini a MJ, ma se ne pentì in seguito, ottenendo una citazione in giudizio per la revisione della potestà genitoriale.
avrebbe dovuto saperlo fin dall'inizio....secondo me ha sbagliato lei!!!
Durante il processo a carico di Jackson, Debbie manipolò lo staff di Tom Sneddon, e ritratterà all'ultimo momento durante la sua testimonianza, quando lei fu chiamata ad essere la testimone chiave dell'accusa.
è vero è scritto anche ne "Il Complotto", e la giornalista ha detto che quando lei è salita al banco dei testimoni, cercava lo sguardo di Mike ma lui la guardata prima con disprezzo (perchè lo aveva tradito) e poi rimase indifferente come se lei non ci fosse li
Debbie Rowe vive tutt'oggi in California.
questa frase è brutta...sembra che dovesse essere morta Shocked

_________________

** DirtyDianaEle **
Admin
Admin

Messaggi : 8444
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 28
Località : Roma
Umore Umore : relax

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da MissMJNaughty il Lun 7 Feb 2011 - 15:39

Infatti sono daccordo con te ha sbagliato Debbie perchè non doveva abbandonare ne lui ne i figli aveva fatto benissimo Michael quandò andò in tribunale a guardarla con disprezzo

MissMJNaughty
The Legend
The Legend

Messaggi : 3524
Data d'iscrizione : 22.11.10
Età : 29
Località : Nel Camerino Del Bad Tour Con Michael
Umore Umore : Felicissima

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da Sere_MJ il Lun 7 Feb 2011 - 19:05

Bhe si si é molto comportata male, nel 2005 non sapeva nemmeno il nome del tour D:

Sere_MJ
The Legend
The Legend

Messaggi : 10376
Data d'iscrizione : 22.02.10
Località : Comacchio

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da silvia80 il Lun 7 Feb 2011 - 19:13

SHANA MANGATAL

Considerata un mito da molti (può darsi) è stata molti anni compagna di Michael. Se fosse vero penso che si possa considerare il vero amore di Michael anche se non quadrano troppe cose tutto pompato e poi sarebbe stata con lui prima di Lisa Marie ma non è chiaro perchè dicono dal 1990 sarà stato anche prima e gli ultimi anni sono oscuri per me perchè la famiglia e le ex bodyguard indicano una fidanzata segreta e qualcuno indicherebbe proprio lei per me potrebbe essere stata una copertura per Michael perchè aveva altri gusti sessuali e sono molte di più le voci che dicono che frequentasse uomini e non tanto Shana anche se ripeto con lui c'erano sempre le guardie del corpo quindi le loro dichiarazioni devono essere accettate quasi come un dogma non essendo neanche verificabili.

[img][/img][img][/img]

Esiste un vero dibattito su Shana Mangatal, che rivendicherebbe (in un video del 2003) di avere avuto una relazione con Michael durata 7 anni con alti e bassi, giusto prima di Lisa Marie Presley all'inizio degli anni 90. Sarebbe anche questa misteriosa fidanzata degli ultimi anni di Michael ma apparentemente sarebbe poco verificabile. Lei era effetttivamente presente (come assistente di Sandy Gallin) nell'entourage di Michael allo stesso titolo di Grace, di cui era tra l'altro la migliore amica, ma secondo Karen Faye, Michael non le prestava affatto attenzione e non ha mai avuto un minimo gesto d'intimità con lei. Sembra che lei sognasse da tempo di essere in tutti i videoclip di Michael (lei fu presente per esempio nel video Ghosts). Nonostante questo, sempre secondo Karen Faye, è una ragazza adorabile. E' mistero dunque sulla vera natura del suo rapporto con Michael.
Firpo Carr, che era il portavoce di Michael Jackson al momento del suo processo nel 2005 ha scritto un articolo molto controverso qualche mese dopo la morte di Michael sulle diverse donne presenti nei videoclip di Michael. Firpo Carr è anche conosciuto per essere un Testimone di Geova e sarebbe per questa ragione molto vicino alla famiglia Jackson specialmente a Rebbie (sarebbe circolato che se Michael aveva lasciato i Testimoni di Geova, sarebbe stato a causa della sua "attrazione sessuale" per le belle ragazze e non desiderava rispettare la legge dei Testimoni di Geova di dover aspettare il matrimonio per fare l'amore).
In questo articolo, nomina Shana Mangatal e conferma che è lei la "fidanzata segreta di Michael": http://firpocarr.com/id5.html
Traduzione dell'articolo:
Shana Mangatal (clip Ghost): shana, la donna conosciuta in tutto il mondo come la vera fidanzata di Michael che gli parla tutti i giorni da 7 anni, era presente in quello descritto essere il cortometraggio preferito di Michael: Ghost (1996). E' lui che ha scritto, prodotto e aiutato a dirigerlo. Il film doveva in origine chiamarsi "Is It Scary?" nel 93 ma il progetto è svanito dopo le accuse su Michael. Di tutto il cast di produzione e di casting, Shana è la sola che Michael ha conservato dal progetto iniziale. Hanno già unito le loro labbra? (espressione americana difficile da tradurre " Lin-lock", letteralmente: labbra serrate?) senza dubbio. Quando Bob Goen di ET le ha chiesto se fossero molto intimi, lei ha risposto: "Non voglio darle troppi dettagli, ma...sì". Lei ha poseguito aggiungendo che era un uomo di carne e sangue caldo perfettamente normale, che amava flirtare con le donne che le amava molto".

silvia80
King of Pop
King of Pop

Messaggi : 1080
Data d'iscrizione : 17.09.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da Sere_MJ il Lun 7 Feb 2011 - 19:26

Mmmm bhé se Karen dice di no..mmmmmmmmmmm peró é anche vero che lei deve coprire lui D:
Oddio non so, ho un dubbio!

Sere_MJ
The Legend
The Legend

Messaggi : 10376
Data d'iscrizione : 22.02.10
Località : Comacchio

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da ** DirtyDianaEle ** il Lun 7 Feb 2011 - 21:13

mmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmm bègrande mistero direi....credo a Karen ma a questo punto non so se completamente, in fondo avrebbe potuto promettere a Mike di non dire niente e mantenere il segreto, però non saprei!!!
è una bella ragazza sembra avere una faccia tranquilla quindi SE fosse la compagna di Mike direi che il ragazzo ha buon gusto!!! Cool

_________________

** DirtyDianaEle **
Admin
Admin

Messaggi : 8444
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 28
Località : Roma
Umore Umore : relax

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da Sere_MJ il Lun 7 Feb 2011 - 21:17

quoto anche se penso che ora che Michael non c'é piú Karen potrebbe anche dire la veritá quindi sono piú propensa per il no...

Sere_MJ
The Legend
The Legend

Messaggi : 10376
Data d'iscrizione : 22.02.10
Località : Comacchio

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da ** DirtyDianaEle ** il Lun 7 Feb 2011 - 21:18

tu tradiresti una promessa fatta a Mike?

_________________

** DirtyDianaEle **
Admin
Admin

Messaggi : 8444
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 28
Località : Roma
Umore Umore : relax

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da Sere_MJ il Lun 7 Feb 2011 - 21:21

Mmmmm no in effetti no Shocked

Sere_MJ
The Legend
The Legend

Messaggi : 10376
Data d'iscrizione : 22.02.10
Località : Comacchio

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da ** DirtyDianaEle ** il Lun 7 Feb 2011 - 21:24

Eheheh ecco appunto

_________________

** DirtyDianaEle **
Admin
Admin

Messaggi : 8444
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 28
Località : Roma
Umore Umore : relax

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da silvia80 il Lun 7 Feb 2011 - 22:15

Shana ha lavorato per una delle aziende di Michael. quando Michael l'ha saputo, avrebbe spostato il suo ufficio QG. per essere nell'ufficio più vicino a quello di Shana. Grace Rwaramba che diventò più tardi la tata dei bambini di Michael, era la migliore amica di shana. Grace avrebbe confidato a Shana che Michael diventava molto nervoso quando sapeva che doveva incontrarla.
Parlandone con Shana su facebook, io le rivelai come immaginavo la vedesse Michael:
"Michael aveva capito che la tua indescrivibile bellezza è una vera sfida anche per il più prolifico dei poeti. Questa spaventa i più coraggiosi. Era pienamente consapevole che ogni minimo sguardo nella tua direzione provocava una lacerazione spazio-temporale. Aveva dovuto saperlo che tu eri stata scolpita nella perfezione degli Dei. L'allegria che tu sprigionavi, con la quale poteva rivaleggiare con il più meraviglioso dei tramonti, è destinata a restare nell'incoscienza degli uomini. Michael sapeva che la realtà perdeva il suo significato quando entravi in una stanza. Il tuo cuore doveva battere cara, le tue lacrime solcavano il tuo viso come preziosi diamanti. Il pantheon degli Dei è ridicolo contro la più bella tra le sue creazioni. Michael doveva veramente saperlo: "Infatti, le sue parole dovevano suonare come una canzone alle orecchie di Michael e risuonavano fin nel profondo della sua anima e di conseguenza soddisfacevano la sua esistenza (cf Song Of Salomon).
Michael è partito per l'estero dopo il suo verdetto di non colpevolezza al processo, ma ha ricontattato Shana quando stava per ritornare in America. In realtà, non hanno mai smesso di telefonarsi. avevano sempre comunicato in maniera prudente e in tutta discrezione per tutti questi anni. E in un'intervista telefonica esclusiva, giovedì scorso lei ha rivelato che senza saperlo, si sono ritrovati tutti e due a traslocare a Las Vegas nello stesso periodo. Da qui lui a scoperto che anche lei era laggiù e le avrebbe fatto visita piuttosto frequentemente con i suoi bambini. E la loro storia sarebbe così ripartita. Infatti, sarebbero rimasti insieme fino alle due settimane precedenti la morte di Michael.
Sapendo che lei poteva vederlo in qualunque momento durante queste due settimane, avrebbe deciso di spostare il loro incontro a venerdì 26 giugno 2009 perchè sarebbe stato un week-end ed avrebbero potuto quindi passare più tempo insieme. Ma è successo qualcosa prima di quel giorno...Michael è morto giovedì 25 giugno 2009. Shana, con l'umiltà e la grazia ddi un angelo dichiarerà qualche tempo dopo: "Questo mi ha insegnato a non rimandare le cose al giorno dopo." Lei è ancora disperatamente innamorata di lui. La Corona del Re Del Pop cade leggermente quando si tratta di donne splendide. aveva un debole per loro. Per coloro che lo conoscevano veramente, specialmente quelli che ho citato qui sopra, e aggiungo chi era veramente, noi possiamo provare senza ombra di dubbio che Michael Jackson non é mai stato un pedofilo, che è lo scopo di questo articolo. Riposa in pace amico mio. amen.
http://www.youtube.com/watch?v=9YpAFI3gPkg&playnext=1&list=PLBE6C767F80755881
Questo è il video in cui si vede un piccolo intervento di Shana a proposito di Michael.
Il 26 novembre questa ragazza ha rilasciato questa intervista a Entertainment Tonight

ET's own BOB GOEN sat down this week with SHANA MANGATAL, a woman who says she had an "intimate relationship" with Jackson for several years. Shana met Jackson when he was a client of the management company she worked at from 1990 to 1997.

"He came in for a meeting once and that's when we first met and it was instant sparks," Shana tells Bob. "When I first saw him, I was instantly in love and I felt like he felt the same way. He's a very flirtatious man so I had every indication he was attracted to me."

Shana says the two developed a very close relationship on the phone; he would call her three or four times a day. Then when she was invited to appear in his short film 'Ghost,' they developed a more "intimate" relationship. "It was a close, personal relationship," she says. "He's a normal man, a red-blooded man. He loves women and I wish people could see that about him."

Shana says she spoke to Michael frequently during the '93 scandal where he was first accused of sexually molesting a minor. "He was never the same after that," she says. "You could sense a sadness in his eyes." In responding to the current allegations of improper actions with minors, Shana says, "There's nothing sexual going on. I just wish people could understand that. He just wants to be around the children for inspiration. They're his greatest inspiration. That's how he writes songs, from the children."

Shana era presente al memorial e certi dicono anche di averla vista ai funerali privati.
Shana era a Neverland nel 2003 per il compleanno di Michael (avrebbe delle foto di questo evento su facebook). Micahel avrebbe anche invitato Shana e la sua famiglia nel 2004 per la cerimonia di Washington il 9 aprile. Suo fratello(Tood Mangatal) commenta l'evento.

silvia80
King of Pop
King of Pop

Messaggi : 1080
Data d'iscrizione : 17.09.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da silvia80 il Mar 8 Feb 2011 - 18:53

LISA MARIE PRESLEY
[img][/img]

Di lei sapete praticamente tuto so che non la amano in molti tra di voi ed invece altri sì. Un rapporto misterioso e molto pubblico, uno dei più chiacchierati e controversi nella storia del 900 resta il fatto che resta nella storia ed è stata una privilegiata ad aver sposato il nostro Michael. Vi riporterò estratti già pubblicati molti di voi li hanno già letti ma è un promemoria per capire la loro storia, quindi mi servirò di un estratto della biografia del Taraborrelli per spiegare come si sono svolti i fatti, pubblicherò un estratto della biografia di Joe Jackson per far capire il punto di vista della famiglia Jackson, e per finire un'intervista inedita e molto illuminante dell'ex manager di Michael Ben Ammar che spiega come ha visto il rapporto tra di loro. Buona lettura!

Lisa Marie Presley conosceva Michael dal 1974, da quando aveva 6 anni e il padre l'aveva portata a vedere uno show dei Jacksons a Las Vegas. “Mi è sempre piaciuto” ricorda Lisa “Mi aveva affascinato col suo talento. Amavo guardarlo ballare. Lui voleva conoscermi meglio, ma io ho sempre pensato fosse un tipo bizzarro e non ero interessata a conoscerlo più di quanto lo conoscessi già”. Lisa ebbe un'infanzia privilegiata, il padre era prodigo di doni, inclusi gioielli e pellicce. Come disse una volta la madre, Priscilla “Lisa aveva tutto quello che una bambina non dovrebbe avere e non poteva apprezzare”. Lisa adorava suo padre, ma si era accorta del suo problema con i medicinali, lo vedeva prendere cocktail di pillole e spesso non le sembrava felice, ma non sapeva cosa fare. Aveva 9 anni ed era presente quando il corpo di suo padre fu trovato nel bagno, e assistette al tentativo di rianimazione non riuscito. Nell'ottobre del 1988 si sposò col musicista Danny Keough, già incinta della sua prima figlia. Il secondo nacque nel 1993, la relazione durò sei anni. Nel febbraio 1993 Michael e Lisa si incontrarono ad una cena a casa di un comune amico, l'artista Brett Livingstone-Stone. A quel tempo Lisa aveva registrato quattro canzoni prodotte dal marito, ma era molto titubante a perseguire la sua carriera, temendo l'inevitabile confronto col padre. Quando Livingstone-Stone le suggerì di parlare con Michael lei rispose “Lui è una superstar. Pensi davvero che mi aiuterebbe?” Dopo cena Lisa fece sentire alcune registrazioni della sua musica e Michael ne fu colpito. “Hai davvero talento... una bella voce. Potresti essere una star. Fammi vedere cosa posso fare per te” le disse. Mentre era seduta con lui e ascoltava le storie sulla sua vita negli affari, lei si perse nei suoi discorsi. Secondo Brett Livingstone-Stone quando Michael stava per andarsene le lanciò uno sguardo penetrante e in un tono cospiratorio le disse “Io e te potremmo finire in un sacco di guai. Pensaci, ragazza”. Nei giorni successivi Michael e Lisa forgiarono una sorprendente amicizia, parlando al telefono quasi tutti i giorni. Avevano capito di aver condiviso lo stesso tipo di background, tutti e due erano stati tenuti al riparo e protetti dal mondo reale, tutti e due sentivano di non aver vissuto la loro infanzia, tutti e due erano diffidenti verso gli estranei dopo avere speso molta della loro vita sentendosi sfruttati dagli estranei. Avevano problemi con i media. Lei era cresciuta a Graceland, lui viveva a Neverland. In uno strano modo che solo loro capivano sembravano anime gemelle. “La differenza fra loro era che Lisa stava lavorando su se stessa” disse Brett Livingstone-Stone “Lei non si vedeva come una vittima. Michael sì. Penso che lei voleva aiutarlo a vedersi in un modo diverso”. Lui si sentiva incompreso, le disse “So che tu pensi che io sia gay” le disse “ma non lo sono. Sono stanco della gente che pensa che sia gay. Ma, beh, fanculo a loro! So che hai sentito un sacco di cose su di me, infatti, ma molte non sono vere. E quelle vere, non dovresti usarle contro di me.” e le fece l'occhiolino. “Ehi, sono una donna sposata!” disse Lisa “E tu mi dici queste cose”. “Sì, ma sei felice?” le chiese Michael “No” “Vedi, lo sapevo. Tu sembri una donna che ha bisogno di lasciarsi andare e divertirsi. Sembri una donna che deve... sposare me!” Lisa non riusciva a dissimulare la sua sorpresa riguardo al suo candore e alla sua... normalità. Lei ricorda che lo fissava pensando Chi è quest'uomo? Era perplessa: di sicuro lui non si comportava come il Michael Jackson che altri avevano conosciuto negli anni. Sembrava avesse preso lezioni da “macho” da Joseph! Tante persone avevano provato a mettere insieme il puzzle della mutevole psicologia di Michael e tanti avevano pensato di conoscerlo meglio di altri, ma alla fine si erano resi tutti conto che Michael era il solo che capiva Michael...
Lisa ricorda “Ho pensato, Wow, questo è il vero Michael. Lui impreca, è divertente. Gli dissi – Ehi, se la gente sapesse chi diavolo sei veramente, sarebbe sorpresa. Non penserebbero che sia così pazza a stare intorno a te se vedessero chi sei realmente: che ti siedi senza fare nulla e bevi e imprechi e sei dannatamente divertente e dici parolacce e non hai quella vocina tutto il tempo – e lui mi disse - Beh, non dirglielo – pensavo che fosse una persona normale e che ogni cosa che si vedeva di lui pubblicamente fosse solo una maschera. Via via che passava il tempo io e Michael parlavamo di più. Pensavo che stavo conoscendo l'uomo reale, che io vedevo l'uomo reale. Pensavo di essere speciale, che si stava aprendo con me più che con chiunque altro. Mi faceva sentire così. Poteva essere molto seducente quando voleva”. Come potenziale compagno Michael sembrava avere tutto: intelletto, mordente, mente, energia, sagacia, successo... soldi. La sua sessualità sembrava ambigua, ma lui la baciava appassionatamente e, da molti racconti, pubblicamente. E sembrava piacergli molto farlo. Lisa era completamente presa da lui “Non sono mai stata una donna a cui piacessero le cose normali” disse Lisa spiegando la sua attrazione per lui “Mi piacciono i tipi strani, i tipi al margine, quelli con il fuoco nella pancia. Questo era Michael, per me”. Lisa era la figlia di Elvis, era sempre stata circondata da “stranezze”. Una volta mentre faceva colazione col padre davanti alla tv il cantante Robert Goulet apparve sullo schermo. Elvis lo aveva sempre odiato, quando lo vide apparire in tv prese una pistola e sparò alla tv, mandandola in frantumi. Poi con calma tornò alle sue uova e prosciutto. Lisa rimase seduta, stordita. Almeno Michael aveva paura delle armi...
La gente si chiedeva quali fossero i motivi di Michael per stare con Lisa, anche se lei sembrava piacergli molto. C'erano chiacchiere che fosse per soldi, cosa ridicola, come se lui non ne avesse abbastanza dei suoi. Lisa avrebbe ereditato circa 300 milioni di dollari a 30 anni, grazie all'acume della madre Priscilla nella gestione del patrimonio del defunto Elvis. Solo i ricavi generati dall'aver trasformato Graceland in un'attrazione turistica erano 20 milioni l'anno.
Per tutto il 1993, durante il periodo che Michael sembrava ossessionato da Jordie Chandler, si vedeva in diversi momenti con Lisa. Quando le accuse di molestie si affacciarono nella sua vita, il suo rapporto con Lisa divenne ancora più stretto. Forse se non fosse stato per lo scandalo sarebbe rimasta solo una bella amicizia, ma dopo l'inizio della seconda parte del suo Dangerous tour e l'intensificarsi delle investigazioni, lui iniziò a dipendere da Lisa per un supporto emozionale, telefonandole da oltreoceano, sembrando disperato e solo. Durante queste angoscianti chiamate, Lisa cercava di contrastare la sua tristezza con humour, allegria, buonumore e un buon consiglio. Più cresceva la sua dipendenza nei confronti di lei, più diventava forte il loro rapporto. “C'ero quando è iniziata la faccenda delle accuse di molestia e mi diceva al telefono che era un'estorsione” ricorda Lisa “Gli credevo in quel momento. Voglio dire, ne ero convinta, che non aveva fatto nulla di male e che era stato accusato ingiustamente e, sì, mi stavo innamorando di lui. Volevo salvarlo. Sentivo di poterlo fare”.

Tutti erano stupiti di sapere che Michael aveva problemi con i medicinali. Elyzabeth naturalmente capiva la sua situazione. Lei stessa c'era passata. Anche Lisa Marie Presley capiva, anche lei c'era passata in prima persona e veniva da una riabilitazione. “Quando ero una teenager ero totalmente fuori controllo” mi disse “Ho iniziato con le droghe quando avevo 14 anni. Sono stata nel giro per alcuni anni fino a che non ho toccato il fondo. Fu dopo un party di 72 ore a base di cocaina, sedativi e alcool nello stesso tempo. Mi alzai e c'era tutta questa gente, miei amici, svenuti sul pavimento. Il mio spacciatore era nella stanza e tentò di vendermi altra roba. Gli dissi – Basta, andate tutti affanculo! - Io non so perché divenni dipendente, so solo che se non fossi stata vicina a morire non avrei cercato aiuto. Alla fine con mia madre decidemmo che sarei andata al Centro di Scientology di Hollywood per disintossicarmi. E questo salvò la mia vita”. Quando Michael la chiamò da oltreoceano nel settembre 1993 era incoerente e delirante. Allarmata, Lisa cercò di convincerlo a fare quello che aveva fatto lei, andare in un centro di disintossicazione. Per Lisa cercare di recuperare dal margine del baratro una superstar confusa dalle droghe aveva un gran significato. Aveva appena condiviso con degli amici il senso di colpa che aveva sofferto da bambina vedendo il padre cadere nel buco senza fondo della dipendenza. Lei era ancora sposata con Danny Keough ma era infelice. Era irrequieta e sentiva di non avere un reale scopo, voleva più della maternità, diceva. Il dilemma di Michael sembrava fornirle uno sfogo. “Assolutamente, sentivo che avevo la responsabilità di salvarlo” disse “Non conosco la psicologia di questa cosa o se aveva qualcosa a che fare con mio padre. So solo quello che sentivo”. C'era un grosso ostacolo che si interponeva al desiderio di Lisa di calmare i demoni che perseguitavano Michael: l'accesso. Era risaputo che Jackson aveva fatto un lavoro minuzioso per isolarsi dal mondo esterno. Spesso iniziava casualmente dei rapporti con delle persone, molte delle quali erano certe che i loro rapporti sarebbero cresciuti, per rendersi conto alla fine che Michael li aveva tagliati fuori. Le chiamate erano spesso senza risposta, qualche volta le lettere tornavano indietro senza essere lette. Lisa aveva sentito di come Michael a volte metteva da parte le persone vicine e vedeva questo schema come un ostacolo nel suo progetto di ricostruire la vita distrutta di Michael. Doveva procedere con molta cautela. Nelle sue frequenti telefonate continuava a sostenere che Michael non poteva andare avanti a lungo tenendo la sua vita e la sua carriera in questo scompiglio. Lui era immobilizzato dall'incertezza e da un senso di disperazione che aveva contribuito alla sua dipendenza. Lei suggerì l'idea che altri del suo staff avevano iniziato a discutere segretamente: che Michael mettesse fine alla sua infelicità con un accordo monetario con Evan Chandler. Michael era, prevedibilmente, contro l'idea. Da uomo che aveva iniziato a costruirsi un'immagine da un'età in cui molti bambini costruivano le case sugli alberi, Michael teneva profondamente a quello che la gente pensava di lui. Anche se l'immagine che aveva favorito negli anni era indiscutibilmente non la migliore per lui, era il risultato delle grandi strategie da parte sua e dei suoi collaboratori. “Lui sentiva che questa cosa di lui fuori dal comune e strano e pazzo funzionasse per lui” ricorda Lisa “e forse per un periodo ha funzionato. Non lo so. Sono sempre stata contro. Ho sempre pensato che lui fosse più grande, migliore della sua immagine. Ho sempre pensato che l'immagine non gli rendesse giustizia”. Una cosa era certa: Michael doveva affrontare il fatto che la sua carriera, la sua passione più grande, era in pericolo. Se lui non voleva chiudere le accuse con un accordo monetario, Lisa suggerì almeno la riabilitazione. Lei teneva profondamente a lui, gli disse, e voleva che lui fosse sicuro di questo. Una notte, mentre era all'estero, Michael si trovò intrappolato, come spesso gli succedeva, in una suite di un hotel di lusso, solo con una folla di gente che cantava sotto la sua stanza. Dopo una serie di telefonate con avvocati e addetti stampa, Michael decise di calmarsi chiamando l'unica persona che in qualche modo lo aiutava a dimenticare che la sua carriera era in bilico: Lisa. Lei gli aveva lasciato tutti i numeri possibili e immaginabili per rintracciarla. Durante questa conversazione lui pose una domanda che sorprese tutti e due “Se te lo chiedessi mi sposeresti? Lo faresti?” Era uno scherzo? Era una domanda ipotetica? O era una sfida a prenderlo seriamente? Se era una sfida, Lisa era proprio la donna giusta per accettarla, anche se era ancora sposata con Danny Keough. Senza battere ciglio lei rispose “Lo farei”. Michael non disse una parola lì per lì. Poi disse “Aspettami, devo andare in bagno”. Quando finalmente parlò al telefono di nuovo, stava parlando con la sua nuova fidanzata. “Il mio amore per te è vero” disse Michael a Lisa “Per favore, credimi”. Michael non comprese, comunque, che il fatto che lui l'amasse o meno non era la vera questione per Lisa. La sua proposta serviva ad uno scopo più grande. Le avrebbe dato accesso, lei sperava, al suo mondo segreto. Quindi, dall'interno, lei avrebbe iniziato a mettere insieme i pezzi di quest'uomo distrutto e questa volta non avrebbe fallito.

Il primo febbraio 1994 Michael telefonò a Lisa Marie Presley dal suo appartamento di Westwood “Ehi, senti un po', ragazza” le disse, in base a quanto lei ricorda “sto per andare a Las Vegas a vedere The Temptations and The Fifth Dimension. Vieni con me. Prenderò una suite al Mirage e potremo fare festa come se il domani non dovesse mai arrivare”. “E io dovrei stare nella suite con te?” chiese lei “Certo!” disse Michael “Che ne pensi, ragazza?” “Penso che sono ancora sposata” disse Lisa. “Allora stanze separate, se è quello che vuoi” rispose Michael. Lisa accettò di andare con lui. Otis Williams dei Temptations una volta mi disse “Guarda, eravamo dietro le quinte dopo lo show e arrivò Michael con quella pollastra, e lui era tutto preso da lei, la baciava e noi ci chiedevamo Chi diavolo è questa ragazza? finché lui ce la presentò: Lisa Marie Presley. Dissi ai ragazzi: Guardate là, il Re del Pop e la figlia del Re, insieme. Doveva succedere. Sembravano così intimi”. Due settimane dopo Lisa accompagnò di nuovo Michael al MGM Grand a Las Vegas per la sua partecipazione al The Jackson Family Honors Special , il programma su cui Jermaine aveva lavorato per mesi. Progettato per rendere omaggio a Elizabeth Taylor e Berry Gordy, il programma era anche un tentativo per i Jackson di proiettare un'immagine sana verso un pubblico ormai sospettoso. Anche Janet partecipò cantando la sua hit “All Right”, ma sparendo subito dopo e rifiutandosi di partecipare al finale. Scelse di risiedere anche in un altro albergo invece che al MGM Grand dove erano quasi tutti. Tranne ovviamente Michael, che aveva preferito alloggiare al Mirage. Disse a Lisa che stava tirando fuori “tutto quello che ho” per far vedere la sua faccia in pubblico dopo tutto quello che era successo con i Chandler “e avere a che fare con questo tipo di cose è davvero duro per me”. Se non fosse stato per sua madre, disse, non avrebbe mai partecipato. “Ma se non ci fossi tu non ci sarebbe lo show” osservò Lisa. “Esattamente” disse Michael, seccamente “Se potessi, penso che pagherei venti milioni di dollari perché loro fossero più famosi di me”. Sembrava esausto “Che sollievo sarebbe accettare il loro amore senza doversi chiedere che cosa abbiano progettato per me dopo”. Fu in quell'occasione che Lisa ebbe uno spiacevole scontro con Elizabeth Taylor, che aveva provato a convincere Michael ad esibirsi. Lui non voleva cantare. Invece voleva fare solo un'apparizione, presentare un premio e stare seduto fra il pubblico. Quando Elizabeth cercò di fargli cambiare idea, una già protettiva Lisa intervenne. “Guarda, lui non si esibirà” disse ad Elizabeth “perciò puoi anche lasciarlo stare”. Elizabeth, presa alla sprovvista, osservò “Bene, tu sei il capo, presumo” e si allontanò. (Alla fine, dopo che lo show fu trasmesso, Michael si trovò suo malgrado coinvolto in una causa fra i produttori dello show e la famiglia Jackson). Quando tornarono da Las Vegas, il 21 febbraio, Michael invitò Lisa a Neverland. I due passarono ore camminando mano nella mano nella ben tenuta proprietà mentre i bambini giocavano con la loro tata. I lavoratori del ranch ricordano di aver visto Michael e Lisa che si baciavano mentre erano in cima alla ruota panoramica, poi salutavano carinamente con la testa i membri dello staff di Neverland fra un giro e l'altro. C'erano momenti in cui Michael non riusciva a trattenere le risate; sembrava apprezzare la tagliente e acuta mente di Lisa e il suo nuovo ruolo di protettrice. La considerava al top, diceva che lei sapeva tutto e che non aveva mai conosciuto una persona come lei. Lui faceva in modo che tutti i suoi bisogni fossero soddisfatti in un istante. Se aveva sete, gli bastava battere le mani una volta e, come per magia, un cameriere sarebbe apparso con un aperitivo. Se era troppo stanca per camminare, qualcuno sarebbe apparso guidando un golf-cart per riportarla nella sua stanza per un pisolino. Per i primi due giorni, Lisa e i suoi bambini stettero in uno degli alloggi per i visitatori. La terza notte Michael ordinò una cena a lume di candela servita in terrazza e si presentò con un regalo: un girocollo di perle a tre fili con un fermaglio di diamanti, del valore di circa 50 mila dollari. Quella sera, mentre i suoi bambini e la tata dormivano nell'alloggio degli ospiti, Lisa stette con Michael nella sua stanza. Fecero l'amore? Lisa, dicono i suoi amici, è una donna a cui piace l'intimità fisica e non potrebbe essere coinvolta in un rapporto che non fosse sessuale. Lei sapeva che sua madre e suo padre avevano smesso di avere rapporti subito dopo che lei era stata concepita. Elvis incontrò Priscilla quando lei aveva solo 14 anni, lui ne aveva 24. I due vissero insieme per sei anni prima di sposarsi a Las Vegas, ma non fecero mai sesso. Poi, durante la luna di miele, Priscilla rimase incinta. Otto mesi dopo nacque Lisa Marie. Dopo Elvis non avrebbe mai toccato Priscilla di nuovo, dicendo che si sentiva strano a fare sesso con la madre di sua figlia. “Ero giovane e accettai questo modo di vivere come fosse normale” ricorda Priscilla. Anche se era una delle donne più famose d'America, Priscilla allora visse per alcuni anni un matrimonio senza sesso, prima di iniziare una relazione con il suo istruttore di karate che portò alla fine del matrimonio con Elvis. Lisa non voleva trovarsi nella stessa situazione. In verità, Lisa e Michael avevano un'intensa e attiva vita sessuale, cosa che sorprese molte persone. Era la prima volta che lui sperimentava una tale chimica con una donna. Quelli che lavoravano con lui dicono che l'inizio della relazione impattò positivamente sulla sua personalità, in termini di fiducia in se stesso. “Apparentemente Michael Jackson è un fenomeno a letto” disse l'amica di Lisa, Monica Pastelle “Lisa diceva che era incredibile, e lei aveva esperienza. Tutti le dicevano – Figurati, Lisa. Non può essere vero. Michael Jackson? Stiamo parlando di quel Michael Jackson? Quello col guanto? - Ma lei non scherzava, e non passò molto tempo prima che lei non pensasse più che fosse divertente”. Comunque fu questa sorprendente componente sessuale che cementò la relazione fra Michael e Lisa. La prima volta per loro fu in Florida, durante un weekend nella tenuta di Donald Trump a Palm Beach. Donald ricorda di aver visto Michael e Lisa camminare mano nella mano nella sua tenuta, persi in un reciproco sogno. Ad un certo punto Michael si inginocchiò e le baciò la mano; lei lo fece rialzare e i due si abbracciarono. Michael la guardava intensamente, ipnotizzato dal suo viso. Si baciarono. Lui tirò fuori dalla tasca una scatoletta. Quando lei l'aprì, il suo viso si illuminò: perle. “Era romantico” ricorda Donald Trump. “Più tardi chiesi a Michael come andavano le cose e lui mi disse – Alla grande. Ho appena baciato la più bella ragazza del mondo. Spero di essere degno di lei. Penso che dovrei sposarla -”.
“Fecero l'amore a casa di Trump” disse un'altra delle confidenti di Lisa “Lei disse che fu intenso, che le portò via il respiro. Non ho idea di cosa abbiano fatto, o di cosa lui abbia fatto a lei, ma dal momento che lei gravita verso il non convenzionale, era letteralmente fuori di testa per quest'uomo. Forse è difficile da credere per qualcuno, ma è vero lo stesso. Dopo quella prima volta lei fece per accendere la luce e lui balzò fuori dal letto e corse nel bagno in modo che lei non vedesse il suo corpo. Riemerse dopo venti minuti, truccato e con una vestaglia di seta. Poi lo rifecero ancora. A lui piaceva che lei indossasse gioielli a letto. Fra di loro facevano un gioco di ruoli, anche se Lisa non avrebbe mai detto che ruolo interpretassero”. Dire che Michael volesse dei bambini è sottostimare quello che sentiva sulla procreazione. Lui voleva dei figli. Quando Lisa non rimase subito incinta, anche prima che si sposassero, iniziò a esprimere il suo disappunto. “Io voglio dei bambini” disse “e pensavo che ne avremmo aspettato uno dopo un po' di settimane che facevamo l'amore. Ma Lisa dice che ci vuole tempo. Io non ho tempo” disse “Io voglio che accada adesso. Voglio così tanto dei bambini”.

Il 26 maggio 1994 Lisa e Michael si sposarono finalmente nella Repubblica Dominicana, dopo un breve e, secondo lei, “tranquillo” corteggiamento. Lisa aveva ottenuto il divorzio 20 giorni prima. Anche se Michael e Lisa si proclamavano pazzi l'uno dell'altra, buona parte del pubblico pensava che fossero semplicemente pazzi. Nel 2003 lei avrebbe dichiarato al Newsweek “Io ero davvero innamorata di lui, ma non so cosa c'era nel suo menu”. Lo stretto rapporto che si era creato fra di loro durante il periodo delle accuse era noto solo a quelli a loro più vicini. Non avevano fatto sapere niente alla stampa e quando si sposarono fu un fulmine a ciel sereno. Lisa era innamorata di Michael, lui provava lo stesso per lei? Sempre dolorosamente cosciente del vuoto della sua vita, lui disse che “aveva perso troppo” e che ora era determinato a “iniziare a vivere” e, in quel momento, ciò voleva dire innamorarsi di una donna, sposarsi e avere dei bambini con lei. E Lisa Marie era quella donna. Alcune delle persone che gli erano vicine pensavano che fosse troppo presto, dopo la riabilitazione, per buttarsi in un matrimonio, specie visto che non era mai stato sposato. Però la relazione fisica fu un fattore decisivo per convincerlo che, sì, lei era quella giusta.
Più tardi Michael avrebbe ammesso di essere deluso di essersi sposato con quel tipo di cerimonia. Era un romantico e aveva sempre sperato in un gran matrimonio, come quello di Jermaine, davanti alla famiglia e agli amici. Disse che nella cerimonia di 15 minuti, in spagnolo e davanti a sconosciuti (oltre ai testimoni che furono un’amica di Lisa e suo marito, l’ex cognato di Lisa) gli era mancata sua madre. In realtà Michael e Lisa non avvisarono nessuno del matrimonio, né famiglia né amici. Quando Michael telefonò ad Elizabeth dalla Repubblica Dominicana per darle la notizia, lei ne fu così sconvolta che passò il giorno successivo al telefono con gli amici dicendo loro che era, come diceva lei, “così preoccupata per Michael che non so cosa fare. Mi sto strappando i capelli per questa cosa! Cosa ha fatto? Cosa ha fatto?”. Dal canto suo Lisa nascose la cosa alla madre per quasi una settimana prima di confermarla. Priscilla era convinta che Michael stesse usando sua figlia per riabilitare la sua immagine danneggiata e non era felice della notizia. Lisa non era d'accordo. Lei sentiva che Michael l'amava veramente. Glielo aveva detto così tante volte che lei non aveva scelta se non credere alle sue parole. “Mio Dio! Usa il tuo istinto” la ammonì Priscilla. Non poteva credere che fra tutte le persone al mondo sua figlia avesse sposato proprio Michael Jackson. “Cosa ti dice la testa?” “Mi dice che devi farti gli affari tuoi” le rispose Lisa “E' tempo che io gestisca la mia vita e che tu ne stia fuori”. Anche l'ex marito di Lisa, con cui era rimasta amica, non era felice della loro unione. Le disse che era preoccupato per lei e per i bambini. Gli sembrava, come a tutti gli altri, che avesse fatto un grosso errore. Michael decise che non voleva annunciare il loro matrimonio. Voleva che avessero la loro privacy. Lisa non era d'accordo “Più lo teniamo nascosto e più l'interesse crescerà”. Infatti per i due mesi successivi la stampa uscì con titoli che speculavano se Michael e Lisa si fossero sposati. Nel frattempo i due presero una suite nella Trump Tower di New York, dove Michael iniziò a lavorare al nuovo album. Se Lisa pensava di essere famosa prima, avrebbe scoperto un interamente nuovo – e non benvenuto – tipo di celebrità, come moglie di Michael. Una delle guardie del corpo di Michael ricorda “Ci fu il caos quando i media e i fans sospettarono che i due novelli sposi fossero nella suite, anche se nessuno glielo confermava. Una mattina eravamo pronti per andarcene e Mike ci spiegò la strategia per fare uscire lui e la moglie. Non voleva che fossero visti insieme. Per lui tutto era un grande dramma, niente poteva succedere con facilità, doveva succedere nel pandemonio e nella confusione. Quando Michael fu pronto con il suo cappello, la sua maschera chirurgica e i suoi occhiali da sole spiegò a Lisa – Allora, esci prima tu, loro ti porteranno di sotto sul retro e poi salirai sulla macchina con i vetri oscurati. Poi io farò lo stesso e ci incontreremo dopo e nessuno ci intercetterà – sembrava felice dell'intrigo. Eravamo pronti. Lei lo squadrò dalla testa ai piedi e disse - Fottiti, no, scordati questa merda – ed entrò nell'ascensore principale per scendere nell'ingresso, da sola. Lui iniziò a urlare, preoccupatissimo – Lisa! No! E' pericoloso là fuori! Ti mangeranno viva! - Poi si girò verso di me dicendo – Non startene lì impalato, idiota, seguila! - Perciò mi precipitai dietro di lei, ma lei se n'era già andata. Quando glielo dissi, andò fuori di testa – La mia povera moglie! E' stata rapita! – disse – Come posso vivere adesso? Chiama la polizia, no, chiama l'FBI, no, chiama la CIA – Io gli dissi – Guarda, probabilmente è in un bar da qualche parte a mangiare una brioche. Fammela cercare – La trovai, un'ora dopo, in un bar lungo la strada, che stava bevendo un Martini con un tipo che aveva appena incontrato, ed erano le dieci del mattino.” Finalmente a luglio Michael e Lisa annunciarono che si erano sposati nel maggio precedente. Quando io partecipai a Good Morning America parlando della notizia del matrimonio di Michael scherzai che “i novelli sposi avevano fatto la lista di nozze da Toys'R Us (un grande negozio di giocattoli)”, pensando a quel tempo di non avere altra scelta che restare sul leggero sulla notizia, viste le reazioni ciniche in America. Dopo che lo show fu trasmesso un irato Michael mi telefonò “Come puoi dire una cosa del genere?” domandò “Come puoi prenderti gioco del mio matrimonio? Io amo Lisa. Perché la gente non ci vuole credere? Perché non vogliono che sia felice?” “Devi capire che sembra strano” gli spiegai “Il matrimonio è venuto fuori dal nulla. Ci sono persone che non credono sia legittimo”. “Sai, non mi importa di cosa pensa la gente” disse Michael, arrabbiato “Lei è mia moglie, io la amo”. Io colsi l'opportunità di fargli alcune domande sul loro rapporto. Avevano fatto un contratto prematrimoniale? “Nemmeno per sogno” disse “Che tipo di matrimonio sarebbe?” Lisa era incinta, come era stato riportato? “No” disse “ma vogliamo dei bambini e li avremo. Ma non mi mettere fretta” mi disse, ora ridacchiando. C'erano voci che Lisa, su richiesta di Michael, si fosse sottoposta a una liposuzione e ad un'operazione per aumentare il seno. Era assurdo, ma decisi di chiederglielo comunque. “Ridicolo” mi disse “Devi solo provare a dire a Lisa Marie cosa deve fare. Non succederà mai. Non sarei capace di convincerla a fare nulla. La verità è che si è fatta rimuovere la cicatrice dell'appendicectomia e si è fatta una dermoabrasione per sbarazzarsi di vecchie cicatrici dell'acne”. Mi raccontò anche, di sua iniziativa, un aneddoto su quando le aveva dato un anello di fidanzamento. “Io e Lisa eravamo in soggiorno, a Neverland, e stavamo bevendo un bicchiere di vino” mi disse “Avevamo appena finito di vedere Eva contro Eva, con la grande Bette Davis. Entrambi adoriamo quel film. Mi avvicinai a lei tirando fuori dalla tasca questo enorme anello di diamanti. - Quindi che ne pensi? - le chiesi – Vuoi? - lei urlò – Sì, sì, sì! – Ok, ora devo andare” concluse “Dì soltanto alla gente di lasciarci in pace, vuoi? Siamo felici. Questo dovrebbe bastare”. Come si è scoperto, anche se Lisa amava Michael, lei – non lui – era quella con certi obiettivi che sperava di ottenere dal matrimonio; il primo fra tutti era la realizzazione della sua carriera musicale. “Michael disse a Lisa che avrebbe provato a farle avere un contratto con la Sony” dice la sua amica, Monica Pastelle “Sì, lei lo amava. Non lo aveva sposato per la sua offerta di aiutarla nella sua carriera, ma era sottinteso che lui avrebbe cercato di aiutarla”. Per l'anno successivo gli sposi divisero il loro tempo fra Neverland e la casa di Lisa. Lei non voleva perdere la sua indipendenza. In più i suoi figli pensavano che Michael fosse un po' strano, specie Danielle, la bimba di 5 anni. Non importava quanto lui ci provasse, non riusciva a piacere a Danielle. Di solito era così bravo con i bambini, ma non con Danielle. Lei lo guardava, strillava e correva nell'altra direzione. Pertanto Lisa e i bambini stavano pochissimo a Neverland. Quando iniziò a vivere con lui Lisa rimase stupita del livello di repressione emozionale di Michael. Determinata ad “aggiustarlo” cominciò ad impegnarsi a scoprirlo strato dopo strato, come si fa con una cipolla. Ma era difficile: i suoi strati protettivi erano spessi e impenetrabili. C'erano voluti anni perché diventasse quello che era e lui non sarebbe cambiato facilmente. Lui non voleva diventare più comunicativo, come insisteva Lisa. Lui non voleva diventare più estroverso, come suggeriva Lisa. A Lisa sembrava folle che suo marito desse continuamente la colpa ad altre persone per i problemi che erano chiaramente provocati da lui stesso. Lisa faceva parte di Scientology ed era convinta di essere l'artefice della sua vita e non dava la colpa agli altri per quello che non funzionava per lei. Quando fallì il suo primo matrimonio non dette la colpa alla stampa o alla fama, dette la colpa a se stessa e più tardi si rese conto di aver fatto un grande errore divorziando da Danny. Avrebbe voluto tornare indietro, ma non poteva e allora trovò il modo di comprendere Danny nella sua vita, come un ottimo amico. “Lisa sentiva che Michael faceva troppo la vittima” disse Monica Pastelle “Anche se era comprensibile, visto quello che aveva passato l'anno precedente. Il loro rapporto divenne teso appena lei cercò di spingerlo ad essere meno dispiaciuto per se stesso, ad elevare il suo spirito. Lei diceva che era come un ragazzino arrabbiato col mondo. Lei non aveva affatto pazienza con la storia dell'infanzia perduta. - Chi non ha avuto un'infanzia infelice? – diceva - Trovami qualcuno che abbia amato ogni singolo secondo della sua infanzia e sarà una persona che si è illusa nel credere una cosa del genere”.

Michael e Lisa di sicuro non hanno fatto molte apparizioni televisive, ma le due che hanno accettato di fare insieme sono state memorabili. Nel settembre 1994 apparvero come marito e moglie agli MTV Awards a New York, di fronte a 250 milioni di spettatori. Nel backstage Michael annunciò a Lisa “Quando usciremo ti bacerò” “No, non lo farai” “Oh, sì” disse sorridendo. Pensava di essere simpatico, ma Lisa non stava scherzando. “No, Michael, è una stronzata. Assolutamente no, non voglio farlo”. “Oh, lo farai. Sarà grande!” “Ti sto dicendo di non fare questa fottuta cosa” lo avvisò “Dico sul serio”. Circa un'ora dopo percorrevano il palco in mezzo ad un applauso tonante, tenendosi per mano. Lisa non sapeva quando ci sarebbe stato il bacio, ricorda, ma sapeva che ci sarebbe stato perché “in quel momento mi resi conto che lui faceva quello che voleva”. Disse che gli stringeva la mano così forte che pensava si bloccasse la circolazione. “Nessuno pensava che sarebbe durato” disse Michael al pubblico con un sorriso smagliante. Fece un cenno a Lisa, poi l'abbracciò e la baciò sulle labbra. “Sembrò goffo perché non lo volevo assolutamente” disse Lisa, anni dopo “Ho odiato questa cosa. Mi sentii usata, come materiale di scena. Fu terribile”. “Dopo ebbero un duro scontro sull'argomento” disse Monica Pastelle “il punto per lei era questo – Ti avevo detto di no e te ne sei fregato – Ma Michael pensava fosse stato grande, una scena da applausi. Era tutto per lo show, no? Cosa potevano fare per essere sui titoli? Questo era quello che lui pensava. - Ma la gente parlerà di questo bacio per decenni – disse lui – Non ti pare? Trasmetteranno questo filmato più e più volte – Lisa rimase incazzata per giorni. - Non provare neanche a venirmi vicino - gli disse.” Quella stessa settimana Michael era irritato dai resoconti dei giornali che suggerivano che se Elvis fosse stato vivo non avrebbe approvato il matrimonio. “Penso che dobbiamo scoprirlo” disse. Suggerì che lui e Lisa dovevano fare una seduta per contattare il Re. Era serio. Disse a Lisa che aveva amici che potevano comunicare con i deceduti e che loro due potevano parlare con Elvis e chiedergli la sua opinione sulla loro unione. Lisa pensava che l'idea fosse di pessimo gusto. Quando Michael continuò a pressarla, lo freddò “Ho detto di no e se continui su questa strada, avranno bisogno di un medium per contattare te nell'aldilà, perché è là che ti farò finire, adesso!”. Michael non menzionò più l'idea. “Oh, era una proposta” disse poi “Può una persona fare una proposta?”.

Nove mesi dopo, nel giugno 1995, furono intervistati da Diane Sawyer nel programma Dateline. Lisa non aveva mai partecipato ad un programma dove rispondeva a delle domande. Dopo anni di terapia attraverso Scientology, era riuscita a venire a patti con la sua celebrità. “Sì, devo dire che Scientology mi ha aiutato molto. Ho avuto una vita difficile, in qualche modo. Ma l'ho superata e ho fatto tutto per me stessa”. Quella sera Lisa apparve al mondo come una sofisticata donna di 27 anni, splendida e di sicuro vittima di nessuno. Diane Sawyer iniziò parlando delle accuse e Michael spiegò di non aver mai fatto del male ad un bambino o a qualcun altro, ma che dato che i suoi legali non potevano garantirgli che la giustizia avrebbe trionfato, aveva deciso di arrivare ad un accordo. Durante la sua spiegazione la Sawyer tentava continuamente di interromperlo, chiedendogli quanto era la cifra dell'accordo. Ad un certo punto una protettiva Lisa la fece brutalmente stare zitta dicendo “Gli è vietato parlarne”. “I termini specifici dell'accordo?” “I termini specifici e la cifra”. Stava andando abbastanza bene finché la Sawyer non riportò il discorso sui bambini chiedendo cosa faccia un uomo di 36 anni che dorme con un bambino o più bambini. Michael iniziò il suo monologo solito sull'innocenza e la purezza finché Lisa, frustrata dalla cosa, decise di mettere la questione in prospettiva. “Lasciami dire solo che io ho visto questi bambini. Loro non lo lasciano nemmeno andare in bagno senza correre nella stanza con lui. Loro non lo perdono di vista. Quando lui salta sul letto loro saltano sul letto con lui!” Lisa era madre di due bambini, la sua credibilità era in questione solo per il fatto che era seduta vicino a suo marito, in tv, cercando di spiegare perché fosse giusto per lui dormire con dei bambini che non erano suoi. Doveva almeno fare del suo meglio. La Sawyer le chiese se avrebbe lasciato suo figlio, una volta diventato dodicenne, fare quello con Michael. Lisa coraggiosamente tentò più dell'impossibile. “Sai, se non conoscessi Michael, neanche per sogno” disse “Ma siccome lo conosco e so che non è... so che non è così e so che lui ha una cosa per i bambini...” la sua voce si spense “Mi dispiace...” disse alla fine. La Sawyer si dedicò di nuovo a Michael, insistendo più volte se lui ormai avesse capito, se questa cosa di dormire con i bambini fosse alle spalle, ma Michael non rinnegò quello che aveva fatto e disse che era tutto “morale e puro. Io non penso in quel modo. Non è quello che ho nel cuore”. E che avrebbe ancora dormito con i bambini “se loro vogliono. E' purezza, amore e innocenza, completa innocenza. Se stai parlando di sesso, è una pazzia. Non sono io. Vai a cercare qualcun altro perché non è Michael Jackson. Non è una cosa che mi interessa”. (Una conseguenza di questa intervista fu che Evan Chandler gli fece causa – di nuovo! - sostenendo che aveva rotto i termini dell'accordo. I suoi legali riuscirono a far respingere la causa). La Sawyer chiese a Lisa se il matrimonio fosse una finta come si diceva e lei rispose “E' una schifezza. Mi dispiace. La cosa più ridicola che abbia mai sentito. Non sposerei qualcuno per una ragione che non sia che ne sono innamorata.”. Gli scherzi di Michael durante l'intervista, non ultimo le due dita di Michael dietro la testa di Lisa a formare delle corna, dettero molto fastidio a Lisa, lei voleva che fossero percepiti come seri e non scherzosi. “Che fottuto disastro” disse dopo l'intervista. Era mortificata e arrabbiata. “Sono così incazzata con Diane Sawyer, il modo in cui pressava e pressava sulla nostra vita sessuale. Gesù, è stato terribile. Oh mio Dio, non posso crederci, non posso credere che quello è stato trasmesso in TV”. Michael non era dello stesso parere, gli era sembrata abbastanza positiva, avevano ottenuto dei punti sulle accuse ed erano sembrati una bella coppia. Pensava che alla gente fosse piaciuta. In realtà la loro relazione era iniziata nel periodo delle accuse, superate quelle il loro rapporto era rimasto fondato sulla loro sorprendente alchimia sessuale. “Fu dopo l'intervista che le cose iniziarono ad andare male” dice Monica Pastelle “Lisa cominciò a chiedersi se non avesse fatto un errore a scegliersi lui come partner per la vita. Il gran sesso continuò, comunque. Era la cosa che le rendeva difficile vedere chiaramente le cose, quello che succedeva nella privacy della loro camera era ciò che la teneva agganciata al loro rapporto. Però c'era tensione. Quando non facevano sesso, litigavano”. Un consulente di Michael ricorda “Ero in studio con lui quando Lisa entrò. Si accasciò vicino a Michael, avvilita. Non si dissero una parola. Lui continuò a occuparsi delle sue manopole e dei suoi dischi, ignorandola. Poi, dopo cinque minuti di silenzio, Lisa lo guardò a lungo. Si alzò. Quando arrivò verso la porta disse - E' stato un piacere parlare con te, come sempre! -. Lui la ignorò. Io gli dissi - Ehi! Mike! Che succede? E' tutto ok fra voi due? - Lui disse “Certo, va alla grande. Non so perché è così incazzata con me – Poi, come se avesse avuto un pensiero improvviso, disse – Aspetta! Pensi che sia nel suo... capisci.. il suo – e abbassò la voce, drammaticamente – il suo periodo? -”.

Nell'ottobre del 1994 Michael e Lisa furono invitati con alcuni amici a cena a casa di Elizabeth Taylor a Bel Air. La sessantaduenne Elizabeth prese in disparte Lisa per offrirle alcuni consigli su come far felice suo marito. “Sii sempre perfetta. Lui è parte del glamour e devi farne parte anche tu. E se non ti piacciono i gioielli che ti regala, fingi, comportati come se ti piacessero. E mantieni camere separate per mantenere l'interesse.” Più tardi, lontano dalle orecchie di Elizabeth, Lisa chiese a Michael “In che mondo vive? Ci credo che ha divorziato sette volte!”. “Lisa,” disse Michael minacciandola scherzosamente col dito “sii gentile”. Lisa trovava divertente che Michael fosse pazzo per i cosmetici. Riusciva a passare ore nel bagno mettendosi o togliendosi differenti tipi di makeup. Infatti lei non l'aveva mai visto senza trucco. Se dormivano insieme la mattina Michael era già in bagno a mettersi il makeup prima che lei si svegliasse. Se guardava il cuscino lo trovava sporco di trucco. Non la infastidiva, “Tante star si truccano”, diceva “Se lui ne è felice perché mi dovrei preoccupare?”. Lisa provava a sorprenderlo alzandosi prima di lui e toccandogli la spalla, ma lui strillava “No, Lisa, non guardare, per favore non guardare!” e scappava dal letto rifugiandosi in bagno. Lei scoppiava a ridere. Ma i momenti felici fra loro erano diventati rari. Il loro più grosso problema matrimoniale era che Michael insisteva a voler essere libero di andare in vacanza con i suoi giovani amici, anche se era un uomo sposato. Lisa non credeva che il marito fosse un pedofilo, questo lo aveva chiarito da tempo “Non lo avrei mai lasciato con i miei figli se avessi creduto una cosa del genere” disse più tardi “E neanche l'ho mai visto fare qualcosa di inappropriato”. Però era sgomenta che lui volesse essere ancora visto in compagnia di ragazzini, considerando quello che avevano passato con la storia di Jordie Chandler. Lei pensava che ogni apparizione pubblica con giovanissimi, specialmente maschi, sarebbe solo servita a spargere ancora chiacchiere e insinuazioni su di lui e, di conseguenza, su di lei. Ma Michael non accettava compromessi, non aveva esperienza con questo concetto. Quando i due discutevano sulla continua presenza di giovanissimi nella sua vita lui stabilì la sua regola: lui avrebbe fatto quello che voleva fare e, se Lisa lo amava, doveva accettare le sue scelte. “Lisa non capiva come Michael potesse ignorare i suoi sentimenti” disse James Cruse, che la conosceva bene all'epoca “Era imbarazzante per lei difendere costantemente le sue azioni, spiegando che non era un pedofilo, che non era compreso, che era un bambino nel cuore, ecc ecc... la solita roba che si sentiva sempre su di lui. Non sembrava che a lui importasse che per lei fosse difficile. Lui voleva solo vivere la sua vita nel modo in cui l'aveva sempre vissuta. - Quello che faccio non è affar tuo – le disse. Questo la fece letteralmente esplodere. - Come puoi dire questo? Certo che sono affari miei – gli disse – Sei mio marito. Tu sei affar mio! -”.
“Perché sei così egoista?” urlò Lisa a Michael una sera di fronte allo staff di Neverland. Avevano appena finito di cenare e si erano piazzati davanti al camino. Mentre parlavano Michael fece scivolare nella conversazione che stava considerando una vacanza in Francia con i fratelli Cascio del New Jersey, Eddie II e Frank. Lisa era stordita. “Come sei arrivato ad essere così?” gli chiese “Non ti interessa come mi fa sembrare, che tu vada in vacanza con due ragazzini? Non te ne importa niente di me?” “Io, egoista?” chiese Michael, sbigottito “Ma guarda quanti soldi ho dato in beneficenza. Perché, Lisa? Io amo tutti i bambini del mondo”. Secondo i testimoni, Lisa lo fissò, a bocca aperta. “Cosa c'entra questo?” replicò. Era furiosa “Sto parlando di te e di me, Michael, non di tutti i bambini del mondo. In effetti sei la persona più egoista che abbia mai conosciuto”. Michael fece una smorfia, come se fosse stato colpito allo stomaco. Le lacrime spuntarono nei suoi occhi. Nessuno gli aveva mai detto una cosa del genere prima, non dai tempi di Joseph comunque. “Oh, a che serve?” chiese Lisa, ignorando il suo dolore. “Tu non capisci, vero? I bambini del mondo” ripeté, arrabbiata. “Non posso ancora credere che tu mi abbia detto questa cosa”.
“Ero entrata in questa cosa del - Voglio salvarti -” ammise Lisa nel 2003 “Avevo delle idee romantiche in testa che io potevo salvarlo e insieme potevamo salvare il mondo. Pensavo che tutte queste cose che faceva, la filantropia e i bambini e tutto il resto fossero impressionanti. Ok, mi illudevo”.
Più tardi, quando Michael raccontò l'incidente ad un suo collaboratore disse di sua moglie “E' stata così cattiva con me. Perché è così stronza con me? Che le ho mai fatto?” “E' troppo presto dopo la tua riabilitazione, Mike” gli disse il suo collaboratore “Questo tipo di conflitti non ti fa bene. Devi continuare a lavorare per restare senza l'aiuto di medicinali”. “Io, Eddie e Frank siamo amici da anni” disse Michael, sembrava non aver sentito l'appunto del suo amico. Scosse la testa incredulo “Siamo stati in tutto il mondo insieme. E' una cosa innocente. E ora Lisa mi odia per questo”. Si fermò, come colpito da un fulmine. “Oh mio Dio, mi odia. E' come Katherine e Joseph, tutto da capo, è così?”. “Guarda, scordati questa cosa dei Cascio” offrì il suo amico “Dai, Mike. Li puoi vedere sempre. Perché complicare di più le cose con tua moglie?” “Perché sono un uomo adulto” disse Michael mentre si alzava per uscire dalla stanza “E non ho bisogno del permesso di nessuno per andare in vacanza con dei miei buoni amici. Ecco perché”. Michael fece la sua vacanza a Parigi con Eddie e Frank Cascio nel giugno 1995... e senza Lisa.

Nel settembre 1995 vennero fuori delle voci che Michael e Lisa stavano divorziando, causando una tempesta internazionale di titoli da prima pagina. Mi organizzai per avere un'intervista telefonica con Michael per la rivista australiana Woman's Day. “Lasciami dire solo questo” mi disse impazientemente “No. No. No. No. Queste storie sono dannate bugie tirate fuori da gente che spera di essere fortunata con una di esse e vincere alla grande”. Gli chiesi se voleva rispondere alle notizie per le quali Lisa non sapeva della sua vacanza a Parigi con i Cascio. “Come se non gliel'avessi detto?” chiese Michael. Sembrava teso, stressato. “Come se non avesse potuto leggerlo da tutte le parti o vederci fotografati da ogni fotografo del mondo? Nessuno di noi due può avere un segreto verso l'altro, anche se volesse” disse “Siamo molto felici” disse del suo matrimonio. “Facciamo le cose a modo nostro. Non so se è convenzionale. I miei genitori sono sposati da 40 anni, il loro matrimonio è convenzionale? Non credo. Amo essere sposato, sapere che Lisa è qui” continuò “Lei è forte, è in gamba. Lei è dalla mia parte, mi ascolta, mi capisce, capisce il mio mondo”. Le accuse di molestie nei confronti di bambini erano uscite fuori di nuovo. C'era un resoconto che riportava che i 25 milioni dell'accordo sarebbero stati pagati a Jordie Chandlere in rate di 466 mila dollari in quaranta anni. Non era vero. Ma il resoconto riportava che Michael spende più di quella cifra in giocattoli. “Anche questo non è vero, probabilmente non spendo più di” si fermò come calcolando nella sua testa “circa Quando nel settembre 1995 Michael e Lisa apparvero insieme agli MTV Awards, lei era seduta incazzata e avvilita. Era stanca di discutere, stanca di cercare di salvarlo da se stesso. Aveva da poco chiamato Katherine Jackson per chiederle cosa pensava dovesse fare sull'insistenza di Michael di continuare ad avere ragazzini nella sua vita. “Voglio salvare questo matrimonio, ma voglio anche salvare Michael” disse, secondo quanto Katherine raccontò ad un amico in seguito “Lui va solo in cerca di guai. Cosa posso fare? Questa cosa mi sta facendo andare fuori di testa”. “Non so cosa tu possa fare ma so cosa non puoi fare: non puoi cercare di dirgli quello che deve fare” consigliò Katherine a sua nuora. Le disse quello che molti già sapevano: “Michael fa quello che vuole.” Le suggerì di rivolgersi a Johnnie Cochran, dicendo che il legale era l'unico a poter affrontare l'argomento con Michael. Lisa lo chiamò “Mio Dio! E' tutto così innocente, questa faccenda dei bambini” le disse Johnnie. Le suggerì che se voleva salvare il suo matrimonio avrebbe dovuto “lasciare essere Michael quello che era”. Michael più tardi si lamentò con sua madre del comportamento di Lisa agli MTV Awards “Non poteva nascondere la cosa almeno per una sera? Ma no, non lei. Lei ha mostrato tutto quello che provava in TV, vero? E' così aperta...” “Ma è quello che ti piace di lei” le ricordò Katherine. “Sì, ma in questo caso va contro di me” osservò Michael. Nonostante il loro matrimonio avesse dei problemi Michael continuava a pressare Lisa perché restasse incinta. Ma tutte le volte che l'argomento veniva fuori Lisa si comportava come se non lo considerasse una cosa seria, mentre per Michael la cosa era serissima. Lisa lo aveva capito, ma non se la sentiva di avere un figlio con Michael, come confermò nel 2003 “Quando immaginavo di avere un bambino con lui tutto quello che riuscivo a vedere era l'incubo di una battaglia per la custodia”. Inoltre dopo aver vissuto con lui e visto la sua interazione con le altre persone pensava che fosso troppo immaturo per crescere un bambino. “Pensavo che lui avesse bisogno di un genitore e non dovesse ancora essere lui il genitore”. Però non diceva niente di tutto questo a Michael a quel tempo. Sperava che semplicemente lui alla fine rinunciasse all'idea. Sempre in quel periodo la calda intimità che tanto era piaciuta a Lisa fra di loro si era raffreddata. Non poteva durare a lungo senza una vera comunicazione fra di loro. E Lisa sfruttava il loro desiderio calante per giustificare il fatto che non avevano figli. “Penso che dovremmo fare sesso se devo restare incinta e sai una cosa? Non lo sto facendo”. Una mattina a colazione Michael disse a Lisa “Guarda, la mia amica Debbie ha detto che resterà incinta e mi darà un bambino. Se tu non lo farai, lo farà lei. Che ne dici?”. Lisa non sapeva come prendere questa dichiarazione. Era una sfida? Una minaccia? O semplicemente un fatto? Non è certo il tipo di notizia che una moglie ama sentire dal marito: se non vuoi avere il mio bambino, la mia infermiera lo farà. Era sbalordita dalla serietà del suo tono. Chi avrebbe cresciuto questo bambino? Lei e Michael? Debbie? O Michael da solo? La vita con Michael Jackson stava diventando un po’ troppo strana per lei, come se non fosse già strana abbastanza. Lei incontrò il suo sguardo “Non scherzi?” osservò. “Bene, allora. Per me va bene” disse in tono controllato “Dille di andare avanti e farlo”. Le settimane diventarono mesi. Nell’inverno del 1995 Lisa e Michael non si parlavano neanche più e non perché Lisa non voleva comunicare con lui ma perché semplicemente non riusciva a trovarlo. Lei sapeva solo che non era a Neverland e nessuno del suo staff le diceva niente. Dopo una settimana che lo cercava, le arrivò da parte sua un omaggio floreale a casa: dozzine di rose rosse con un biglietto che diceva “Love, Michael”. Viste le circostanze il gesto non aveva senso. Esasperata, buttò i fiori nella spazzatura. Sempre in quel periodo lei era furiosa con lui per una storia pubblicata su TV Guide dove lui aveva detto che Lisa gli aveva riferito che Elvis aveva fatto una plastica al naso. “Lui stava citando me, che io gli avrei detto – Presley s’è fatto la plastica al naso – che è assolutamente una cazzata” ricorda “Io la lessi e la gettai attraverso la cucina - Cosa ti avrei detto??? –“. “Stava diventando uno schifo” disse dieci anni dopo “Ero pronta ad ucciderlo, giuro su Dio”. A dicembre 1995 Michael tornò a Neverland. Priscilla Presley decise di fargli una visita a sorpresa per sapere cosa gli stava succedendo. “Quando arrivò vide Michael nel soggiorno che giocava con una dozzina di bambini, tutti carponi, qualcuno rideva, qualcuno piangeva” ricorda Monica Pastelle “Era come un grande asilo, con un uomo adulto in mezzo, in apparente stato di beatitudine. Anche se nulla di male stava succedendo, lei era sbalordita. Era così inquietante, Priscilla se ne andò, immediatamente”. Lisa fu senza parole quando sua madre le raccontò quello che aveva visto. Una settimana dopo Michael era a New York per provare un concerto al Beacon Theater “Michael Jackson – One night” che doveva essere trasmesso in televisione il 9 dicembre. Il 6 dicembre collassò durante le prove e fu portato al Beth Israel North Hospital. I suoi dottori dissero che aveva avuto un’aritmia cardiaca, o battito irregolare dovuto ad una forte disidratazione, gastroenterite e squilibrio chimico che aveva colpito il suo fegato e i suoi reni. Inoltre aveva un’infezione virale. La mattina sembrava stare bene. Marcel Marceau che doveva partecipare al programma durante la canzone “Childhood”, era alle prove quando Michael è collassato. “Era così pieno di energia, assolutamente in condizioni splendide” disse il mimo, che aveva voltato le spalle un momento durante la prova di “Black or White” sotto le luci calde e accecanti. “Ho sentito silenzio” disse il mimo “e tutto si è fermato. Ho guardato e lui era sul pavimento”. Quando sono arrivati i medici il battito di Michael era irregolare e la pressione bassa. Aveva così tanto makeup che per controllare il suo pallore hanno dovuto alzargli la maglietta e guardare il torace. Appena fu ricoverato, i suoi addetti stampa chiamarono Lisa e con frenetiche spiegazioni la supplicarono di volare accanto al marito. “Diavolo, no” fu la sua risposta. “Che se ne scordi. Non verrò, perché dovrei?”. Non poteva uscirne facilmente, comunque. Il collasso di Michael era su tutti i giornali e tv. L’ospedale aveva anche messo su un numero telefonico con messaggi automatici che aggiornavano sulle sue condizioni. I media erano assembrati davanti all’ospedale aspettando che la moglie arrivasse. Dopo tutto, anche Diana Ross si era fatta vedere. Finalmente, e sorprendentemente per i suoi amici, Lisa si arrese. Arrivò il giorno successivo e fu fatta entrare da un ingresso laterale. E’ possibile che Michael davvero la volesse vicino. Ma quando fu lì lui si sarà pentito di essere stato d’accordo alle manovre per le pubbliche relazioni. Si presentò con gli occhi fiammeggianti. Quando entrò nella stanza la prima cosa che vide furono i poster incorniciati di Shirley Temple da piccola, Topolino e Topo Gigio. Quando Lisa guardò Michael, lui sembrava nel suo letto di morte. Sembrava avesse tubi che uscivano da ogni arto. Più tardi avrebbe detto che le sembrava la patetica creatura di E.T. . Mentre stava lì E.T. la fissò debolmente, e raccogliendo tutte le sue forze riuscì a dire “Ciao Lisa, come stai?”. Lisa non era commossa. Non le importava molto della salute di Michael, non in quel momento comunque. Sospettava che non avesse avuto problemi di “disidratazione” o “esaurimento”. Tempo prima le aveva parlato dei suoi attacchi di panico. Secondo quelli che la conoscevano bene, lei pensava che ne avesse avuto un altro e non di certo per il previsto concerto, pensava lei. Ne aveva fatti diversi, perché proprio in questo caso particolare questa reazione? La trasmissione era stata spostata indefinitamente, costando a Michael e alla HBO una fortuna (non sarebbe mai andata in onda). Qualunque cosa gli stesse succedendo era una cosa seria. Adesso che Michael non poteva scappare, lei voleva affrontarlo. Perciò, dove era stato? Perché era così ansioso? Più importante, cosa doveva fare con lui? Michael di solito cercava di evitare il confronto. Per cui avere lì la moglie così irata era sconvolgente, di sicuro il suo cuore doveva battere impazzito nel petto. A rendere le cose più tese c’era il fatto che i fratelli Cascio avevano lasciato la stanza cinque minuti prima. Lisa li aveva visti? Difficile da dire, la sua faccia era impassibile. Ma era probabile che non li avrebbe nemmeno riconosciuti. Lisa si chiuse la porta alle spalle. Lei e Michael iniziarono una conversazione privata e, a giudicare dalle sue (di lei) urla che si sentivano dalla stanza, animata. “Io sono come un leone, ruggisco” avrebbe detto nel 2003 “Non voglio essere una vittima. Non metto il broncio, mi arrabbio. Preparo subito la rappresaglia. Il 20 agosto 1996 il divorzio fu finalizzato. Lisa come parte dell’accordo ebbe il 10% delle royaltees dell’album History. L’accordo prevedeva che lei poteva scrivere un libro sul suo matrimonio, lei non aveva firmato un cosiddetto “accordo di riservatezza”. A quel tempo, però. Lisa voleva solo continuare la sua vita e la sua carriera. Disse che aveva grande stima di Michael e rifiutò di parlare di lui in modo critico, scegliendo di preservare la sua dignità tenendo segreta la loro vita privata insieme. Sette anni dopo Lisa cominciò a parlare della sua frustrazione come moglie di Michael durante la promozione del suo album di debutto, To Whom It May Concern (vuol dire A chi può interessare… appunto…), con la Capitol Records.
Il cuore di Michael era pieno di disperazione per la fine del suo matrimonio. Non era mai stato così connesso con una donna, o con qualsiasi altra persona, al livello che aveva raggiunto con lei. Lei c’era quando ne aveva avuto più bisogno, durante i giorni neri delle accuse e dell’abuso di medicinali. “Lei è una forza della natura” diceva di lei “sempre qui per me. Non so come farò senza di lei”. Aveva anche un grande legame sessuale con lei, ed era la prima volta per lui. Prima non era mai riuscito ad aprirsi, a sentirsi disinibito e fisicamente intimo con chiunque. Invece con Lisa c’era riuscito. Chissà perché? E’ facile essere scettici sul rapporto di Michael con lei, ma facendo così si rischia di ignorare il suo ovvio essere umano. Nonostante la chirurgia plastica, l’esasperante amicizia con i bambini e tutto il resto dell’eccentrico comportamento che ha contribuito a rendere Michael Jackson un individuo strano, è sempre un essere umano con emozioni, sentimenti e un cuore che batte – e in qualche modo Lisa Marie Presley è stata colei che lo ha realmente toccato, che ha davvero influito su di lui. “Ho paura che non mi succederà più” disse Michael all’epoca “Sono spaventato a morte che sia finita per me, ora”. Infatti, è stato difficile per lui superarlo. Michael passò alcune settimane lamentandosi di quello che era successo con Lisa. L’amica di Lisa Monica Pastelle ricorda che lui voleva chiamarla per parlare con la sua migliore amica, Lisa, ma lei aveva bisogno di spazio, di allontanarsi da lui. Aveva riversato tutta la sua vita in lui, ora aveva bisogno di riprendersela. Alla fine Michael non ebbe altra scelta che proseguire da solo. Si definiva un “sopravvissuto”. Aveva la sua musica, la sua carriera, un enorme tour da preparare che richiedeva la sua completa attenzione. Inoltre lui e Lisa avevano diversi obiettivi nella vita. Lui voleva allevare dei figli, lei ne aveva già due e aveva chiarito che non ne voleva altri da lui. Michael non era abituato ad aspettare le altre persone, quando Debbie Rowe disse che avrebbe avuto il suo bambino, lui colse l’opportunità Con glaciale determinazione fu pronto ad andare avanti. Questo era stato sempre il suo modo di fare e all’età di 36 anni non era cambiato.

DALLA BIOGRAFIA DI JOE JACKSON

Questa campagna vergognosa da parte dei media giunse al suo culmine, e le accuse contro Michael avevano cominciato a prendere una certa piega. Ero molto seccato da questa storia. La mia salute peggiorava ed avevo paura di avere un'altra ischemia se avessi avuto ancora altri dispiaceri. Tutta la famiglia si riunì nello studio televisivo per smentire le voci diffuse dai media, ma molto stranamente, il programma non andò in onda a causa di problemi tecnici. Tutto era così strano, come se delle forze malefiche volessero impedirci di dire la verità. Fui felice di sapere che Lisa Marie era accanto a MIchael. Lei lo conosceva da molto tempo perchè suo padre, Elvis Presley, era andato con lei ad uno spettacolo a Las Vegas che avevo organizzato in quel momento per i Jackson5. Entrambi erano sotto i riflettori fin dall'infanzia, e Lisa Marie capiva molto bene Michael. Lei lo amava già da molto tempo, ma Michael non aveva detto una parola in pubblico riguardo ai loro progetti. Dopo la storia con la ballerina, era diventato molto prudente.Michael reagì a tutte queste menzogne sposando Lisa Marie. Nella loro prima intervista insieme, la giornalista domandò alla coppia appena sposata se avevano avuto dei rapporti sessuali. Potete immaginare se questa domanda fosse stata rivolta a Paul McCartney appena dopo il suo matrimonio con Linda....Non importa a quel giornalista di domandare ad una coppia sposata se hanno dormito insieme? Perchè due persone si sposano? Perchè non dovrebbero fare sesso? La domanda era offensiva.
Ma Lisa è un piccolo tesoro e contrattaccò:"Sì, sì sì!". Io l'adoro per questo. E Michael pensò la stessa cosa. Lui e Lisa avevano molto in comune. Lisa è cresciuta con la cucina nera. La nonna di Lisa era una donna nera degli Stati Uniti del Sud ed ha seguito Michael con piacere in questa passione reciproca perchè Michael ama anche lòui la cucina di Kate. Vicino a Lisa, Michael non aveva paura che lei lo volesse per i suoi soldi, lei ne aveva assai. Sapeva che lei non voleva altro che il suo amore. E lei capiva la pressione costante che era su di lui in quanto era una star, infatti per suo padre era stata la stessa cosa, e lei l'aveva provato sulla sua pelle perchè era la figlia di Elvis Presley.
In ogni caso, Lisa era e resta un grande amore nella vita di Michael. Quando penso a loro due, io sorrido sempre. Il loro amore mi riscalda il cuore.
Malgrado tutti i rumors, loro due sono sempre in contatto. Quando Michael diventò padre dei due bambini avuti da Debbie Rowe che egli chiamò in onore di Katherine e me, Lisa è rimasta una buona amica. Ma a volte, la stampa informa solamente delle cattive notizie, ed è così che nessuno ha potuto leggere che Lisa Marie era volata con Michael in SudAfrica, o che vanno spesso a cena insieme. Debbie ha sempre saputo, in ogni caso, che mIchael amava Lisa, e lo penso anch'io.
Debbie ed io non ci siamo mai incontrati, am con Lisa la famiglia è rimasta in contatto, anche dopo il divorzio. Lei tiene un posto molto speciale nel cuore di Michael.
INTERVISTA DI TARAK BEN AMMAR REALIZZATA DA KARL ZERO PER MJLEGEND




KZ: Perchè Michael aveva sposato LIsa Marie? A causa di Elvis Presley? Perchè hai detto che era un asessuato...
TBA: Penso che non hanno mai avuto rapporti. Non ero in camera con loro a dormire ma...
KZ: Ma è stato un colpo mediatico?
TBA: No, non credo.
KZ: Sarà perchè quando si sono incontrati, erano entrambi dei bambini sperduti?
TBA: Lei voleva fare la carriera di cantante, e Michael gli ha detto:"..ti aiuterò a realizzarla". Adorava Elvis Presley. Dopo lo scandalo del 1993, si è detto che."la sola maniera di togliere ogni sospetto, perchè le persone non pensino che se ho pagato è perchè sono colpevole, ebbene è di sposare la figlia del Re" visto che si chiamava il Re del Pop ed Elvis il Re. Ed è vero che per un momento, si è detto che era normale perchè aveva sposato Lisa Marie, tutto procedeva bene. era un amore platonico. erano amici. Li ho visti insieme in SudAfrica. Lei era molto gentile con lui e lui con lei, ma non era un matrimonio d'amore.
Source : BFM-TV / Retranscription : MJLegend
Lien : http://www.mjlegend.com/?p=988

silvia80
King of Pop
King of Pop

Messaggi : 1080
Data d'iscrizione : 17.09.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da Fairy MJ il Mar 8 Feb 2011 - 21:51

era un amore platonico. erano amici. Li ho visti insieme in SudAfrica. Lei era molto gentile con lui e lui con lei, ma non era un matrimonio d'amore.
quoto questo TBA la penso come te fratello Bravo!

_________________


http://www.facebook.com/pages/Dunikart-il-mondo-dei-gioielli-e-non-solo/191975327483059?ref=hl Vendita di Gioielli di bigiotteria e gioielli della tradizione sarda visitate questa pagina metti mi piace e se ti piace qualcosa contattami pirat

Fairy MJ
Admin
Admin

Messaggi : 8626
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 32
Località : Roma
Umore Umore : Ottimo

Vedere il profilo dell'utente http://mjjkingoflove.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da Sere_MJ il Mar 8 Feb 2011 - 22:01

Sopratttutto le ultime paroleeeeeeeeeeeeeee!!!

Sere_MJ
The Legend
The Legend

Messaggi : 10376
Data d'iscrizione : 22.02.10
Località : Comacchio

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da MIKE&JANETpassion! il Mer 9 Feb 2011 - 15:18

si infatti... non era per amoreeeee!

MIKE&JANETpassion!
The Legend
The Legend

Messaggi : 8454
Data d'iscrizione : 22.02.10
Età : 18
Località : neverland!
Umore Umore : incompresa

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da Zaira♥ il Ven 15 Lug 2011 - 14:22

interessante questo topic Wink mi sono arricchita di informazioni U_U

Zaira♥
The Legend
The Legend

Messaggi : 2966
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 19
Località : Neverland ♥ *-*
Umore Umore : Finalmente felice di nuovo!

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da PιεcεOғAηHεαят♥; il Ven 15 Lug 2011 - 15:34

Lisa odiava anche quando michael le faceva gli scherzi -.-"

_________________
" ..And tell him I miss him
Tell him I need him
Tell him I want him
I really want him to come back home, back to keep me warm.. "

PιεcεOғAηHεαят♥;
The Legend
The Legend

Messaggi : 12290
Data d'iscrizione : 16.05.10
Età : 20
Località : Her Arms ♥
Umore Umore : In Love.. ♥

Vedere il profilo dell'utente http://www.youtube.com/user/AleLoveMJ?feature=mhee

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da MissMJNaughty il Ven 15 Lug 2011 - 16:24

Poverino che era sposato con quella strega che non sopportava qundo faceva gli scherzi. Aveva fatto bene a lasciarla aveva bisogno di una che stava con lui che lo avesse amato semplicemente come Michael non per la Star ed infine che accettava gli scherzi che faceva.

MissMJNaughty
The Legend
The Legend

Messaggi : 3524
Data d'iscrizione : 22.11.10
Età : 29
Località : Nel Camerino Del Bad Tour Con Michael
Umore Umore : Felicissima

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da PιεcεOғAηHεαят♥; il Ven 15 Lug 2011 - 16:29

Esatto..

_________________
" ..And tell him I miss him
Tell him I need him
Tell him I want him
I really want him to come back home, back to keep me warm.. "

PιεcεOғAηHεαят♥;
The Legend
The Legend

Messaggi : 12290
Data d'iscrizione : 16.05.10
Età : 20
Località : Her Arms ♥
Umore Umore : In Love.. ♥

Vedere il profilo dell'utente http://www.youtube.com/user/AleLoveMJ?feature=mhee

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da Zaira♥ il Ven 15 Lug 2011 - 20:20

MissMJNaughty ha scritto:Poverino che era sposato con quella strega che non sopportava qundo faceva gli scherzi. Aveva fatto bene a lasciarla aveva bisogno di una che stava con lui che lo avesse amato semplicemente come Michael non per la Star ed infine che accettava gli scherzi che faceva.

quoto con te Miss

Zaira♥
The Legend
The Legend

Messaggi : 2966
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 19
Località : Neverland ♥ *-*
Umore Umore : Finalmente felice di nuovo!

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da innamorata di Michael il Dom 3 Nov 2013 - 9:32

pero' sono carini insieme!!!!!!!

innamorata di Michael
Piccola Stella
Piccola Stella

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 03.11.13

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tutte le donne di Michael Jackson

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato Oggi a 3:49


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum